Icardi: addio all'Inter o alla bella Wanda?

| Mistero sulle frasi ad effetto postate sui sociale dal centravanti nerazzurro. "Dirsi addio è anche crescere...". Tutti avevano pensato alla sua prossima destinazione, cioè il Real Madrid ma serpeggia il gossip di una crisi sentimentale

+ Miei preferiti

Addio all'Inter?.....o solo alla bella Wanda Nara?Tra il capitano dell'Inter e labionda ex di Maxi Lopez qualcosa non quadra. Il 22 gennaio lei è andata in Argentina, scatenando, per almeno qualche ora, le attenzioni della stampa internazionale, visto che l'annuncio dei suoi spostamenti avvenne nelle Instagram stories facendo riferimento ad un importante viaggio di lavoro e localizzandosi a Madrid. L'associazione, quantomeno iniziale, fu per l'inizio di una trattativa con il Real in pieno mercato invernale, anche se tutto ha perso rapidamente importanza dopo aver scoperto della Spagna come semplicemente scalo per tornare a Buenos Aires dove la Nara sta attualmente lavorando come modella per alcune emittenti. Mauro Icardi non segue più sua moglie su Instagram. Volendo provare a ricostruire la successione degli eventi in maniera lineare si potrebbe allora desumere di come quel messaggio fosse effettivamente riferito alla moglie, volata in Argentina magari sì per questioni di lavoro, ma anche per allontanarsi dal marito.

Qui scatta però un piccolo giallo. Certo, sempre social e a suon di like, ma se l'indizio di una crisi è un defollow su Instagram di certo non si può fare altrimenti. L'ultimo 'mi piace' di Wanda- che il nome interno lo ha cambiato in Wanda Nara, magari per ragioni lavorative, mentre ha mantenuto quello di Wanda Icardi come nick del suo account - a Mauro è di appena 12 ore fa: si tratta della foto con cui Icardi saluta Nagatomo. 

60 secondi
Il buio social di Miley Cyrus
Il buio social di Miley Cyrus
Oltre 2.000 foto cancellate da Instagram e fans in fibrillazione: darà l’annuncio delle nozze, ha pronto un nuovo album o è opera degli hacker?
La misteriosa morte del medico dei vaccini
La misteriosa morte del medico dei vaccini
Freddato in un campeggio davanti alla famiglia, il suo caso potrebbe collegarsi a quelli di altri sette casi simili, avvenuti nell’arco di appena due anni
Morta Gudrun, figlia prediletta di Himmler
Morta Gudrun, figlia prediletta di Himmler
E' accaduto in segreto il 24 maggio, non aveva mai rinnegato l'operato del padre, il pianificatore dell'Olocausto. Aveva sposato un neo-nazista e partecipava ai raduni delle Ss
Invito a pranzo con strage
Invito a pranzo con strage
Una ragazza indiana conosciuta per la scarsa abilità in cucina ha preparato un pranzo per 120 persone. Sono finiti in ospedale in 88, e di questi 5 non ce l’hanno fatta
"Ero in crisi, ho commesso gravi errori"
"Ero in crisi, ho commesso gravi errori"
La drammatica e totale confessione di monsignor Carlo Alberto Capella, ex diplomatico della Santa Sede, condannato a 5 anni di carcere per detenzione e scambio di immagini pornografiche
All you can eat, letteralmente
All you can eat, letteralmente
Un ristorante di Chengdu, in Cina, aperto da pochi mesi, ha lanciato una promozione: 15 giorni di formula mangia quanto vuoi. I clienti l’hanno fatto, portando il locale al tracollo
"Dovete morire!" ai poliziotti, maestra licenziata
"Dovete morire!" ai poliziotti, maestra licenziata
Docente torinese ripresa dalla tv mentre insulta e minaccia i poliziotti durante la manifestazione antifascista del 22 febbraio. E' stata licenziata e prosegue anche l'inchiesta giudiziaria per istigazione a delinquere
Baco Fb, diffusi 14 milioni di post privati
Baco Fb, diffusi 14 milioni di post privati
Un errore ha eliminato la privacy per milioni di post di singoli profili e di gruppi. A maggio i tecnici di Facebook sono riusciti a renderlo inerte. Ennesimo choc dopo gli scandali Cambridge Analytica e accordi con big cinesi
Lemon&Alcol, Coca Cola oltre il mito
Lemon&Alcol, Coca Cola oltre il mito
Il colosso Usa cerca nuovi consumatori e nuovi mercati con tre bevande a base di aromi di frutta e una piccola percentuale di alcol. Nel mirino i giovani asiatici ma presto anche in Europa
Stupro, un miliardo di risarcimento
Stupro, un miliardo di risarcimento
Hoper Cheston aveva 14 anni quando fu stuprata da un vigilante di una società privata, in Georgia, Usa. L'aggressore condannato a 20 anni, per la società un miliardo di dollari come risarcimento