Il corpo del missionario Usa non si trova

| John Allen Chau, 26 anni, voleva convertire gli indigeni ma è stato trafitto dalle frecce. Le autorità impegnate nel recupero del corpo, forse sepolto nella giungla

+ Miei preferiti

Le autorità indiane, con mille dubbi, si sono decise a tentare di recuperare il corpo del missionario Usa ucciso dalla tribù dell'isola delle Andamane, la North Sentinel, nel Golfo del Bengala. John Allen Chau, 26 anni, consapevole del pericolo a cui andava incontro, voleva portare la “parola di Gesù” in quelle terre isolate dal mondo e protette dalla legge indiana. Ma, appena sbarcato grazie all’aiuto di alcuni pescatori, è stato trafitto e ucciso da una pioggia di frecce. Il progetto di convertire i residenti dell'isola al cristianesimo è finita in una tragedia annunciata. I Sentinelesi respingono da decenni gli estranei, anche uccidendoli, come è accaduto recentemente a due bracconieri. Le autorità indiane, insieme ai pescatori che la settimana scorsa hanno riferito di aver visto il corpo di Chau, si sono avvicinati all'isola per cercare di capire come recuperare il cadavere, che sarebbe stato in parte bruciato. ”Abbiamo mappato la zona con l'aiuto dei pescatori. Non abbiamo ancora individuato il corpo, ma conosciamo all'incirca la zona dove si ritiene sia stato sepolto", ha detto Dependra Pathak, un alto funzionario di polizia delle Isole Andamane e Nicobar.

Pathak ha riferito che il gruppo ha avvistato diversi membri della tribù con archi e frecce nella zona dove i pescatori hanno riferito di aver visto il corpo di Chau, trascinato e quindi sepolto. "La missione è stata fatta a distanza per evitare qualsiasi potenziale conflitto con le tribù, poiché si tratta di una zona sensibile. Stiamo discutendo con antropologi e psicologi su come poter agire. Ci sono anche degli aspetti legali che dobbiamo tenere a mente durante ll'operazione: stiamo studiando il caso del 2006 in cui sono stati uccisi due pescatori locali. I corpi allora sono stati recuperati”.

I Sentinelesi hanno vissuto in completo isolamento sulla remota isola per decine di migliaia di anni. L'isola, che fa parte del territorio indiano delle Isole Andamane e Nicobar, è grande più o meno quanto Manhattan. L'India ha protetto l'isola per decenni per impedire ai Sentinelesi di contrarre malattie. La legge indiana non permette a nessuno di raggiungere l'isola entro le cinque miglia nautiche e la Marina indiana pattuglia la zona giorno e notte.

E mentre i suoi abitanti non hanno contatti con il mondo esterno, non sono troppo lontani da altre civiltà. L'isola si trova a soli 50 chilometri ad ovest di Port Blair, la capitale del territorio, nota ai turisti per le sue splendide spiagge color smeraldo, la storia e gli sport acquatici. Almeno 15 sentinellesi potrebbero vivere sull'isola, secondo le stime del censimento indiano del 2011. Chau, con un visto turistico, era arrivato alle Isole Andamane e Nicobar in ottobre con una missione: predicare ai Sentinelese. Sperava di condividere con gli indigeni il Vangelo. Aveva pianificato la spedizione e raccontato su un diario i passi che avrebbe fatto per raggiungere l'isola e, più tardi, alcuni dei suoi ricordi. Dopo aver pagato ai pescatori circa 350 dollari, ha riferito la polizia, il gruppo si è imbarcato su un motopeschereccio e la notte del 15 novembre si è diretto verso l'isola. Chau, poco dopo l’alba, a bordo di una canoa, ha raggiunto la costa. Era stato quasi subito a bordoferito dalle frecce, ma il giorno seguente era ritornato sull’isola. A questo punto è stato ferito mortalmente. I pescatori hanno visto gli indigeni trascinare il suo corpo verso la foresta, ma i resti non sono ancora stati ritrovati.

