Formula 1, al posto delle ombrelline i campioni in erba

| La decisione dei nuovi padroni del Circus è di portare sulle griglie di partenza dei Gran Premi giovani promesse dell'automobilismo. Una scelta che piace anche a Jean Todt (Fia)

+ Miei preferiti

di Piero Abrate

Nei giorni scorsi aveva fatto molto discutere la decisione presa  da Liberty Media, di eliminare dalla griglia di partenza di Gran Premi le "grid girl", le ragazze che più o meno vestite in abiti succinti hanno sempre fatto parte della cornice delle gare. Alle polemiche, compresa quella dell'ex patron Bernie Ecclestone, è giunta pronta la risposta da parte della società  che dall'anno scrso gestisce il Circus di Formula Uno: al posto delle "ombrelline" ci saranno di Greed Kids, cioè dei bambini. Dei bambini che verranno scelti dai club e dalle società organizzatrici dei Gran Premi attraverso meriti o estrazioni. Possibilmente saranno dei piccoli kartisti, o comunque dei giovanissimi amanti delle corse che potranno vedere da vicino i loro idoli. I nuovi padroni della Formula Uno hanno deciso di seguire una strada votata al politicamente corretto ed hanno spiegato che nemmeno nel Circus, regno del maschilismo, può trovare spazio il concetto di donna oggetto.  Di fatto, si chiude ufficialmente l’epoca della F1 dei vizi: dopo aver perso le sponsorizzazioni del tabacco e delle riviste osè, ora anche le ombrelline salutano la griglia.

Peraltro, l’idea non è delle più originali, anche se politicamente corretta: da anni le squadre di calcio vengono accompagnate in campo da bambini e giovani adolescenti. Diversamente la pensanoi l direttore marketing della F1, Sean Bratches ed il ptresidente della Fiat Jean Todt. Il primo ha dichiarato che sarà "uno straordinario momento per questi giovani: immaginate i loro sentimenti quando saranno a fianco dei loro eroi, guardandoli mentre si preparano alla corsa, vicini nei preziosi momenti prima della partenza. Un’esperienza indimenticabile per loro e per le loro famiglie. Sarà per loro l’ispirazione giusta, l’invito a correre ancora per poter essere un giorno al posto dei loro idoli".

E il patron dell Federazione internazionale dell'automobile ha aggiunto: “La Formula è la massima forma dell’automobilismo, il sogno di ogni giovane pilota. Siamo felici di poter portare i talenti di domani vicino ai loro idoli. Si tratta di un’eccellente iniziativa che farà crescere in positivo il mondo dei motori“.

Auto & moto
Nasce il marchio Road Rover
Nasce il marchio Road Rover
Dopo Range Rover, sarebbe la seconda costola produttiva del gruppo Jaguar-Land Rover: il marchio è già depositato e in rete circolano addirittura le immagini del primo modello, una berlina d’alta gamma
Il tesoro in garage
Il tesoro in garage
Riceve in eredità un box e trova dentro tre modelli d’auto da collezione
Autostrade in Europa
quanto costano i pedaggi?
Autostrade in Europa<br>quanto costano i pedaggi?
Alta stagione e week end, anche verso l’estero: ma come funziona il sistema autostradale all'infuori dei confini nazionali? Guida a regole e norme europee
Milan Red, il nibbio della strada
Milan Red, il nibbio della strada
Prodotta da un costruttore austriaco semisconosciuto, arriva in edizione limitatissima un’ambiziosa hypercar dai numeri impressionanti
Ape Piaggio, il grande raduno europeo
Ape Piaggio, il grande raduno europeo
In programma a Salsomaggiore il 20 e 21 settembre. Prevista una sfilata con centinaia di esemplari provenienti da tutta Europa, alcuni rarissimi. Tra i testimonial, anche Vale Rossi
L’etilometro che rivela la cannabis
L’etilometro che rivela la cannabis
Un dispositivo pratico che rende inutili gli esami del sangue, è in grado di stabilire l’assunzione di droghe fino a ore precedenti
American amarcord
il ritorno del Bronco
American amarcord<br>il ritorno del Bronco
Un Suv marchiato Ford uscito nel 1966 e rimasto impigliato nella memoria di un allestitore che è pronto a farlo rinascere: in edizione limitata e chiaramente carissima
All’asta le Rolls-Royce della Royal Family
All’asta le Rolls-Royce della Royal Family
Il prossimo settembre, all’interno dell’asta di 50 vetture d’epoca, anche otto esemplari di Rolls-Royce utilizzate dalla Regina e da Lady D
Harley, la Pan Am è una (vera) rivoluzione
Harley, la Pan Am è una (vera) rivoluzione
Nel nuovo catalogo la casa di Milwaukee promuove una svolta radicale delle storiche motociclette. Nuovi motori, anche di piccola cilindrata, joint-venture con altri produttori, sviluppo dell'elettrico. Tutti contenti? Forse no
L'old dear Defender corre con 405 cavalli
L
Il fuoristrada britannico festeggia il compleanno con la versione Works: motore 5,0 benzina, interni di lusso, nuova trasmissione a 8 rapporti. Solo 150 esemplari, costo 170 mila euro