Cheerleaders revolution: arrivano i maschietti

| Stanno debuttando in prova nelle partite di precampionato, per essere pronti alle coreografie a partire dal prossimo settembre

+ Miei preferiti
Se non è una rivoluzione, allora non è ben chiaro come altro possa essere definita: dalla prossima stagione, nelle file delle cheerleaders di due squadre di Los Angeles e New Orleans scenderanno in campo anche tre maschietti.

Si chiamano Quinton Peron, Napoleon Jinnies e Jesse Hernandez, e proprio in questi giorni stanno per debuttare sui campi della “NFL”, la National Football League, fra i professionisti del football americano.

In realtà, i maschi si sono già visti in altre leghe, ma non erano mai arrivati nella massima divisione, in genere riservato alle figliole, e per di più di bell’aspetto.

Ma quella di Quinton, Napoleon e Jesse, assoldati in meezzo ad una sessantina di donne dei “Los Angeles Rams” e i “New Orleans Saints”, è una provocazione dalle forti finalità sociali: favorire la parità di genere e migliorare l’immagine dello sport americano, che proprio con la categoria delle cheerleaders ha da farsi perdonare qualche peccato di troppo.

Galleria fotografica
Cheerleaders revolution: arrivano i maschietti - immagine 1
Cheerleaders revolution: arrivano i maschietti - immagine 2
IL CASO
Prova una bara e muore
Prova una bara e muore
Tre amiche sudcoreane hanno voluto sfidare il destino passando la notte in altrettante bare. È finita in tragedia
Tenta di vendere la figlia di 13 anni
Tenta di vendere la figlia di 13 anni
Una mamma russa, escort di lusso, ha deciso di mettere in vendita la verginità della figlia. Ma uno dei possibili clienti era un poliziotto sotto copertura
La nuova sfida di Zanna: in pista senza protesi
La nuova sfida di Zanna: in pista senza protesi
Non esistono limiti e impedimenti che tengano, di fronte alla straordinaria forza di volontà del pilota emiliano. Questa volta ha scelto di rinunciare alle sue protesi: “Non sarà bello da vedere, ma io mi muovo meglio”
Uccide la figlia con il sale
Uccide la figlia con il sale
È successo due anni fa in South Carolina, e proprio in queste ore è arrivata la sentenza: 30 anni reclusione per il terribile omicidio della piccola Peyton, di 17 mesi
La finta vittima della notte del Batacalan
La finta vittima della notte del Batacalan
Per quattro anni ha raccontato la sua esperienza terrificante, intascando anche ventimila euro di risarcimento: poi è venuta fuori la verità
Lo sceriffo che non vuole arrestare
Lo sceriffo che non vuole arrestare
L'incredibile storia dello sceriffo di Gadsden, Florida che per i reati minori preferisce evitare di mandare le persone in carcere. Reati e arrestati dimezzati. Slogan: "Dare un'altra chance"
Il pilota militare più anziano del mondo
Il pilota militare più anziano del mondo
Anche Philip Frawley, citato nel Guinness dei primati, ha detto basta: dopo quasi mezzo secolo di servizio e 10mila ore di volo, a 66 anni, va in pensione
"Ho preso sino a 60 Xanax in un giorno"
"Ho preso sino a 60 Xanax in un giorno"
Arturo Bruni, Dark Side, dopo l'addio alla band si confessa a Vanity Fair e annuncia di essere in cura per disintossicarsi. I propositi di riscatto: "La musica non è propaganda per le droghe"
Dio è nella mia musica, voi ascoltatela
Dio è nella mia musica, voi ascoltatela
Il rapper Usa Mozzy, arrestato dalla polizia di Las Vegas per una pistola illegale, era alla guida di una Maserati senza targa. Consacrato dal vincitore del Grammy, Kendrick Lamar, sta per lanciare il nuovo album
Man Ray, il trasformista in scena a Vienna
Man Ray, il trasformista in scena a Vienna
La mostra al Kunstforum e un ritratto di un artista fra i più eclettici e versatili del '900. Un grande successo che fa riflettere. La direttrice Ingried Brugge: "Prossima rassegna su Bonnard"