Hanno tentato per 26 volte di salvare l'aereo

| L'analisi della scatola nera del volo 610 ha ricostruito gli ultimi muniti prima dello schianto nel Mare di Giava, con 189 morti. Un guasto nel software ha impedito ai piloti di modificare la rotta. Interrogativi ancora irrisolti

+ Miei preferiti

I piloti del Lion Air Flight 610 per 26 volte hanno tentato di salvare aereo e passeggeri dal disastro, in un inutile braccio di ferro con i sistemi automatici dell'aereo andati in tilt, prima di precipitare nell'oceano, uccidendo tutte le 189 persone a bordo. Il tragico particolare emerge dalle analisi del tracciato della scatola nera del volo Lion. Gli  investigatori dicono di non essere in grado di spiegare perché i piloti non hanno seguito la stessa procedura eseguita da un altro equipaggio il giorno precedente, quando erano incappati in un problema simile. Un rapporto preliminare sull'incidente completato dal National Transportation Safety Committee (NTSC) dell'Indonesia rivela maggiori dettagli sui momenti finali del volo 610, ma riconosce che molte domande rimangono irrisolte.

I dati recuperati dal registratore di volo mostrano che i piloti hanno ripetutamente combattuto per superare un sistema di sicurezza automatico installato sul Boeing 737 MAX 8, che ha abbassato a forza il muso dell'aereo più di 24 volte. Il sistema rispondeva a un dato errato, il muso era inclinato ad un angolo più alto di quello effettivo, indicando che l'aereo era a rischio di stallo.

Secondo il rapporto, i piloti hanno prima corretto manualmente la manovra due minuti dopo il decollo e hanno eseguito la stessa procedura più e più volte prima della caduta nel Mare di Giava. L'analista dell'aviazione della CNN David Soucie ha detto che le circostanze create dalla correzione automatica dell'aereo avrebbero reso "impossibile" l'intervento del pilota. "Il fatto che hanno combattuto contro le impostazioni di assetto era uno scenario impossibile da cui riprendersi", ha detto.

Un altro equipaggio aveva avuto lo stesso problema su un volo da Denpasar a Giacarta il giorno precedente, ma era riiuscito a disattivare la funzione di sicurezza automatica, nota come MCAS (Maneuvering characteristics augmentation system) e aveva ripreso il controllo manuale dell'aereo.

Questa funzione è nuova per gli aerei MAX della Boeing e si attiva automaticamente per abbassare il muso ed evitare che l'aereo vada in stallo, in base alle informazioni inviate dai suoi sensori esterni. Gli investigatori indonesiani hanno già segnalato problemi con i sensori dell'angolo d'attacco (AoA) dell'aereo, che si erano rivelati difettosi sui voli precedenti. I sensori inviano ai computer dell'aereo informazioni sull'angolo del muso dell'aereo rispetto all'aria in arrivo per aiutare a determinare se l'aereo sta per stallare.

 
Asia
Cina, lo smog deprime e uccide
Cina, lo smog deprime e uccide
Un milione di morti per l'inquinamento atmosferico e gli abitanti delle grandi metropoli cadono in depressione per colpa dei fumi prodotti dal traffico e dal riscaldamento. Uno studio OMS
Uccise giornalista, ergastolo per il guru
Uccise giornalista, ergastolo per il guru
Tensione in India per la condanna del santone della setta Dera Sacha Sauda. Avrebbe ucciso un reporter che aveva scoperto omicidi e violenze. In Nel altro guru sotto accusa.
Cina, l'esercito più potente del mondo
Cina, l
L'incredibile sviluppo tecnologico di Esercito, Marina e Aviazione cinese in pochi anni sposta gli equilibri geo-politici in Asia. Un rapporto Usa denuncia il pericolo di un conflitto per conquistare Taiwan, baluardo occidentale in Asia
Caso Huawei, canadese condannato a morte dai cinesi
Caso Huawei, canadese condannato a morte dai cinesi
Sa di ritorsione la pena capitale che ha colpito un canadese condannato tempo fa a 15 anni per traffico di droga. Altri due canadesi arrestati dopo il fermo della manager Meng Wanzhou
Huawei, in Polonia manager spia
Huawei, in Polonia manager spia
Arrestato dagli 007 polacchi il direttore delle vendite degli apparecchi cinesi. E' un capitolo della "guerra degli smartphone" in atto tra Usa e Cina dopo l'arresto in Canada di Meng Wanzhou, figlia del fondatore della società
Allarme Usa, non usare le chat cinesi
Allarme Usa, non usare le chat cinesi
Avvertimento delle autorità universitarie Usa a studenti e professori in viaggio nel paese asiatico. Si temono ritorsioni dopo l'arresto in Canada della supermanager Meg di Huawei. Già bloccati due canadesi e un americano in Russia
La modella e il sultano
La modella e il sultano
Muhammad V di Kelantan ha abdicato per dedicarsi anima, e soprattutto corpo, a Oksana Voevodina, ex Miss Russia diventata sua moglie dopo un matrimonio (quasi) segreto
Lui resta in Italia, familiari nei guai
Lui resta in Italia, familiari nei guai
L'ex ambasciatore nordcoreano Jong Song-gil è sotto protezione in Italia dopo la richiesta di asilo politico. Con lui moglie e 3 figli. Ma nelle mani di Kim restano gli altri familiari, un clan potente e rispettato
Tokyo, lancia auto contro passanti: 8 feriti
Tokyo, lancia auto contro passanti: 8 feriti
Gesto volontario di un giovane subito arrestato dalla polizia. Ignoti i motivi del gesto. Indaga anche l'Anti-terrorismo. Ferite otto persone che stavano festeggiando il Capodanno
Nagi, dove ti pagano per avere bambini
Nagi, dove ti pagano per avere bambini
La piccola comunità giapponese vicino a Nagaoka paga le famiglie che vogliono avere bambini e concede altri aiuti. Raddoppiato il tasso di natalità rispetto alla media del Giappone, in preda ad una grave crisi demografica.