L’autostrada che ricarica le elettriche

| Inaugurati in Svezia i primi 2 km della “eRoad Arlanda”, il primo tratto autostradale al mondo dotato di un sistema a binario che ricarica i veicoli elettrici mentre sono in marcia

+ Miei preferiti
Lunga vita all’elettrico, a patto di trovare un modo di ricarica che non richieda ore di attesa. È il cruccio che attanaglia il mondo e in qualche modo limita anche la diffusione della mobilità eco-friendly, frontiera a cui tutti guardano, sperando che le soluzioni arrivino, prima o poi.

Non è un segreto per nessuno che se il mondo all’improvviso si votasse all’elettrico, i problemi sarebbero enormi: poche le colonnine di ricarica, nessuna speranza di trovarne sulla rete autostradale e soprattutto tempi ancora enormemente lunghi, equivalenti a improponibili ore di attesa.

Dalla Svezia, paese dove la questione ambientale è molto sentita e l’obiettivo per dire addio al petrolio è fissato per il 2030, arriva un’idea che potrebbe cambiare le sorti del pianeta, con un minimo di buona volontà e di investimenti. Si chiama “eRoad Arlanda” ed è il primo tratto autostradale in grado di ricaricare i veicoli elettrici di passaggio.

Per adesso si tratta di 2 soli km, compresi fra “Arlanda”, l’aeroporto di Stoccolma, e un centro logistico della “PostNord”. Un test necessario, che precede nei piani di sviluppo destinati a coprire l’intero paese. “Se riusciremo a elettrificare i 20.000 km delle autostrade svedesi sarà abbastanza per garantire la circolazione dei veicoli lungo tutto il paese - ha dichiarato Hans Säll, CEO del consorzio eRoadArlanda - la distanza fra due autostrade non è mai superiore a 45 km: un tratto di strada che le auto sono in grado di percorrere in autonomia”.

Il progetto di eRoad Arlanda è molto semplice: un sottile binario su cui va agganciato un braccio installato sul veicolo, pronto a sganciarsi in caso di cambio di corsia. Ogni tratto del binario, lungo 50 metri, è alimentato in modo indipendente e per non sprecare energia si attiva soltanto quando un veicolo lo sta attraversando. Il costo della ricarica è addebitato sul conto del proprietario. Chiarita anche la questione sicurezza: i cavi elettrici sono interrati nell’asfalto di circa 5 cm, e anche in caso di completo allagamento la tensione non salirebbe mai di 1 Volt, permettendo addirittura di camminare a piedi nudi senza alcun rischio.

La nota negativa è che eRoad Arlanda, almeno per ora, rappresenta un investimento impegnativo: un milione di euro a km, spesa per adesso affrontata dall’ente per il trasporto svedese.

Galleria fotografica
L’autostrada che ricarica le elettriche - immagine 1
L’autostrada che ricarica le elettriche - immagine 2
L’autostrada che ricarica le elettriche - immagine 3
Ambiente
La Kim Kardashian delle anatre strega New York
La Kim Kardashian delle anatre strega New York
E' un maschio di anatra mandarina, forse fuggito da qualche zoo, liberato da qualcuno rimasto sconosciuto oppure emigrato dalla lontana California. Ora nuota in un laghetto del Central Park, fotografato da migliaia di curiosi e turisti
Milano, ecco il primo bus elettrico
Milano, ecco il primo bus elettrico
Un bus a due piani in servizio da oggi riservato ai turisti che vogliono visitare la città. Autonomia 250 km, tempo di ricarica delle batterie 5 ore
Cambiamenti clima, protesta a Bruxelles
Cambiamenti clima, protesta a Bruxelles
Marcia pacifica con 65mila persone per richiamare i potenti della terra a rivedere le politiche ambientali. Allarme Onu
Madre e figlia sbranate da un Grizzly
Madre e figlia sbranate da un Grizzly
E' accaduto nello Yukon, in Canada, l'orso le ha attaccate fuori dal loro cottage. Il marito ha trovato i corpi e ucciso un Grizzly a poca distanza. Il dolore della comunità franco-canadese. La piccola aveva 10 mesi
Il missionario trafitto dalle frecce
Il missionario trafitto dalle frecce
"Gesù vi ama!"Finito in tragedia il tentativo di un religioso Usa di avvicinare la tribù che vive nell'isola North Sentinel nell' Oceano Indiano. Gli indigeni lo hanno ucciso per difendere la loro integrità. Il perdono dei familiari
Rifiuti, siluro a Di Maio dai Lumbard
Rifiuti, siluro a Di Maio dai Lumbard
Il presidente della Regione Lombardia Fontana attacca il vice premier grillino: "Se i nostri inceneritori inquinano non bruceremo più i rifiuti del Sud"
No Tap, uova e vernice nella sede M5s
No Tap, uova e vernice nella sede M5s
Il ministro Barbara Lezzi segnala su Facebook l'attacco alla sede di Lecce da parte di attivisti No Tap. Solidarietà ai dirigenti locali
il Tap inquina, tre indagati
il Tap inquina, tre indagati
Carabinieri del Noe nelle sedi di Melendugno, Lecce e Roma per acquisire la documentazione sui lavori del gasdotto. Sospetti sull'inquinamento di una falda a causa dei lavori
CALIFORNIA BURNING
Morti e città incenerite dai roghi
CALIFORNIA BURNING<br>Morti e città incenerite dai roghi
Nel Nord dello Stato l'incendio più devastante della storia, 800 mila gli sfollati. Le fiamme alimentate dal vento e dalla siccità, 11 morti bruciati nelle auto e 35 dispersi. Devastata anche Malibu
Ultimatum alla Terra
Ultimatum alla Terra
I maggiori climatologi del mondo hanno presentato un documento in vista del “Cop24” di dicembre. Un allarme che detta tempi e obiettivi, ma racconta anche a cosa assisteremo, senza interventi definiti “epocali”