Miami, come viverci al meglio

| Il sogno della middle class che, una volta in pensione, sbarca nelle spiagge della Florida

+ Miei preferiti
L'americano medio, dove per medio si intende chi un giorno potrà contare su una pensione, culla un sogno comune: ovunque abbia visto i natali, spera un giorno di potersi trasferire in Florida, magari intorno a Miami. Non per il vizio, tantomeno per la droga, e nemmeno per il gusto perverso di rischiare tutto ogni anno aspettando quei tornado dai nomi gentili che al loro passaggio lasciano disastri immani. Il motivo è impresso nel motto della Florida, stampato sulla targa di ogni auto: "The Sushine State", lo stato del sole. Perché qui le temperature sono sempre accettabilmente alte, anche quando il calendario dice che è inverno ma a capodanno si va in spiaggia e ci si bacia sotto le creme protettive, al posto del vischio.

È questa la fortuna di Miami e della Florida tutta, un patrimonio climatico che l'ha avuta vinta anche sulla cattivissima fama che la città si era creata nei decenni Ottanta e Novanta, come crocevia del traffico di stupefacenti e punto di raccolta per delinquenti, armi e malaffari che qui correvano a combinare marachelle alla faccia dell'FBI. La leggenda dice che il sindaco e la cittadinanza avessero tentennato parecchio, prima di dire sì a "Miami Vice", il celebre telefilm con i due agenti dell'antidroga arrivato sull'onda di "Scarface", altro successo mondiale e altra magra figura per Miami, di colpo relegata a zona franca degli States, dove la legge era un po' meno uguale per tutti. Un'idea rimpolpata qualche tempo dopo dalla morte di Gianni Versace, ammazzato davanti alla sua splendida villa affacciata sull'oceano, ma anche dalle indagini che portarono a capire che gli attentatori delle Twin Tower avessero scelto proprio Miami come aeroporto d'ingresso negli States, per via di controlli piuttosto rilassati.

Poi qualcosa è cambiato, la città si è data una ripulita e perfino i trafficanti, che ormai hanno messo su gli uffici, si sono fatti almeno più discreti. Miami ha iniziato a risalire la china della propria immagine, attirando volti noti da ogni dove, compresa una quota crescente di vippame italiano: Simona Ventura, Massimo Lopez, Renzo Arbore, Eros Ramazzotti e Laura Pausini, per buttare lì un minimo di elenco, hanno villa propria e appena possono tornano in massa, attirati dal mare dei Caraibi visto in versione yankee, senza povertà di contorno e dotato di ogni confort.

Uno e soltanto uno, è il centro nevralgico di "SoBe", abbreviazione di South Beach, com'è chiamata la zona più in voga di Miami: "Ocean Drive", lunghissimo e sfolgorante lungomare su cui si affacciano alberghi art-déco più belli fuori che visti dall'interno, alternati a locali dove tuffarsi in cocktails serviti in recipienti che in altre parti del mondo usano come fioriere da giardino. Ognuno con la propria musica, ovviamente sudamericana, perché qui l'integrazione è una realtà: i cartelli sono in doppia lingua, i bambini a scuola studiano lo spagnolo e Cuba è proprio lì, ad una manciata di colpi di remo.

Ocean Drive experience, per sedersi al "News Café" e scrutare i vicini di tavolo a caccia di facce note, oppure concedersi una cena al "Larios on the Beach" di Gloria Estefan, ma soprattutto per accontentare il rito dello struscio, per nulla americano, mentre sulla strada sfila un campionario di supercar decapottabili. Arrivati al fondo, svolta verso "Espanola Way", uno dei cuori cubani di Miami, per poi tornare indietro sulla "Collins", dove griffe e firme della moda fanno a gara per esserci. E per chi si chiede se Miami sia un enorme capitale del fare festa è pronta la "Washington", la via ancora dopo, dove povertà e homeless cambiano i contorni al paesaggio, e forse tolgono un po' di smalto alla felicità.

 

Guida pratica al viaggio

Lingua: inglese americano, spagnolo e creolo

Moneta: dollaro statunitense

Fuso orario: -6 ore rispetto all'Italia

Documenti: passaporto a lettura ottica, preceduto dal modulo Esta

Clima: caldo umido in estate, le stagioni migliori sono primavera e inverno

Sito ufficiale: www.miamigov.com - www.miamibeachfl.gov

Nightlife e appuntamenti: www.miami.com

Aeroporto: Miami International Airport (www.miami-airport.com)

Turismo
La macchina della verità in aeroporto
La macchina della verità in aeroporto
Un sistema sofisticato che analizza i micromovimenti facciali: se si è considerati soggetti tranquilli via libera all’ingresso nella UE, altrimenti scattano esami più approfonditi
L’Antitrust blocca Ryanair
L’Antitrust blocca Ryanair
Sospesa la nuova norma che prevedeva un supplemento per il bagaglio a mano da cabina: “Induce in errore il consumatore”
Selfie-killer, muore coppia indiana
Selfie-killer, muore coppia indiana
E' accaduto nel parco di Yosemite in California. Un turista li ha fotografati un attimo prima di un volo di 245 metri nel vuoto. Le autorità Usa: "Cartelli no-selfie zone nei vista-point pericolosi
Il tempo dei voli no-stop
Il tempo dei voli no-stop
Una ventina di ore senza scalo per attraversare il pianeta: è l’ultima frontiera dell’aviazione civile, quella su cui stanno puntando tutte le compagnie aree
Nasce il primo birra-hotel del mondo
Nasce il primo birra-hotel del mondo
Dagli spillatori in camera ai trattamenti della Spa, passando per visite e tour guidati: un albergo in cui ogni dettaglio è declinato alla birra
A Londra riaprono le stazioni fantasma
A Londra riaprono le stazioni fantasma
In via sperimentale, le stazioni meglio conservate della metropolitana saranno aperte al pubblico per due mesi. Un’occasione per visitare Londra da un posto di vista insolito e suggestivo
Foliage, la natura in technicolor
Foliage, la natura in technicolor
L’estate va in archivio, ma i motivi per un viaggio non mancano neanche in autunno. Magari alla scoperta di un fenomeno naturale fra i più suggestivi. Ecco una guida ai luoghi migliori
In viaggio nel Principato di Monaco
In viaggio nel Principato di Monaco
Una guida completa delle visite da non perdere nel Principato di Monaco, dal sito www.10cose.it. Alberghi e itinerari
La Provenza e gli hotel da sogno
La Provenza e gli hotel da sogno
Scoprire l'incantevole Sud della Francia soggiornando nelle residenze da sogno della catena Relais&Chateau. Una guida per una regioni più incantevoli del mondo
Da Los Angeles al Nevada, la via dell'oro
Da Los Angeles al Nevada, la via dell
Lungo il Golden State con una quota di 1500 euro sino ai grandi parchi dell'Ovest, tra riserve indiane e le praterie del West