Lui resta in Italia, familiari nei guai

| L'ex ambasciatore nordcoreano Jong Song-gil è sotto protezione in Italia dopo la richiesta di asilo politico. Con lui moglie e 3 figli. Ma nelle mani di Kim restano gli altri familiari, un clan potente e rispettato

+ Miei preferiti

Pochi mesi fa un alto diplomatico, con moglie e tre figli, aveva chiesto asoli politico in Inghilterra con questa motivazione: “Voglio dar eun futuro ai miei figli2. Adesso tocca all’ex ambasciatore reggente in Oyalia, Jo Song-gil, per oltre un anno  a Roma, a chiedere asilo pure lui con  con la sua famiglia a inizio dicembre in un "imprecisato Paese occidentale”. Cioè il nostro Paese. In genere ai diplomatici diPyongyang vengono vengono trattenute le famiglie in atria, per scoraggiarne i propositi di fuga. Ma Jo-song-gil ha alle spalle una potente famiglia di oligarchi legati da sempre al clan del dittatore Kim. C’è da immaginare cosa succederà, appunto, ai suoi congiunti che verranno in qualche modo ritenuti responsabili della clamorosa defezione che ha fatto il giro di tutti i media del mondo, eccetto quelli nord-coreani. I primi a darne notizia sono stati i media sudcoreani che hanno indicato nell’Italia il suo rifugio.  Lo riporta il quotidiano sudcoreano JoongAng Ilbo citando fonti anonime diplomatiche di Seul, in quella che sarebbe un'altra defezione di alto livello tra le fila dei funzionari di Pyongyang all’estero. Jo, ora "protetto" dalle autorità italiane "in un luogo sicuro", è stato, secondo quanto risulta all'ANSA, "incaricato d'affari" fino al 20 novembre. Il diplomatico è stato inserito in un programma di protezione di altissimo livello. E’ moto infatti che gli agenti di Kim sono in gradi di colpire e uccidere i traditori fuggiti all’estero, come il fratello del dittatore, Kim Jong Nam, avvelenato da due donne con una dose di gas nervino mentre era in un aeroporto malese in attesa di imbarcarsi.

   

Asia
Cina, lo smog deprime e uccide
Cina, lo smog deprime e uccide
Un milione di morti per l'inquinamento atmosferico e gli abitanti delle grandi metropoli cadono in depressione per colpa dei fumi prodotti dal traffico e dal riscaldamento. Uno studio OMS
Uccise giornalista, ergastolo per il guru
Uccise giornalista, ergastolo per il guru
Tensione in India per la condanna del santone della setta Dera Sacha Sauda. Avrebbe ucciso un reporter che aveva scoperto omicidi e violenze. In Nel altro guru sotto accusa.
Cina, l'esercito più potente del mondo
Cina, l
L'incredibile sviluppo tecnologico di Esercito, Marina e Aviazione cinese in pochi anni sposta gli equilibri geo-politici in Asia. Un rapporto Usa denuncia il pericolo di un conflitto per conquistare Taiwan, baluardo occidentale in Asia
Caso Huawei, canadese condannato a morte dai cinesi
Caso Huawei, canadese condannato a morte dai cinesi
Sa di ritorsione la pena capitale che ha colpito un canadese condannato tempo fa a 15 anni per traffico di droga. Altri due canadesi arrestati dopo il fermo della manager Meng Wanzhou
Huawei, in Polonia manager spia
Huawei, in Polonia manager spia
Arrestato dagli 007 polacchi il direttore delle vendite degli apparecchi cinesi. E' un capitolo della "guerra degli smartphone" in atto tra Usa e Cina dopo l'arresto in Canada di Meng Wanzhou, figlia del fondatore della società
Allarme Usa, non usare le chat cinesi
Allarme Usa, non usare le chat cinesi
Avvertimento delle autorità universitarie Usa a studenti e professori in viaggio nel paese asiatico. Si temono ritorsioni dopo l'arresto in Canada della supermanager Meg di Huawei. Già bloccati due canadesi e un americano in Russia
La modella e il sultano
La modella e il sultano
Muhammad V di Kelantan ha abdicato per dedicarsi anima, e soprattutto corpo, a Oksana Voevodina, ex Miss Russia diventata sua moglie dopo un matrimonio (quasi) segreto
Tokyo, lancia auto contro passanti: 8 feriti
Tokyo, lancia auto contro passanti: 8 feriti
Gesto volontario di un giovane subito arrestato dalla polizia. Ignoti i motivi del gesto. Indaga anche l'Anti-terrorismo. Ferite otto persone che stavano festeggiando il Capodanno
Nagi, dove ti pagano per avere bambini
Nagi, dove ti pagano per avere bambini
La piccola comunità giapponese vicino a Nagaoka paga le famiglie che vogliono avere bambini e concede altri aiuti. Raddoppiato il tasso di natalità rispetto alla media del Giappone, in preda ad una grave crisi demografica.
Lo Tsunami ha ucciso la dolce Dylan moglie di una pop-star indonesiana
Lo Tsunami ha ucciso la dolce Dylan moglie di una pop-star indonesiana
Le onde gigantesche che si sono abbattute sulla spiaggia hanno travolto il palco dove si esibiva la famosa band "Fajarsyah Seventeen". La moglie del leader era tra il pubblico. Morti anche tre musicisti