Tully, l'asinello fortunato

| Per una volta, la storia di un animale fortunato: un asinello australiano che stava per essere abbandonato, e per un colpo di sponda del destino ha trovato una nuova famiglia, molto social

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

Si chiama Tully, ha l'aria tranquilla e mansueta, e per tanti anni, da quando è nato, ha passato la sua esistenza in una fattoria di Tullamore, piccolissima cittadina del Parkes Shire, nel cuore dell'Australia: 210 abitanti, una stazione ferroviaria e un ufficio postale.

Qualche tempo fa, la vita tranquilla di Tully l'asinello finisce per scontrarsi con questioni molto umane: la coppia di proprietari della fattoria decide di divorziare, dividendosi tutto quello che c'è nella proprietà, animali compresi.

Per Tully, i due smettono di litigare per qualche minuto, scegliendo di disfarsene. Spargono la voce ma nessuno sembra interessato a mettersi in casa un asino, per quanto educato sia.

Ma da qualche parte, nei disegni celesti, dev'esserci spazio anche per i desideri degli animali, o almeno di qualcuno un po' più fortunato di altri. I Goldsmith, un'altra famiglia (che per adesso va d'amore e d'accordo), negli stessi giorni si mette alla ricerca di un asino. In realtà cercano un animale che sia in grado di spaventare i cani randagi che spesso attaccano il loro gregge di pecore. Vagliano decine di specie animali, cammelli compresi, poi scoprono che gli asini hanno ottimi istinti da allevatori. Peccato che i costi di un esemplare sfiorino i 2.000 dollari.

È il destino a mettersi in moto, e mentre da una parte sospirano sognando un asinello, dall'altra sbuffano perché non sanno che farsene di quello che li guarda sconsolato dalla finestra. Forse perché ha capito che la faccenda si mette male.

In un modo o nell'altro, in fondo non importa, la voce arriva alla signora Goldsmith, che dopo poco incontra l'altra signora, quella pronta a tornare signorina, e Tully l'asinello trova pronto il suo piano B, quello che nella vita ci va sempre.

Ma c'è di più: i Goldsmith, quando mettono a dormire le caprette, diventano grandi appassionati di social, così tanto da mettere in rete la storia di Tully, il loro nuovo asinello. L'ultima pagina di questa storia è un profilo Instagram (@tully_the_donkey) che ha raggiunto in un amen quasi 500 followers. Tutti amici simili a lui: asinelli che abitano paesi diversi, a cui qualcuno ha voluto dedicare un profilo virtuale. Difficilmente si incontreranno mai - gli asini non volano, si sa - ma a loro basta così.

Animalia
Mare di plastica, collare-frisbee per foche
Mare di plastica, collare-frisbee per foche
Le foche fotografate a Norfolk e altrove con strani collari, anche un frisbee fucsia, sono simbolo del degrado ambientale. Molti esemplari sono morti soffocati o feriti dai rifiuti abbandonati in mare
Abbaiava troppo, cane seviziato e ucciso
Abbaiava troppo, cane seviziato e ucciso
Un 22enne argentino ha appeso il suo cane a un albero e lo ha finito con pugni, calci e un bastone. Scena ripresa da alcuni ragazzini che l'hanno diffusa sulle chat. La polizia lo ha arrestato
"Senti cane, vuoi un altro schiaffo?"
"Senti cane, vuoi un altro schiaffo?"
Dog sitter inglese condannata da un giudice: non potrà più occuparsi di cani per 3 anni. I proprietari di un boxer l'hanno ripresa mentre lo picchiava senza motivo. Lei: "Ho sbagliato, sono pentita, non mi ubbidiva"
Decine di cani morti nel freezer
Decine di cani morti nel freezer
Arrestata nel New Jersey una donna di 64 anni che teneva in casa 200 cani. Nel freezer i corpi di 44 barboncini morti da tempo. "Li volevo vicini", si è giustificata. Animali denutriti e condizioni igieniche indescrivibili
California, in vendita solo cani ex randagi
California, in vendita solo cani ex randagi
Legge rivoluzionaria nel Golden State contro gli allevatori senza scrupoli, "fabbriche di cuccioli" con il solo fine dello sfruttamento. Animali nei negozi tracciati e curati. Ogni anno nei canili abbattuti migliaia di cani abbandonati
Il cuore grande di Jova
Il cuore grande di Jova
Onore al merito: come accade per ogni Natale, Jovanotti ha donato aiuti al canile di Cortona, la sua città, ma questa volta ha voluto esagerare….
Un verme di nome Donald
Un verme di nome Donald
Una nuova specie di serpentello, scoperta a Panama, è stata chiamata come il presidente americano per una caratteristica particolare….
Polli bolliti vivi o congelati lentamente
Polli bolliti vivi o congelati lentamente
Un'inchiesta del Guardian rivela le atroci condizioni degli allevamenti Usa, dove gli animali vengono sistematicamente torturati, picchiati, eliminati in modo crudele, tenuti al freddo o al caldo soffocante
New Zealand, sterminate 150 mila mucche
New Zealand, sterminate 150 mila mucche
Piano del governo per eliminare una malattia bovina, 50 mila capi sono già stati abbattuti, poi gli altre. E' la prima volta viene pianificato un piano simile. Presto per sapere se servirà davvero
La triste storia dei cani-giocattolo abbandonati
La triste storia dei cani-giocattolo abbandonati
Allevatori senza scrupoli hanno creato, attraverso manipolazioni genetiche, cani sempre più mini da esibire in costose borsette da proprietari esibizionisti. Ma talvolta diventano ingestibili. Parla la veterinaria Valeria Di Padova Blue