Torino, in 12 mila per la Madonna del Bronzino

| Con 12 mila visitatori s'è chiusa l'esposizione della Madonna del pittore Cosimo di Mariano detto il Bronzino. L'iniziativa di Intesa San Paolo coronata da un successo imprevedibile e che fa riflettere sul ruolo della cultura

+ Miei preferiti

Con 12.330 visitatori si chiude oggi presso lo Spazio Trentacinque, la sala espositiva nella Serra bioclimatica del grattacielo Intesa Sanpaolo a Torino, l’esposizione del capolavoro Madonna con il Bambino, sant’Elisabetta e san Giovannino di Agnolo di Cosimo di Mariano, detto il Bronzino proveniente dal Museo e Real Bosco di Capodimonte di Napoli, aperta il 21 dicembre scorso. (Il dato include le prenotazioni per la giornata del 7 gennaio.) Lo rende noto un comunicato di Intesa SanPaolo. 

Come di consueto ormai per le iniziative realizzate nel grattacielo, a poche ore dall’apertura delle prenotazioni si è registrato il tutto esaurito, confermando che esso ha guadagnato il suo posto nel cuore dei torinesi come centro di cultura, oltre che sede per i duemila dipendenti Intesa Sanpaolo che vi lavorano. Il risultato rappresenta infatti il massimo possibile dati i vincoli di sicurezza e organizzativi imposti, tra cui la prenotazione obbligatoria e l’apertura esclusivamente pomeridiana nei giorni feriali. 

Con quest’opera, l’attività espositiva di Intesa Sanpaolo presso il grattacielo di Torino chiude il 2017 con circa 30 mila visitatori, dopo il Ritratto del conte Antonio di Porcia di Tiziano in prestito dalla Pinacoteca di Brera in mostra ad aprile e i Promessi Sposi cancellati di Emilio Isgrò esposto a maggio in occasione del Salone del Libro. 

“Che Torino risponda con tanto entusiasmo alle nostre proposte culturali ed artistiche presso il grattacielo ci incoraggia a proseguire su questa strada con iniziative di altissima qualità. Coniugare arte classica e contemporaneità è una sfida che possiamo considerare vinta anche in termini di conservazione e massima valorizzazione delle opere. Lo dimostra la fiducia di istituzioni di prim’ordine come la Pinacoteca di Brera e il Museo di Capodimonte che ci accordano i loro capolavori da esporre al grattacielo. Lavorare con i più autorevoli e importanti musei al mondo ci rende orgogliosi ed è possibile grazie alla credibilità della Banca e delle Gallerie d’Italia per la serietà e la dedizione dimostrate anche nella produzione culturale e nella diffusione della conoscenza del patrimonio artistico del nostro Paese”, commenta Michele Coppola, Direttore Centrale Arte, Cultura e Beni Storici di Intesa Sanpaolo. 

Rimanendo in tema di tutela e valorizzazione del patrimonio artistico nazionale, Torino sarà nuovamente al centro delle iniziative culturali della Banca con l’apertura a marzo alla Reggia di Venaria della mostra nazionale delle opere restaurate grazie ad Intesa Sanpaolo nell’ambito di “Restituzioni”, il programma di restauri di beni artistici e architettonici curato e sostenuto da Intesa Sanpaolo con cadenza biennale, in stretta collaborazione con gli organismi pubblici di tutela, Soprintendenze e istituzioni museali.

Arte News
Art Basel, tutte le mostre da non perdere
Art Basel, tutte le mostre da non perdere
Le manifestazioni collaterali alla seguitissima fiera di Basilea, tra artisti noti e un parterre di interessanti promesse internazionali. Nomi e date
Liste Basilea, l'anti-borghese
Liste Basilea, l
L'ambiziosa fiera dell'arte di Basilea sino al 17 giugno è un concentrato di giovani gallerie pronte a fare il salto verso i mercati internazionali. Da Beirut a Madrid passando per New York e Londra. Gli italiani
The denim artist
The denim artist
Sembrano opere d’arte declinate in modo maniacale sul blu, ma è solo guardando da vicino che si capisce l’incredibile forma d’arte di Ian Berry, giovane inglese che ha scelto i jeans come forma d’arte
Chiudono le gallerie d'arte, il futuro è on-line
Chiudono le gallerie d
La crisi stringe in una morsa molte gallerie d'arte, alcune storiche. Chiudono una dopo l'altra. E nelle aste si vendono solo i grandi nomi. Resistono le più importanti. Boom del mercato on-line
Christie's, artisti italiani battono record
Christie
La Milan Modern and Contemporary si chiude con un bilancio positivo, 14 milioni di euro, venduto il 93 per cento del catalogo. Tra gli artisti più apprezzati dai collezionisti, Licini e Boetti
Magica Maastricht, tra spazio e tempo
Magica Maastricht, tra spazio e tempo
Qualità e fascino, primato per la rassegna olandese, tra meravigliose ceramiche, le sculture e i ritratti. Incontro tra mondi artistici lontani e diversi
Mercato arte boom nel mondo, Italia Terzo Mondo
Mercato arte boom nel mondo, Italia Terzo Mondo
Bilancio da 20 miliardi anno ma norme e leggi antiquate, burocrazia ingestibile, classe politica del tutto impreparata e peso fiscale penalizzante per chi vende e per chi compra. Analisi
Simboli e misteri nelle tele dei grandi artisti
Simboli e misteri nelle tele dei grandi artisti
Gli esperti della Tate Modern di Londra scoprono una figura femminile celata nel "Portrait of a Girl" di Modigliani. Un polmone umano nella Venere di Botticelli, simbolo del ciclo della vita
Hangar, 10 mila euro per un'idea da vero artista
Hangar, 10 mila euro per un
Valorizzare i progetti legati a teatro, danza, musica e fotografia. Coinvolti Museo Egizio e Camera. Negrin: "Aiutare i giovani talenti del territorio"
Arte in Italia, tutte le mostre da non perdere
Arte in Italia, tutte le mostre da non perdere
Febbraio ricco di appuntamenti. Alla fondazione Prada Zang Tuma Tuum Iniziamo da Post Zang Tuma Tuuum a cura di Germano Celat, una emozionante rassegna sull'arte italiana tra le due guerre mondiali. Avanguardia a Lucca