I denti finti di Jerry Lewis all’asta

| Fanno parte di un consistente lotto di abiti, oggetti, orologi e ricordi appartenuti al celebre comico scomparso meno di un anno fa. Una pacchia per i collezionisti

+ Miei preferiti
Con quei dentoni, Jerry Lewis ci aveva costruito un personaggio, una carriera e una fortuna: bastava guardarlo per scoppiare a ridere. L’hanno fatto decine di generazioni, che di ridere ne avevano davvero bisogno e che neanche un anno fa, nell’agosto del 2017, gli hanno detto addio, a 91 anni.

Un attore comico fra i più amati di sempre che, nelle speranze della “Julien’s”, una casa d’aste californiana, dovrebbe garantire la folla delle gradi occasioni all’asta pubblica prevista per il 22 giugno prossimo al “Planet Hollywood”, uno dei tanti resort e casinò che costellano lo “strip” di Las Vegas.

Tanti i pezzi rari appartenuti al “re della commedia” che in effetti possono rappresentare una tentazione irresistibile per i collezionisti di memorabilia hollywoodiane. Si può idealmente partire dalla splendida collezione di orologi, fra cui spiccano un “Cartier” in oro giallo 18 K della collezione “Baignoire”, con base d’asta stimata fra i 25.000 e i 35.000 dollari e due “Patek Philippe”: il primo da tasca in oro 18 K donato a Lewis dalla squadra di ingegneri della “ABC Television Network” (stima: 10.000-15.000 dollari), il secondo, sempre in oro, particolarmente appetibile: fu regalato a Lewis da Sammy Davis, Jr., come dimostra la dedica sul fondo dell’orologio “To Jerry From Sammy Jr.” (stima: 6.000-8.000 dollari). A questi va aggiunto un “Le Coultre” in oro, dono di Dean Martin, con inciso “Jerry My Buddy/ and Pal/I Love You/Dino” (stima: 4.000-6.000 dollari). Inoltre un portasigarette in oro con immagine in rilievo di Carmen Miranda e le iniziali “J.L.” e un accendino in oro giallo con una caricatura in rilievo dell’attore. Ma a fare la gioia dei collezionisti saranno soprattutto abiti e oggetti di scena, tra i quali un set di occhiali e una valigetta che contiene i celebri denti che l’attore utilizzava per dare vita ai suoi personaggi più strampalati. L’asta si completa con abiti, sceneggiature originali, contratti firmati e registrazioni su supporto acetato di alcuni spettacoli dal vivo di Lewis.

Poco prima di morire, nell’agosto di un anno fa, a 91 anni, Jerry Lewis, nome d’arte di Joseph Levitch, aveva fatto in tempo a diseredare Gary, Ronald, Anthony, Chistopher, Scott e Joseph, i sei figli avuti dalla prima moglie, Patti Palmer, tradita a ripetizione con colleghe e amanti di ogni tipo, compresa una liaison con Marilyn Monroe. Il suo patrimonio è andato per intero a SanDee Pitnik e la figlia Danielle, adottata dalla coppia 25 anni fa.

Galleria fotografica
I denti finti di Jerry Lewis all’asta - immagine 1
I denti finti di Jerry Lewis all’asta - immagine 2
I denti finti di Jerry Lewis all’asta - immagine 3
I denti finti di Jerry Lewis all’asta - immagine 4
I denti finti di Jerry Lewis all’asta - immagine 5
I denti finti di Jerry Lewis all’asta - immagine 6
I denti finti di Jerry Lewis all’asta - immagine 7
Cinema
Tarantino e Manson, immagini sovrapposte
Tarantino e Manson, immagini sovrapposte
Il regista alle prese con la strage di Bel Air. Le prime indiscrezioni sul copione rivelano un forte imprinting ideologico, con un cast di attori semplicemente eccezionale. Mancherà Burt Reynolds, scomparso a settembre
Verne Troyer si è suicidato
Verne Troyer si è suicidato
L'attore, morto il 21 aprile dopo una cura di disintossicazione, fu stroncato da un'overdose di psicofarmaci e alcol. Il commosso ricordo di colleghi e artisti Usa. Aveva recitato in "Austin Powers" e nella saga di Harry Potter
Johnny English: la spia che si incasinava
Johnny English: la spia che si incasinava
Nel terzo capitolo del “franchise” costola del successo planetario di Mr. Bean, Rowan Aktinson torna nei panni dell’improbabile agente segreto. E questa volta deve combattere con il progresso
L'addio di Capitan America
L
Chris Evans, l’attore che dal 2011 interpreta il supereroe a stelle e strisce, ha dichiarato sui social che il contratto con la Marvel è scaduto e la sua avventura nei panni di “Cap” si chiude con “Avengers 4”
La responsabilità di dover decidere
La responsabilità di dover decidere
Arriva nelle sale “The Children Act - il verdetto”, la vicenda di un giudice inglese chiamato a emettere una sentenza sulla vita o la morte di un adolescente. Lo interpreta Emma Thompson, affiancata da un cast altrettanto intenso
È rinata una stella
È rinata una stella
A star is born, a Venezia accompagnato da un diluvio di applausi, è il quarto remake di una delle più celebri pellicole di Hollywood. Rispolverata da Bradley Cooper per il debutto come regista, ha come protagonista un’intensa Lady Gaga
Fukunaga dirige 007, la prima nel 2020
Fukunaga dirige 007, la prima nel 2020
E Daniel Craig sarà ancora, per l'ultima volta, 007. Il regista di "True Detective" è uno specialista di effetti speciali e di riprese innovative. Gli auguri del cast
Sulla mia pelle, sulla nostra pelle
Sulla mia pelle, sulla nostra pelle
La redazione di Ism ha visto il film dedicato alla tragica morte di Stefano Cucchi. Una ricostruzione sobria e severa. Il ruolo della sorella Ilaria e della famiglia. E dei carabinieri che hanno detto la verità
Gli Incredibili 2, altri affari di famiglia
Gli Incredibili 2, altri affari di famiglia
A 14 anni dalla prima pellicola tornano sul grande schermo le avventure dei Parr, una famiglia di supereroi che lotta contro i cattivi e la quotidianità
Il messicano che parla toscano
Il messicano che parla toscano
Ritratto di Alfonso Cuarón, trionfatore della 75esima edizione del Festival del Cinema di Venezia con “Roma”. Nato a Città del Messico, lavora a Hollywood ma vive a Pietrasanta