Strage A21, il camionista era "distratto"

| Gli ultimi sei morti sulla A21, due sono bambini. Istat: sulle strade italiane si muore di più ma cala il numero degli incidenti e dei feriti. I più gravi sulla rete autostradale ma sale il numero dei sinistri anche sulle strade extraurbane

+ Miei preferiti

Camonista "distratto" o vittima di un malore. Solo così si spiega quanto è avvenuto due giorni fa sulla A21. Sono sei le vittime nel terrificante schianto tra Brescia e Manerbio con una cisterna di un mezzo pesante che ha preso fuoco dopo che l'autostrada era stata chiusa per permettere l'intervento dei soccorsi per un incidente che si era verificato sulla corsia di marcia opposta. L'autostrada A21 resterà chiusa tutta la notte: domattina sarà effettuato il sopralluogo dei tecnici per ricostruire l'esatta dinamica dello schianto nel quale sono rimasti coinvolti due camion, uno carico di benzina e l'altro che trasportava cereali, e una vettura con a bordo cinque persone, di cui due bambini, tutte morte carbonizzate. Il corpo del camionista, n macedone residente in Piemonte, sarà oggetto dell'autopsia per individuare trracce di alcolici o altre sostanze o se sia stato vittima di una malore improvviso"Nel primo semestre 2017 le stime preliminari confermano una riduzione sia del numero di incidenti stradali sia di quello dei feriti, con flessioni del 4 e 5% in media rispetto ai dati consolidati dello stesso periodo del 2016. In questo quadro, si registra un'inversione di tendenza per le vittime, che tornano a crescere, con incrementi compresi tra il 6,7 e l'8,2%.". L'istat ci rassicura in parte ma ci segnale anche un aumento di incidenti mortali.

Nel periodo gennaio-giugno 2017, si stima che gli incidenti stradali con lesioni a persone in Italia siano stati 82.525. La stima preliminare dei morti entro il trentesimo giorno è pari a 1.623 mentre quella dei feriti è pari a 116.137.

Nei primi sei mesi dell'anno, con riferimento agli anni di benchmark per le decadi sulla sicurezza stradale, il numero di morti scende mediamente del 17-18% rispetto al primo semestre 2010 e del 50-51% nel confronto con lo stesso periodo del 2001. La tendenza all'aumento della mortalità registrata nel primo semestre 2017, rispetto al periodo gennaio-giugno 2016, allontana però ulteriormente l'obiettivo europeo di riduzione del 50% delle vittime entro il 2020.

L'indice di mortalità, calcolato come rapporto tra il numero dei morti e il numero degli incidenti con lesioni a persone moltiplicato 100, è pari a 2,0, in aumento rispetto al il primo semestre 2016 (1,8).

L'aumento delle vittime nel primo semestre del 2017 è dovuto soprattutto all'incremento registrato su autostrade e su strade extraurbane. A partire dai dati forniti dalla Polizia Stradale, si registra, infatti, un consistente aumento del numero delle vittime sulle autostrade: da 117 morti registrati nel primo semestre 2016 a 149 nello stesso periodo del 2017 (+27,4%). Anche per le strade extraurbane, considerando tutti gli organi di rilevazione, si registra un aumento delle vittime, compreso tra l'11 e il 12%.

Le prime iscrizioni di autovetture sono aumentate dell’8,6%; le percorrenze medie annue sulle autostrade in concessione sono cresciute, nel primo semestre 2017 rispetto allo stesso periodo 2016 , del 2,7% per i veicoli leggeri e del 3,6% per i veicoli pesanti.

Auto & moto
Il tesoro in garage
Il tesoro in garage
Riceve in eredità un box e trova dentro tre modelli d’auto da collezione
Autostrade in Europa
quanto costano i pedaggi?
Autostrade in Europa<br>quanto costano i pedaggi?
Alta stagione e week end, anche verso l’estero: ma come funziona il sistema autostradale all'infuori dei confini nazionali? Guida a regole e norme europee
Milan Red, il nibbio della strada
Milan Red, il nibbio della strada
Prodotta da un costruttore austriaco semisconosciuto, arriva in edizione limitatissima un’ambiziosa hypercar dai numeri impressionanti
Ape Piaggio, il grande raduno europeo
Ape Piaggio, il grande raduno europeo
In programma a Salsomaggiore il 20 e 21 settembre. Prevista una sfilata con centinaia di esemplari provenienti da tutta Europa, alcuni rarissimi. Tra i testimonial, anche Vale Rossi
L’etilometro che rivela la cannabis
L’etilometro che rivela la cannabis
Un dispositivo pratico che rende inutili gli esami del sangue, è in grado di stabilire l’assunzione di droghe fino a ore precedenti
American amarcord
il ritorno del Bronco
American amarcord<br>il ritorno del Bronco
Un Suv marchiato Ford uscito nel 1966 e rimasto impigliato nella memoria di un allestitore che è pronto a farlo rinascere: in edizione limitata e chiaramente carissima
All’asta le Rolls-Royce della Royal Family
All’asta le Rolls-Royce della Royal Family
Il prossimo settembre, all’interno dell’asta di 50 vetture d’epoca, anche otto esemplari di Rolls-Royce utilizzate dalla Regina e da Lady D
Harley, la Pan Am è una (vera) rivoluzione
Harley, la Pan Am è una (vera) rivoluzione
Nel nuovo catalogo la casa di Milwaukee promuove una svolta radicale delle storiche motociclette. Nuovi motori, anche di piccola cilindrata, joint-venture con altri produttori, sviluppo dell'elettrico. Tutti contenti? Forse no
L'old dear Defender corre con 405 cavalli
L
Il fuoristrada britannico festeggia il compleanno con la versione Works: motore 5,0 benzina, interni di lusso, nuova trasmissione a 8 rapporti. Solo 150 esemplari, costo 170 mila euro
L’Aston Martin che vola
L’Aston Martin che vola
È un prototipo di mobilità personale di lusso, secondo la casa di Gaydon l’unico modo possibile per decongestionare le aree urbane