Ultimo aggiornamento alle 18:40
PASSA IN PARLAMENTO LA MOZIONE CHE CONGELA I CANTIERI
ECONOMIA
Opposizione all'attacco: "la Lega ringrazia Di Maio per averlo salvato dal processo Diciotti con il sacrificio della Tav". Ambigua posizione dei leghisti nella votazione della mozione di Forza Italia. Così si perdono i finanziamenti
21 febbraio 2019
MONDO
Decreto dignità, a rischio 150 mila posti di lavoro
Economia - In calo le conferme dei rapporti di apprendistato, meno 13 per cento. Aumentano i contratti a tempo indeterminato, più 76,2 per cento. Penalizzati i giovani
Fratello Omar, speaker ISIS tacerà per sempre
Terrorismo - Fabien Clain, il jihadista francese che dal web del califfato rivendicò l'attentato al Bataclan, è stato ucciso in un raid aereo a Baghuz. Gravissimo anche il fratello, che faceva il suo stesso "lavoro"
Morto il Re delle notti di RaiDue
Televisione - Gabriele La Porta, 73 anni, aveva lavorato per 42 in Rai. Fu direttore di rete e responsabile di Rai Notte. Scrittore e filosofo, lascia libri e preziose testimonianze di una profonda cultura
CRONACA
Separatisti bloccano Barcellona
Europa - Strade e autostrade bloccate, idem le ferrovie. Incendiati pneumatici sulle corsie, rivendicazioni sociali e politiche
\
Cronaca - Maria Elena Boschi, in un'intervista a Il Foglio, interviene sull'arresto di Tiziano Renzi e della moglie. "Accuse difficili da dimostrare, molto fragili"
\
Italia - La figlia del diplomatico in fuga avrebbe scelto volontariamente di rientrare in patria per "vedere i nonni". Salvini non risponderà alle interrogazioni del
LA FOTO DEL GIORNO

Sette colpi di pistola fermano per sempre la parole forti di Malcom X, 39 anni, uno dei leader della lunga lotta per i diritti degli afroamericani. Era il 21 febbraio del 1965, Malcom stava arringando la folla alla “Audubon Ballroom” di Manhattan e appena una settimana prima era scampato ad un attentato insieme alla sua famiglia. Il 27 dello stesso mese si tengono i funerali ad Harlem, con più di un milione e mezzo di persone ad accompagnare il feretro. Per il suo omicidio saranno arrestati tre membri della “Nation of Islam”: li processano e condannano velocemente, per chiudere il caso. Ma il dubbio su chi siano stati i mandanti non è mai stato risolto.

ULTIME NEWS
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Mentre sui conti economici italiani cala il gelo e cala anche, in alcuni sondaggi, il gradimento degli italiani per il governo giallo-verde, torna tra noi un caro e vecchio amico di cui però non sentivamo la mancanza: il voto di scambio. Funziona così. I grillini si sono immolati (con conseguenze non prevedibili in una base liquida e rancorosa) per salvare il Capitano Salvini dal processo Diciotti e soprattutto le loro poltrone. In cambio la Lega ha condannato la Tav Torino-Lione alla morte per eutanasia, rinviando sine die gli appalti, mentre torna alla ribalta la commissione costi/benefici di Toninelli che boccia l’infrastruttura. In modo tragicomico, com’è nello stile del più bizzarro ministro di ogni tempo. Dunque. Tra le criticità messe in evidenza dal No Tav Marco Ponti, c'è “il pericolo per lo Stato di vedere diminuire il consumo di gasolio dei Tir e il calo dei pedaggi autostradali se il trasporto di merci abbandonasse la gomma per le rotaie”. Una scelta in aperta controtendenza rispetto alle istanze ambientaliste di cui i 5stelle si sono riempiti la bocca (e le urne di voti) per anni, gabbando così tanta gente in buona fede, tanto che il pasticcio degli ecobonus sulle auto non inquinanti, cioè la tesi addio diesel, hanno inferto una terribile mazzata alle aziende automobilistiche, soprattutto FCA, che si trovano con le vendite delle auto diesel bloccate e con il serio rischio di dover tagliare investimenti in Italia. Da una parte, secondo il governo giallo-verde, si blocca un‘infrastruttura vitale per il Paese perché - tra l’altro - riduce l’inquinamento (meno Tir, meno accise dei carburanti), dall’altra si attacca la produzione automobilistica, in calo vistoso, ma per la ragione specularmente opposta. Obiettivo, togliere di mezzo i motori diesel, anche gli Euro 6 e oltre che sono perfettamente nei parametri. E Lega che fa? Sembra ringraziare per il salvataggio di Salvini via Casaleggio Associati, regalandogli la morte della Tav, con 50 mila posti di lavoro perduti, finanziamenti Ue che saltano e magari anche qualcos’altro che non sappiamo ancora ma che sapremo presto. Se poi Salvini battesse un colpo in direzione contraria, benissimo. Vedremo.