Ossa Nunziatura, responso fra pochi giorni

| Appartengono a due persone, presumibilmente tra i 25 e i 35 anni. Possibile l'esame del Dna ma non è ancora certo siano i resti di una donna

+ Miei preferiti
Per avere qualche certezza bisognerà aspettare ancora, forse anche meno di una settimana. Ma dai primi esami della Polizia Scientifica sui resti umani trovati in una depandance della Nunziatura apostolica a Roma, qualche elemento di novità è emerso: le ossa non sarebbero in pessime condizioni e, dunque, dovrebbe essere possibile estrarre la matrice del Dna e compararlo con quello dei familiari di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori. La conferma arriva dal professor Giovanni Arcudi, direttore di Medicina Legale dell'Università di Roma Tor Vergata e perito nominato dal Vaticano, che assieme al dirigente medico della Polizia Enza Livieri ha cominciato ad esaminare i resti. Gli esami condotti finora non consentono di confermare che si tratti di una donna. Quello che invece sembrerebbe più chiaro è che i frammenti trovati sotto il pavimento della Nunziatura apparterebbero ad almeno 2 persone: il mucchietto di ossa recuperate in un altro punto rispetto allo scheletro sembrerebbero più vecchie. (fonte Ansa)
   

Cold Case
Chi uccise Tatiana? Manager indagato
Chi uccise Tatiana? Manager indagato
Dieci anni fa Tatiana Tulissi, 37 anni, fu trovata morta nella villa del convivente, un imprenditore di una facoltosa famiglia del Nord-Est. Ora è indagato per omicidio volontario. La famiglia: "Vogliamo ricordarti com'eri"
Sono di Imane Laloua le ossa ritrovate sulla A1
Sono di Imane Laloua le ossa ritrovate sulla A1
La giovane marocchina, scomparsa nel 2003, è stata identificata grazie alla prova del Dna. La procura, che indaga per omicidio volontario, ha rivolto un appello a chiunque sia a conoscenza di particolari
"Si è vero, ho ucciso mia moglie"
"Si è vero, ho ucciso mia moglie"
Si chiude così il giallo internazionale sulla morte di una facoltosa manager colombiana, scomparsa nel naufragio della barca a vela del marito al largo delle coste di Cuba. La confessione per evitare l'ergastolo
Caso Orlandi, presto esiti esami Dna
Caso Orlandi, presto esiti esami Dna
Tra i resti scoperti alla nunziatura un molare, segno che non si tratta di un bambino. Silenzio invece sula scomparsa di Mirella. Ma il caos Orlando è lungi dall'essere risolto
Vicino a una soluzione il caso di Suzy Lamplugh
Vicino a una soluzione il caso di Suzy Lamplugh
Era una giovane agente immobiliare, svanita nel nulla dopo un appuntamento con un cliente. Dopo anni di indagini, i sospetti si sono concentrati su un uomo che avrebbe sepolto il corpo nella casa della madre
Giustiziato a 14 anni, era innocente
Giustiziato a 14 anni, era innocente
George Stinney, 14 anni, fu costretto nel 1944 a confessare un delitto mai commesso e fu giustiziato sulla sedia elettrica. Settant'anni dopo la sua famiglia è riuscita ad ottenere la sua completa riabilitazione
Serial killer pedofilo scoperto dopo 33 anni
Serial killer pedofilo scoperto dopo 33 anni
Russel Bishop aveva ucciso due bambine nel 1986 ma allora non fu possibile trarre dai reperti il Dna dell'assassino. Grazie alle nuove tecniche è stato incriminato. Nel frattempo aveva ucciso ancora
Risolto il caso del militare scomparso due anni fa
Risolto il caso del militare scomparso due anni fa
Secondo la polizia inglese, Corrie McKeague sarebbe stato triturato da un camion della raccolta rifiuti: si era appisolato per riprendersi dall’alcol poco prima di rientrare in caserma
Il misterioso caso di Martin Joyce
Il misterioso caso di Martin Joyce
Scompare quasi vent’anni fa e malgrado indagini e ricerche, di lui non si sa più nulla. Ora la polizia ha offerto una taglia a chiunque possa dare informazioni
Stop alle ricerche di Maddie McCann
Stop alle ricerche di Maddie McCann
Il sito nato per finanziare le indagini sulla sparizione della piccola bimba inglese non raccoglie più fondi da tempo. I genitori costretti a difendersi da accuse e denunce