Asia
Riportare Tom e Daniele a casa? Doloroso dilemma
Riportare Tom e Daniele a casa? Doloroso dilemma
L'alpinista Simone Moro pronto a tentare l'impresa di recuperare i corpi ma solo se è la volontà delle famiglie. Indiscrezione dal Cai: finanzieremo l'operazione. Padre e sorella di Tom: "Resti lassù". Famiglia Nardi: "Nessuna decisione"
Libera killer del gas nervino
Libera killer del gas nervino
Una delle due donne vietnamite accusate di aver ucciso con il gas nervino il fratellastro di Kim Jong-un nell'aeroporto di Kuala Lumpur, assieme a una complice, lascia il carcere: "Bella sorpresa, non me l'aspettavo"
NANGA PARBAT COME MOBY DICK
Daniele e Tomek emuli di Achab
NANGA PARBAT COME MOBY DICK<br>Daniele e Tomek emuli di Achab
I corpi di Daniele Nardi, Tom Ballard e Tomek Mackiewicz, morto nel 2018 sul Nanga, riposano nel cuore dei ghiacciai eterni. La parabola dell'alpinista polacco forse spiega le ragioni oscure e irrazionali di una scelta per molti suicida
"Caro Daniele, eri così prudente e scrupoloso"
"Caro Daniele, eri così prudente e scrupoloso"
Lo straziante addio di Stefania, la fidanzata di ToM Ballard e il vivido ritratto di Claudio Nardi dell'amico Bruno Diotiallevi. La lettera a Daniele del suo meteorologo Filippo Thierry: "Incidente in parete". Il report di Txikon
"DANIELE E TOM ABBRACCIATI
PER SEMPRE SUL GHIACCIAIO"
"DANIELE E TOM ABBRACCIATI<br>PER SEMPRE SUL GHIACCIAIO"
L'alpinista Alex Txikon interrompe le ricerche di Daniele e Tom dopo una marcia di 32 km dal Mummery al campo base. Impossibile recuperare i corpi dei forti rocciatori dispersi dal 24 febbraio. Il dolore delle famiglie
Nanga Parbat, forse travolti
da una valanga enorme
Nanga Parbat, forse travolti<br>da una valanga enorme
Ancora nessuna traccia di Daniele Nardi e Tom Ballard, dispersi da 10 giorni sulla "montagna assassina". Domenica segnalata una valanga sul Mummery preceduta da un grande boato. Domani nuove ricerche
Ancora veleni dal Nanga Parbat: insulti all'alpinista Simone Moro
Ancora veleni dal Nanga Parbat: insulti all
Mentre proseguono senza esito le ricerche di Nardi e Ballard, dispersi da 7 giorni, Simone Moro, uno dei grandi dell'alpinismo mondiale, ha eliminato un post su FB in cui celebrava la conquista della vetta nel 2016. Insulti e polemiche
"Basta polemiche, preghiamo per Tom e Daniele"
"Basta polemiche, preghiamo per Tom e Daniele"
L'alpinista Simone Moro, bersagliato dagli haters, risponde a tono su Facebook. Intanto il basco Alex Txikon ha concluso senza esiti la prima giornata di ricerche, sfidando i pericoli del Mummery. Domani si ricomincia
IL FANTASMA DI MUMMERY
e l'inquietante profezia su Daniele
IL FANTASMA DI MUMMERY<br>e l
Lo scalatore aveva rivelato di avere avuto una visione dello scalatore inglese ucciso da una valanga nel 1895 sul Nanga Parbat: "Perché sei venuto a trovarmi?...". Le 68 vittime della "montagna assassina". La strage dei Talebani
Daniele e Tom, attesa angosciosa
rinviata la spedizione francese
Daniele e Tom, attesa angosciosa<br>rinviata la spedizione francese
Riprendono le operazioni di soccorso, gli alpinisti russi rinunciano a causa delle valanghe. Niente soldi, non parte la missione francese con i droni. Trattativa conclusa solo dopo ore