Liste Basilea, l'anti-borghese

| L'ambiziosa fiera dell'arte di Basilea sino al 17 giugno è un concentrato di giovani gallerie pronte a fare il salto verso i mercati internazionali. Da Beirut a Madrid passando per New York e Londra. Gli italiani

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

Siamo a giugno e come ogni anno è arrivato il momento tanto atteso da molti operatori dell’arte moderna e contemporanea. Si apre l’edizione 2018 di Art Basel.

Mai più di quest’anno questa è una vera e propria Art veek, con molti eventi e fiere che fanno da cornice a quella che è la fiera principale. Si terrà dal 14 giugno al 17 giugno 2018 a Messe Basel la mostra Art Basel 2018, di cui il principale sponsor è UBS e che riunisce il mondo dell’arte internazionale, con 290 delle principali gallerie del mondo che mostrano le opere di oltre 4000 artisti. 

 

Un super evento con cui la città di Basilea si anima di creatività, confermandosi ogni anno la capitale mondiale dell’arte moderna e contemporanea in cui si incontrano billionaire, business man e dealer intenti a contrattare prezzi di veri capolavori per cifre da capogiro, ma in cui si può anche godere delle numerose esposizioni e iniziative, in un’offerta artistica fra le più ricche in assoluto delle Art week europee.

 

Anche quest’anno sono le sezioni all’interno della kermesse, fra cui ci sarà sempre la stupefacente Unlimited, hall che ospita opere in formato gigante e così anche  Statements con le personali degli artisti emergenti e Feauture, con  focus su artisti invece già storicizzati, e  Film con una la programmazione di film d’artista o documentari. Ad animare  le vie stesse della città ci pensa poi Parcours, che fa di Art Basel un’esperienza totale nella città e con il coinvolgimento della città, che quest’anno arrederà non solo il centro storico, ma itinerario più ampio, con sculture, installazioni e performance.

 

 

Tutti i giorni si svolgerà un programma completo di incontri art world. Mostre ed eventi saranno offerti anche dalle istituzioni culturali di Basilea e dintorni, creando una settimana artistica entusiasmante in tutta la regione. Art Basel si basa sulla partecipazione delle gallerie provenienti un po’ da tutto il mondo. I visitatori scopriranno una vasta gamma di opere moderne e contemporanee tra cui dipinti, disegni, sculture, installazioni, stampe, fotografia, video e arte digitale di oltre 4000 artisti.

 

 

Alfonso Artiaco – Napoli
Massimo De Carlo – Milano
Galleria dello Scudo – Verona
A arte Invernizzi – Milano
kaufmann repetto – Milano
Magazzino – Roma
Giò Marconi – Milano
Galleria Massimo Minini – Brescia
Galleria Franco Noero – Torino
Galleria Christian Stein – Pero (Milano)
Galleria Tega – Milano
Tucci Russo Studio per l’Arte Contemporanea Torre Pellice (Torino)
ZERO… – Milano


 

 

La fiera Liste a Basilea. Ecco cosa andare a vedere 

 

 

Nonostante Liste sia ormai una fiera storica (si svolge dal remoto 1996), è riuscita a mantenere negli anni il ruolo di piccola fiera anticonformista di ricerca, luogo scomodo e antiborghese dove andare a pescare l’ultimo talento. Questa l’apparenza, poi c’è la realtà che è tutt’altro che street come la si vuole dipingere se è vero come è vero che Liste ospita ormai decine e decine di gallerie assai potenti sebbene giovani e creative e vogliose, quanto prima, di spostarsi nella vicina fiera principale.

Tra queste ci sono una serie di gallerie da non perdere come ad esempio Union Pacific da Londra, Bodega da New York City, Radziszewski da Varsavia, Maisterravalbuena da Madrid, Gianni Manhattan da Vienna che hanno presentato delle coraggiose mostre personali così come ha fatto Marfà da Beirut con un lavoro peculiare al confine tra musica, design e scultura. Divertente il negozio di scarpe allestito dalla galleria rumena Sabot che ha fatto progettare un paio di calzature ai suoi artisti. Molto bene la prova delle italiane come Monitor (con tanta pittura), Frutta, Laveronica e in particolare Francesca Minini con una curatissima personale di Giulio Frigo.

 
Arte News
Delphi Lux, il cinema con doppio spettacolo
Delphi Lux, il cinema con doppio spettacolo
Ha aperto a Berlino un cinema in cui ogni sala è un’opera d’arte, molte ispirate a maestri del cinema. Colori decisi e installazioni a Led rendono l’attesa del film un piacere
L'arte vola nello spazio con Elon Musk
L
L'artista Trevor Paglen ha creato "Orbital Reflector", sarà come un museo ai margini dell'universo. Progetto del 2015. Il prototipo è già nel Nevada Museum of Art. Lancio con il Falcon9, razzo creato da Musk
Mosca e New York, Venezia nel cuore
Mosca e New York, Venezia nel cuore
Al Metropolitan le celebrazione del 500°anniversario della nascita del Tintoretto, al museo Puskhin di Mosca la rassegna "Da Tiepolo a Canaletto a Guardi". Le date
Firenze, il codice Leicester di Leonardo
Firenze, il codice Leicester di Leonardo
Grande spazio per le celebrazioni leonardiane, affreschi, quadri e viaggio nella chiedere quattrocentesche
Le fantasy coffin di Paa Joe
Le fantasy coffin di Paa Joe
Bare dalle forme più strane, realizzate sulla base delle passioni o del lavoro del defunto. Da cinquant’anni, un artigiano ghanese è considerato il massimo artista dell’ultimo viaggio
Trio di artisti iraniani alle Ogr
Trio di artisti iraniani alle Ogr
Sino al 30 settembre nelle Officine Grandi Riparazioni di Torino gli artisti Ramin Haerizadeh, Rokni Haerizadeh ed Hesam Rahmanian
Soulages, il più grande dei pittori viventi
Soulages, il più grande dei pittori viventi
L'artista nato in Occitania nel 1919 celebrato in Svizzera ha una storia alle spalle da brividi. Il profeta del Tachisme ha attraversato indenne guerre e continenti. "I quadri guardano noi"
We love New York
We love New York
La Grande Mela vista attraverso l’obiettivo di un fotografo innamorato della sua città
Si, i sette murales di Parigi sono di BANSKY
Si, i sette murales di Parigi sono di BANSKY
Erano comparsi nel giro di poche ore e solo ora, dopo la "confessione" su Instagram è arrivata la conferma, la firma è quella del grande street-artist, Bansky. Tema, l'immigrazione. La storia e l'analisi
Quella strana coppia che fa sognare i fans
Quella strana coppia che fa sognare i fans
Arte e musica con il rapper Kanye West e Takashi Murakami per realizzare le copertine sull'onda dell'estetica superflat dell'artista giapponese