E ora le multe arrivano via PEC se hai già la casella

| Provvedimento già pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, i verbali inviati via mail conterranno tutte le indicazione necessarie per i pagamenti delle sanzioni. Senza PEC, la solita raccomandata. Si parte a febbraio

+ Miei preferiti

Da febbraio le multe prese dagli automobilisti saranno notificate tramite #PEC, ovvero la casella di #Posta Elettronica Certificata. Il provvedimento riguarda tutti coloro che ne hanno una, fra questi sicuramente chi possiede una partita iva: tramite un codice della sanzione applicata per violazione al codice della strada si potrà dunque capire cosa si è violato e a cosa si va incontro in termini di sanzioni amministrative. Tutto ciò fa parte del Decreto datato 18 dicembre 2017 emanato dal Ministero dell'Interno e pubblicato appena due giorni fa, ovvero il 16 gennaio, sulla tanto consultata Gazzetta Ufficiale. Il verbale di contestazione verrà notificato, come detto, a chi ha trasgredito il codice della strada tramite indirizzo di Posta Certificata o Pec che dir si voglia, precedentemente comunicato alle autorità competenti: in caso di possesso ma mancata comunicazione, in fase di accertamento verrà cercato tramite codice fiscale negli appositi elenchi pubblici dall'organo accertatore, che dunque capirà come far pervenire il verbale. In caso di una contestazione immediata della sanzione, dovrà essere lo stesso automobilista a rivelare gli estremi delle Pec. Per le situazioni rimanenti vige quanto detto sopra, dunque un ricerca negli elenchi pubblici o la notifica attraverso i vecchi metodi, ovvero questo postale, usato da tempo. Come specificato dal decreto, in caso la notifica via Pec non possa essere inoltrata, la procedura seguente avverrà rispettando le forme ed i termini del codice della strada, con oneri a carico del destinatario.

 
60 secondi
Raggi la star del Rigoletto
Raggi la star del Rigoletto
Abito su misura dello stilista Camillo Bona: "Per esaltare la bellezza e la personalità di Virginia Raggi"
A Torino tutto il mondo dei No
A Torino tutto il mondo dei No
Anarchici, autonomi dei centri sociali da tutta Italia per manifestare l'8 dicembre contro la Tav. Una rete logistica con bus e accoglienza. Ma chi paga? In piazza anche i fautori del Sì. Timori per incidenti
Brasile, Haddad accusato di corruzione
Brasile, Haddad accusato di corruzione
L'ex sindaco di San Paolo, candidato alle ultime presidenziali, accusato di avere ricevuto una mazzetta per pagare la campagna elettorale. "Non ci sono prove, solo dichiarazioni di persone screditate"
'Ndrangheta, sequestrati beni per 212 milioni
Blitza della Guardia di Finanza a Reggio Calabria e in mezza Italia. Imprenditori vicino al clan dei Piromalli controllavano attività edilizie e forniture di materiali
Il delitto d’onore che divide la Russia
Il delitto d’onore che divide la Russia
Scopre sua moglie e suo fratello a letto insieme e li uccide a colpi di fucile: per i social è un vero eroe
Arkhangelsk, l'attentato è anarchico
Arkhangelsk, l
Svolta nelle indagini sull'attacco suicida contro la sede FSB, con morti e feriti. L'autore era uno studente 17enne che, prima di farsi esplodere, aveva scritto un post su un forum antagonista
L'ex uomo più grasso mondo è cleptomane
L
Era arrivato a pesare 454 chili, dopo un'operazione "solo" 158. La fidanzata lo ha lasciato e lui a ripreso a mangiare quantità enormi di cibo. Deve essere di nuovo curato ma in Inghilterra ci sono polemiche: "Costa troppo"
Trump, l'onda blu spazzata via
Trump, l
Il presidente entra a gamba tesa nelle elezioni Midterm. In Nevada attacca i dem "li manderemo in frantumi" ma i sondaggi sti li danno vincenti al Congresso mentre i Gop prevarrebbero in Senato
Il matrimonio infranto di Miguel Bosè
Il matrimonio infranto di Miguel Bosè
Il cantante si separa dallo scrittore Nacho Palau, i quattro figli adottivi divisi due parte e due dall'altra. Nati con "gravidanze di sostegno"
Una panchina rossa in memoria di Manuela
Una panchina rossa in memoria di Manuela
Davanti all'ufficio della Uil di Brescia, dove la vittima lavorava, è stata messa una panchina rossa: "Manuela era una ragazza dolcissima". Il gip: "L'assassino non ha mai dato segni di pentimento"