Pressing, catenaccio & fanghiglia

| In cerca di consolazione dopo l'esclusione dal Mondiale rimediata dagli Azzurri? Niente paura: in altre parti del mondo giocano a Swamp Soccer, e si divertono molto di più

+ Miei preferiti
Di Germano Longo

E dire che i cinesi non hanno da nulla da rimproverarsi, rispetto alle tristi immagini dello storico naufragio del calcio italiano. Eppure qualcosa del mondo del calcio dev'essergli andata storta per forza. Non si spiegherebbe altrimenti la "Swamp Soccer World Cup", in poche parole e tradotto come meglio si può, la "Coppa del Mondo di calcio nel fango".

Magari una sorta di rito catartico per liberarsi dei capricciosi astri milionari della pedata, o un modo per esorcizzare le pene della propria squadra del cuore, ma sta di fatto che in Giappone, proprio mentre dall'altra parte del globo, l'Italia si lecca le ferite, un vero campionato formato da squadre, si dà battaglia nel fango. Lo scopo è lo stesso: buttare la palla in rete. Ma arrivarci vuol dire faticare il doppio, affrontando campi dove non c'è erba e distinguere la linea del centrocampo è un'impresa, perché tutto lo spazio disponibile è occupato dalla fanghiglia. E non si tratta neanche di una stranezza tutta orientale, visto che a Blairmore, nella compassata Scozia, 20 squadre pochi mesi fa hanno dato il meglio di sé guadando il pantano.

Uno sport entrato nel novero di quelli estremi, nato per caso alla fine degli anni Ottanta in Svezia come esercitazione pro-fiato per atleti e soldati e da lì, pian piano, diventato patrimonio di quell'umanità che con il calcio dei campioni non si diverte più. Una cosa talmente divertente, dice chi ci ha provato, da poter contare su oltre 260 squadre in tutto il mondo, disposte a trasferte anche lunghissime pur di sfidare gli avversari nel fango di altri paesi.

Le regole sono talmente facili da essere a prova di qualsiasi imbecillità: due squadre da cinque giocatori più portiere ciascuna, per due tempi da 24 minuti. Nessuna possibilità di cambiarsi d'abito o di scarpe, fuorigioco inesistente, calci d'angolo, rimesse laterali, punizioni e rigori battuti lasciando cadere il pallone sul piede, ma fino a 20 cambi possibili nel corso dell'incontro, perché il fango è fatica e le coronarie non sentono ragioni. Sul resto tutto uguale: vince chi segna di più, perde chi incassa più reti. Finora, il campionato del mondo di Swamp Soccer è stato ospitato in Cina, in Turchia, in India e ovviamente in Inghilterra.

Le meno contente in tutta questa storia pare siano le mamme: se quelle che hanno figli calciatori si lamentano di maglie e pantaloncini sporchi d'erba, è facile immaginare le facce - e più che altro le lavatrici - delle mamme di chi gioca a Swam Soccer. A loro, tutta la nostra comprensione.

60 secondi
Assolti padre e fratello, avevano ucciso Sanaa
Assolti padre e fratello, avevano ucciso Sanaa
Il delitto in Pakistan ad aprile, secondo i giudici "non ci sono né prove, né testimoni". Rischiavano la pena di morte. La triste storia della 25enne unita perché voleva sposare un italiano
L'assassina vuole tornare dai suoi figli
L
Chiara Alessandri, 44 anni, ha ucciso a martellate Stefania Crotti, 42 anni, madre di una figlia di 7 ma ora vuole i domiciliari. "Andrei a casa da mia madre". Istanza al riesame. "Preoccupata per i miei bimbi"
L'odio e la violenza, l'amore e il perdono
L
Nel romanzo di Marika Campeti ("Il vicolo delle Belle", ed. Apollo) le storie di donne diverse ma unite da un fattore comune, immerse in culture che generano ogni tipo di violenza e di sopraffazione
Playstation e calcio, la trappola del pedofilo
Playstation e calcio, la trappola del pedofilo
Condannato a 22 anni di carcere un 28enne inglese che attirava le sue vittime con la scusa di giocare su una playstation. il giudice "inorridito dalla sua depravazione". La testimonianza di un minore violentato
Impeachment Trump, arriva la smentita
Impeachment Trump, arriva la smentita
Il procuratore speciale Mueller smentisce lo scoop di Buzzfeed, definendo "non accurato". Ma il media USA conferma le rivelazioni. Lo staff di Trump ironizza: "Fakenews". L'avvocato: "Vogliono distruggere il presidente"
Gillette, ma davvero tutti gli uomini sono cattivi?
Gillette, ma davvero tutti gli uomini sono cattivi?
Fa discutere la campagna pubblicitaria delle famose lamette. Nel video, in accordo con #MeToo, si propone un modello contrario alla "mascolinità tossica" e violenta. La destra Usa insorge: "Boicottiamo i prodotti, basta luoghi comuni"
I Toninelli-boys bocciano la Tav e il Nord si ribella
I Toninelli-boys bocciano la Tav e il Nord si ribella
I governatori di Lombardia e Piemonte pronti al referendum dopo lo scontato No della commissione costi/benefici. I grillini hanno scelto i tecnici tra gli oppositori all'opera. Sabato i "Si Tav" tornano in piazza
"Chiedo asilo, in patria mi vogliono torturare"
"Chiedo asilo, in patria mi vogliono torturare"
Una 18enne araba è barricata da ore in un albergo dell'aeroporto di Bangkok in Thailandia. Non vuole tornare a casa perché la aspetta un matrimonio combinato e teme violenze e torture da parte della famiglia
Raggi la star del Rigoletto
Raggi la star del Rigoletto
Abito su misura dello stilista Camillo Bona: "Per esaltare la bellezza e la personalità di Virginia Raggi"
A Torino tutto il mondo dei No
A Torino tutto il mondo dei No
Anarchici, autonomi dei centri sociali da tutta Italia per manifestare l'8 dicembre contro la Tav. Una rete logistica con bus e accoglienza. Ma chi paga? In piazza anche i fautori del Sì. Timori per incidenti