Treno deraglia, muoiono tre donne 60 feriti

| Tre lavoratrici morte e 60 feriti. Bilancio del disastro ferroviario avvenuto alle 7 a Seggiano. Il treno dei pendolari per raggiungere Milano Piazza Garibaldi uscito dai binari, cedono 23 cm di acciaio. Delrio: "Assurdo morire così"

+ Miei preferiti

Solo 23 centimetri di binario hanno avuto un cedimento strutturale. La causa della tragedia sarebbe il 'cedimento strutturale' di quel piccolo segmento d'acciaio che è stato trovato e sequestrato dagli inquirenti a una ventina di metri dalla rotaia, un chilometro prima della stazione di Pioltello. In quel punto, 3 carrozze sono uscite dai binari, ma il convoglio ha continuato la marcia finchè uno dei vagoni fuori asse ha colpito un palo della trazione elettrica e si è accartocciato. La ricostruzione è coerente con la scena vista dai primi soccorritori, con le carrozze centrali del convoglio deragliate e intraversate a un angolo di circa 90 gradi l'una dall'altra. All'interno sono rimaste intrappolate a lungo molte persone, poi liberate dai soccorritori, mentre una spola di ambulanze e elicotteri trasportavano in ospedale i feriti. Alcuni vagoni sono passati, gli altri no. Sono in corso le verifiche su questo aspetto che, a quanto pare, è la causa del disastro. "Ho seNtito una fortissima vibrazione prlungata, poi lo schianto", ha detto uno dei feriti. Morti e decine di feriti, di cui almeno cinque in codice rosso. Traffico ferroviario bloccato e subito un'inchiesta. Un teste racconta che uno dei vagoni, uscito dai binari, ha finito la sua corsa contro un palo Il convoglio, con a bordo circa 350 persone, in maggioranza pendolari, era partito da Cremona e diretto a Milano Porta Garibaldi. L'incidente a Pioltello. Il bilancio provvisorio di quanto accaduto è di tre donne morte e 46 feriti, di cui 4 in codice rosso, nessuno in pericolo di vita. La causa della tragedia sarebbe il 'cedimento strutturale' di un pezzo di binario di 23 centimetri che è stato trovato e sequestrato dagli inquirenti a una ventina di metri dalla rotaia, un chilometro prima della stazione di Pioltello. In quel punto, 3 carrozze sono uscite dai binari, ma il convoglio ha continuato la marcia finchè uno dei vagoni fuori asse ha colpito un palo della trazione elettrica e si è accartocciato. La ricostruzione è coerente con la scena vista dai primi soccorritori, con le carrozze centrali del convoglio deragliate e intraversate a un angolo di circa 90 gradi l'una dall'altra. All'interno sono rimaste intrappolate a lungo molte persone, poi liberate dai soccorritori, mentre una spola di ambulanze e elicotteri trasportavano in ospedale i feriti. 

"AIUTO MAMMA IL TRENO STA DERAGLIANDO"

'Mamma aiuto, il treno sta deragliando...'. Sono le ultime parole di Giuseppina Pirri, 39 anni, di Cernusco sul naviglio, al telefono con la madre alle 6.55 di stamattina. 'Poi è caduta la linea e c'è stato solo silenzio', racconta il padre, Pietro. 'Mia moglie le ha detto scappa ma poi non ha sentito più niente. Sono andato là e era ancora incastrata dentro al treno. Poi mi hanno detto che non ce l'ha fatta', aggiunge ricordando che la figlia 'si lamentava sempre perché i treni erano spesso rotti e sempre pieni', dice il padre in lacrime fuori dall'obitorio. Giuseppina è una delle tre donne morte nel convoglio di Trenord uscito dai binari alle 6.57. Le altre due sono Pierangela Tadini, 51enne originaria di Caravaggio ma residente a Vanzago (Milano), viaggiava con la figlia Lucrezia di 18 anni, che si è salvata ma è rimasta ferita; e Ida Maddalena Milanesi, 62 anni, anche lei di Caravaggio, medico, specializzata in radiologia, neurologia e neurologia oncologica, dirigente dello staff di radioterapia dell'istituto Neurologico Besta di Milano.

