Di Battista padre in Parlamento? M5s: "Fake news"

| Secondo indiscrezioni il padre di Di Battista, Vittorio si sarebbe candidato alle prossime elezioni. Ma l'ufficio stampa M5s smentisce la notizia che aveva già innescato e polemiche e sfottò: "Una fake news"

+ Miei preferiti

“Largo agli anziani. Se il figlio fa un passo indietro, allora si chiede al padre di farne uno in avanti, per riempire il vuoto lasciato dal rampollo. Neanche il tempo di raccogliere i cocci delle parlamentarie online, viziate dal cattivo funzionamento della piattaforma «Rousseau», che i grillini devono fare i conti con le pressioni della base sulle candidature”, scrive oggi Il Giornale on-line

Secondo indiscrezioni, attivisti del Movimento 5 Stelle avrebbero chiesto a Vittorio Di Battista, padre di Alessandro, di candidarsi in Parlamento. Un ribaltamento del vecchio welfare all'italiana, con il genitore che andrebbe dunque a occupare lo scranno a Montecitorio fino a oggi occupato dall'erede.

Dibba senior si definisce con orgoglio «fascista». Lo scorso ottobre, mentre in Parlamento si discuteva l'approvazione del Rosatellum, Vittorio Di Battista è quasi venuto alle mani con il generale Antonio Pappalardo, proprio di fronte alla Camera. Quest'ultimo, militare in pensione ed ex parlamentare, guida il Movimento Liberazione Italia, un gruppo nazionalista che se la prende con i «mestieranti» della politica. Durante la protesta contro la legge elettorale, tra il generale e Vittorio Di Battista volarono parole grosse, e l'anziano genitore fu più volte strattonato. Dulcis in fundo, Di Battista senior non ha esitato ad attaccare Luigi Di Maio: “Torna la vecchia politica, aveva detto.

Ma subito arriva la smentita pentastellata: “oggi il Giornale, pur in assenza di dichiarazioni o conferme da parte di Vittorio Di Battista, sbatte la storia in prima pagina sostenendo che, “secondo indiscrezioni, attivisti M5S avrebbero chiesto” al padre di Alessandro di candidarsi. Una storia che viene smentita in mattinata proprio dall’ufficio stampa del MoVimento 5 Stelle: “Quella della candidatura del padre di Alessandro Di Battista è l’ennesima fake news di questa campagna elettorale contro il MoVimento 5 Stelle. Alcuni giornali e giornalisti, prima di scrivere notizie false e infondate, dovrebbero almeno verificare, nel rispetto delle regole deontologiche della professione”.

 
60 secondi
Assolti padre e fratello, avevano ucciso Sanaa
Assolti padre e fratello, avevano ucciso Sanaa
Il delitto in Pakistan ad aprile, secondo i giudici "non ci sono né prove, né testimoni". Rischiavano la pena di morte. La triste storia della 25enne unita perché voleva sposare un italiano
L'assassina vuole tornare dai suoi figli
L
Chiara Alessandri, 44 anni, ha ucciso a martellate Stefania Crotti, 42 anni, madre di una figlia di 7 ma ora vuole i domiciliari. "Andrei a casa da mia madre". Istanza al riesame. "Preoccupata per i miei bimbi"
L'odio e la violenza, l'amore e il perdono
L
Nel romanzo di Marika Campeti ("Il vicolo delle Belle", ed. Apollo) le storie di donne diverse ma unite da un fattore comune, immerse in culture che generano ogni tipo di violenza e di sopraffazione
Playstation e calcio, la trappola del pedofilo
Playstation e calcio, la trappola del pedofilo
Condannato a 22 anni di carcere un 28enne inglese che attirava le sue vittime con la scusa di giocare su una playstation. il giudice "inorridito dalla sua depravazione". La testimonianza di un minore violentato
Impeachment Trump, arriva la smentita
Impeachment Trump, arriva la smentita
Il procuratore speciale Mueller smentisce lo scoop di Buzzfeed, definendo "non accurato". Ma il media USA conferma le rivelazioni. Lo staff di Trump ironizza: "Fakenews". L'avvocato: "Vogliono distruggere il presidente"
Gillette, ma davvero tutti gli uomini sono cattivi?
Gillette, ma davvero tutti gli uomini sono cattivi?
Fa discutere la campagna pubblicitaria delle famose lamette. Nel video, in accordo con #MeToo, si propone un modello contrario alla "mascolinità tossica" e violenta. La destra Usa insorge: "Boicottiamo i prodotti, basta luoghi comuni"
I Toninelli-boys bocciano la Tav e il Nord si ribella
I Toninelli-boys bocciano la Tav e il Nord si ribella
I governatori di Lombardia e Piemonte pronti al referendum dopo lo scontato No della commissione costi/benefici. I grillini hanno scelto i tecnici tra gli oppositori all'opera. Sabato i "Si Tav" tornano in piazza
"Chiedo asilo, in patria mi vogliono torturare"
"Chiedo asilo, in patria mi vogliono torturare"
Una 18enne araba è barricata da ore in un albergo dell'aeroporto di Bangkok in Thailandia. Non vuole tornare a casa perché la aspetta un matrimonio combinato e teme violenze e torture da parte della famiglia
Raggi la star del Rigoletto
Raggi la star del Rigoletto
Abito su misura dello stilista Camillo Bona: "Per esaltare la bellezza e la personalità di Virginia Raggi"
A Torino tutto il mondo dei No
A Torino tutto il mondo dei No
Anarchici, autonomi dei centri sociali da tutta Italia per manifestare l'8 dicembre contro la Tav. Una rete logistica con bus e accoglienza. Ma chi paga? In piazza anche i fautori del Sì. Timori per incidenti