Xmotion, fra oriente e occidente

| Il concept Nissan esposto a Detroit nasconde la prossima cifra stilista del marchio giapponese. Una showcar realizzata attingendo a piene mani della tradizione artigianale nipponica

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Squadrata, affilata, futuribile, muscolosa, tagliente: difficile centrare al primo colpo una definizione per “Xmotion”, una delle concept che stanno attirando maggiormente l’attenzione del Salone di Detroit. La pronuncia, per cominciare: per quella piccola mania di sintetizzare un concetto con una lettera, va letto “Cross Motion”. Quindi il segreto: Xmotion non è solo un esercizio di show car, ma l’anticipazione delle linee stilistiche a cui sta lavorando Nissan.

L’idea è quella di un suv compatto, sussurrando nel vento qualche accenno alla prossima “Juke”, ad esempio, anche se le misure del concept sono ben più imponenti (4,6 metri di lunghezza), e lo spazio interno è decisamente abbondante, tanto da permettere tre file di sedili.

Nei comunicati ufficiali, l’impatto visivo di Xmotion viene sintetizzato al meglio: “Le forme e le proporzioni sono audaci e potenti, contrastano con quelle dell’artigianato giapponese in chiave contemporanea”. In fondo, a guardarla bene, qualche somiglianza con l’elmo dei nobili Samurai si intravede. Ma Nissan è ormai un marchio raffinato, che sa permettersi il lusso di fondere oriente e occidente senza scontentare nessuno. Con un’aggravante stilistica in più: non dimenticare mai gli stilemi del marchio, i punti fissi che devono rendere una Nissan riconoscibile.

Un esempio è la griglia “V-Motion”, un punto fisso dello stile del marchio, a cui rubano l’attenzione gli insoliti passaruota squadrati che incorniciano i cerchi da 21”. Curioso il tetto apribile a scomparsa e i gruppi ottici posteriori ispirati ai puzzle in legno giapponesi. Perfino le tinte della carrozzeria, sono un richiamo all’Oriente: argento perlato con zone in trama di carbonio e dettagli rossi, colore che indica la forza delle tradizioni.

L’interno, è un tuffo nei paesaggi giapponesi, con la plancia centrale che richiama l’idea di un ponte realizzato con la tecnica “kanawa tsugi” utilizzata per templi e santuari. È anche così per il quadro strumenti, questa volta ispirato alla “kigumi”, tradizionale tecnica di falegnameria nipponica.

Poi arriva la tecnologia, spinta al massimo fino a sfiorare il concetto di “multisala”: sette schermi digitali, fra cui uno specchietto hi-tech sul cielo dell’abitacolo, comandabili vocalmente, con i gesti o i movimenti degli occhi.

Mancano all’appello, ma è normale, le squisitezze tecniche: l’unica conferma è la presenza dell’Intelligente All Wheel Drive e dei sistemi di guida autonoma ProPilot di livello 4, pronti a sostituirsi al guidatore in tutto e per tutto.

Galleria fotografica
Xmotion, fra oriente e occidente - immagine 1
Xmotion, fra oriente e occidente - immagine 2
Xmotion, fra oriente e occidente - immagine 3
Xmotion, fra oriente e occidente - immagine 4
Xmotion, fra oriente e occidente - immagine 5
Xmotion, fra oriente e occidente - immagine 6
Xmotion, fra oriente e occidente - immagine 7
Xmotion, fra oriente e occidente - immagine 8
Auto & moto
Ecco NERA, moto elettrica stampata in 3d
Ecco NERA, moto elettrica stampata in 3d
Rivoluzionario progetto di una azienda tedesca già in grado di produrre il prototipo di una moto completamente realizzata dalle stampanti. Costo basso, pesi contenuti, emissioni zero. Cambia la mobilità del futuro
Giro di vite per chi circola senza assicurazione
Giro di vite per chi circola senza assicurazione
Sono in arrivo 120 apparecchi Street Control in dotazione alla Polstrada per contrastare la circolazione senza copertura assicurativa e la mancata revisione
Urus, il Suv più veloce del mondo
Urus, il Suv più veloce del mondo
Prova del "mostro" Lamborghini, con il suo V8 turbo da 650 cavalli, nella Coachella Valley in California. Da 0 a 100 in 3,2 secondo, velocità max 305 kmh, il topo della categoria
Jeep Wrangler, tutta nuova sotto la pelle
Jeep Wrangler, tutta nuova sotto la pelle
Il leggendario fuoristrada Usa ha nuovi motori più potenti e performanti. Una trazione al top mondiale, un'altezza da record, cambiano sospensioni e freni. Il sistema eTorque per gestire l'energia. Presto la ibrida?
Freni, Subaru richiama 100 mila auto
Freni, Subaru richiama 100 mila auto
"Controlli negligenti", nel mirino anche la produzione per conto di Toyota. Conti al ribasso, causa problemi tecnici e flessione delle vendite
Moto, forse la crisi è finita
Moto, forse la crisi è finita
Di nuovo il segno più nelle immatricolazioni, ripresa anche per le piccole cilindrate dopo anni di calo. Bene moto e scooter
Multe, una guida per fare i ricorsi
Multe, una guida per fare i ricorsi
Evitare di presentare i ricorsi solo per spirito di rivalsa, si sprecano tempo e soldi ma se ci sono le condizioni si può procedere con buone possibilità di successo
Parcheggi pieni di auto, mistero Tesla
Parcheggi pieni di auto, mistero Tesla
Le vetture elettriche non vengono consegnate ma centinaia di modelli sono stati individuati da clienti delusi in grandi spazi in diversi stati Usa. L'azienda: "Soluzione vicina". Ma gli analisti: "Musk mente sulle reali vendite?"
Porsche dice addio al diesel
Porsche dice addio al diesel
Dal 2025, i propulsori a gasolio spariranno dalla gamma: tutte le forze saranno concentrate sui motori a benzina, elettrici e ibridi
777 Club, le supercar per tutti
777 Club, le supercar per tutti
È una sorta di spin-off al Salone dell’Auto di Torino: un club che riunisce proprietari di supercar disposti a noleggiarle per un test drive o un intero weekend