DELRIO: "NON SI PUO' MORIRE COSI' MENTRE VAI AL LAVORO"

"Il sistema ferroviario italiano è certamente uno dei più sicuri al mondo ma vogliamo la verità, la si accerti rapidamente, perché è inaccettabile morire mentre si va al lavoro", ha detto il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, che al termine della riunione in prefettura a Milano sull'incidente ferroviario ha spiegato che è stata "attivata la commissione d'inchiesta" ministeriale. Fra i presenti, oltre al ministro, il governatore della Lombardia, Roberto Maroni, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, l'ad di Fs, Renato Mazzoncini, l'ad di Trenord, Cinzia Farisè, e il capo dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli. Delrio aveva fatto un sopralluogo a Pioltello con il capo della protezione civile Borrelli. 'Il diritto alla mobilità deve partire dalla sicurezza delle persone come garanzia imprescindibile', ha detto Delrio, mentre il sindaco di Milano Sala ha invitato a 'moltiplicare gli sforzi sulla sicurezza dei luoghi di lavoro e nei trasporti'. Su investimenti e sicurezza si accende la polemica. 'In questi anni è stata data maggiore attenzione all'alta velocità che non ai treni dei pendolari', ha detto il presidente del Consiglio regionale lombardo Cattaneo. Sul posto erano state inviate una decina di ambulanze e mezzi dei vigili del fuoco. Il 118, alle 8,30, ha comunicato che nell'incidente ferroviario avvenuto nel Milanese al momento il bilancio provvisorio è di due morti accertati e cinque feriti gravi. I cinque feriti sono stati trasportati in codice rosso in diversi ospedali. Oltre ad essi ci sarebbero alcune decine di feriti, nessuno in pericolo di vita.

60 secondi
Impeachment Trump, arriva la smentita
Impeachment Trump, arriva la smentita
Il procuratore speciale Mueller smentisce lo scoop di Buzzfeed, definendo "non accurato". Ma il media USA conferma le rivelazioni. Lo staff di Trump ironizza: "Fakenews". L'avvocato: "Vogliono distruggere il presidente"
Gillette, ma davvero tutti gli uomini sono cattivi?
Gillette, ma davvero tutti gli uomini sono cattivi?
Fa discutere la campagna pubblicitaria delle famose lamette. Nel video, in accordo con #MeToo, si propone un modello contrario alla "mascolinità tossica" e violenta. La destra Usa insorge: "Boicottiamo i prodotti, basta luoghi comuni"
I Toninelli-boys bocciano la Tav e il Nord si ribella
I Toninelli-boys bocciano la Tav e il Nord si ribella
I governatori di Lombardia e Piemonte pronti al referendum dopo lo scontato No della commissione costi/benefici. I grillini hanno scelto i tecnici tra gli oppositori all'opera. Sabato i "Si Tav" tornano in piazza
"Chiedo asilo, in patria mi vogliono torturare"
"Chiedo asilo, in patria mi vogliono torturare"
Una 18enne araba è barricata da ore in un albergo dell'aeroporto di Bangkok in Thailandia. Non vuole tornare a casa perché la aspetta un matrimonio combinato e teme violenze e torture da parte della famiglia
Raggi la star del Rigoletto
Raggi la star del Rigoletto
Abito su misura dello stilista Camillo Bona: "Per esaltare la bellezza e la personalità di Virginia Raggi"
A Torino tutto il mondo dei No
A Torino tutto il mondo dei No
Anarchici, autonomi dei centri sociali da tutta Italia per manifestare l'8 dicembre contro la Tav. Una rete logistica con bus e accoglienza. Ma chi paga? In piazza anche i fautori del Sì. Timori per incidenti
Brasile, Haddad accusato di corruzione
Brasile, Haddad accusato di corruzione
L'ex sindaco di San Paolo, candidato alle ultime presidenziali, accusato di avere ricevuto una mazzetta per pagare la campagna elettorale. "Non ci sono prove, solo dichiarazioni di persone screditate"
'Ndrangheta, sequestrati beni per 212 milioni
Blitza della Guardia di Finanza a Reggio Calabria e in mezza Italia. Imprenditori vicino al clan dei Piromalli controllavano attività edilizie e forniture di materiali
Il delitto d’onore che divide la Russia
Il delitto d’onore che divide la Russia
Scopre sua moglie e suo fratello a letto insieme e li uccide a colpi di fucile: per i social è un vero eroe
Arkhangelsk, l'attentato è anarchico
Arkhangelsk, l
Svolta nelle indagini sull'attacco suicida contro la sede FSB, con morti e feriti. L'autore era uno studente 17enne che, prima di farsi esplodere, aveva scritto un post su un forum antagonista