Risolto il caso del militare scomparso due anni fa

| Secondo la polizia inglese, Corrie McKeague sarebbe stato triturato da un camion della raccolta rifiuti: si era appisolato per riprendersi dall’alcol poco prima di rientrare in caserma

+ Miei preferiti
Il mitragliere della “Royal Air Force” Corrie McKeague, 23 anni, scompare nel settembre 2016 nella zona di Bury St. Edmunds, nel Suffolk, in Inghilterra. È l’inizio di un mistero che per più di due anni ha tenuto con il fiato sospeso il Regno Unito, un caso sostenuto con forza della famiglia, che ha sempre lottato perché sulla sorte del giovane non calasse il silenzio. Un mistero che si è risolto nelle scorse ore: la polizia ha ritrovato tracce del corpo del militare in una discarica, nella stessa zona in cui era scomparso.

Il caso di Corrie McKeague era iniziato alle prime ore del 24 settembre 2016: la sera prima, l’artigliere era uscito in compagnia di alcuni amici. Lasciano il “Flex”, un nightclub, alle prime ore dell’alba: uno dei buttafuori dichiara di ricordarsi del giovane, perché “molto ubriaco”.

Qualche ora dopo, McKeague viene ripreso da una telecamera di sicurezza in Brintgovel Street, un vicolo cieco un po’ isolato, pieno di cassonetti dei rifiuti. Le tracce del suo telefono cellulare mostrano che Corrie si sposta inspiegabilmente di 20 km, fino ad una discarica nei pressi di Barton Mills. Il “Suffolk Constabulary” arriva a spendere oltre 2,1 milioni di sterline per indagini che valutano perfino il peso del camion della spazzatura che aveva percorso la stessa strada quella notte. Il caso sembra vicino ad una svolta nell’ottobre dello stesso anno: un corpo smembrato e bruciato viene ritrovato all’interno di una valigia abbandonata sulla A628, non distante da Tintwistle, nel Derbyshire. La polizia dichiara che i resti appartengono ad un uomo bianco di età inferiore a cinquant’anni, ma le analisi del Dna escludono che si tratti del militare.

È la famiglia a credere che Corrie sia sepolto nella discarica, triturato dal camion dei rifiuti: nel febbraio del 2017, la polizia intensifica le ricerche su un’area di 1.100 mq, scavando oltre 3.000 tonnellate di rifiuti fino ad una profondità di 8 metri. La teoria più accreditata è che il militare, sulla via del ritorno alla base di Honington, abbia scelto un cassonetto per riprendersi un po’, e sia stato triturato dal camion della spazzatura. Un’ipotesi data per buona e tracce organiche ritrovate nella discarica: tutto quel che resta di Corrie McKeague.

Nato a Perth nel settembre del 1993, Corrie si era trasferito in Scozia con i fratelli dopo la separazione dei genitori. Terminati gli studi sceglie di arruolarsi nella Raf. Ai tempi della scomparsa, Corrie usciva da cinque mesi con April Oliver, 21 anni, che l’11 giugno 2017 ha dato alla luce Ellie-Louise. Che non conoscerà mai suo papà.

Galleria fotografica
Risolto il caso del militare scomparso due anni fa - immagine 1
Risolto il caso del militare scomparso due anni fa - immagine 2
Risolto il caso del militare scomparso due anni fa - immagine 3
Risolto il caso del militare scomparso due anni fa - immagine 4
Risolto il caso del militare scomparso due anni fa - immagine 5
Risolto il caso del militare scomparso due anni fa - immagine 6
Risolto il caso del militare scomparso due anni fa - immagine 7
Risolto il caso del militare scomparso due anni fa - immagine 8
Cold Case
Serial killer pedofilo scoperto dopo 33 anni
Serial killer pedofilo scoperto dopo 33 anni
Russel Bishop aveva ucciso due bambine nel 1986 ma allora non fu possibile trarre dai reperti il Dna dell'assassino. Grazie alle nuove tecniche è stato incriminato. Nel frattempo aveva ucciso ancora
Il misterioso caso di Martin Joyce
Il misterioso caso di Martin Joyce
Scompare quasi vent’anni fa e malgrado indagini e ricerche, di lui non si sa più nulla. Ora la polizia ha offerto una taglia a chiunque possa dare informazioni
Stop alle ricerche di Maddie McCann
Stop alle ricerche di Maddie McCann
Il sito nato per finanziare le indagini sulla sparizione della piccola bimba inglese non raccoglie più fondi da tempo. I genitori costretti a difendersi da accuse e denunce
Ha un nome il killer di Nicky Verstappen
Ha un nome il killer di Nicky Verstappen
Il bimbo di 11 anni fu ucciso nel 1998, e per dare un volto al killer, sono stati raccolti i profili genetici di 21mila persone. Un caso che ricorda quello della piccola Yara Gambirasio
Il caso risolto grazie a Facebook
Il caso risolto grazie a Facebook
Un cold case del 1978 ha trovato la soluzione grazie alle ricerche sul celebre social: è stato l’ultimo atto della ricerca di una donna che voleva dare un nome all’assassino del fratello
Risolto il duplice omicidio che ha sconvolto l’Australia
Risolto il duplice omicidio che ha sconvolto l’Australia
Karlie Pearce e Khandalyce Stevenson, madre e figlia, scompaiono nel nulla nel 2008: le ritroveranno a cinque anni di distanza una dall’altra, uccise in modo orribile. Grazie alla tenacia della polizia, l’assassino ha confessato
Attraverso il Dna tracciato il volto di un sospetto
Attraverso il Dna tracciato il volto di un sospetto
Un duplice omicidio avvenuto 42 anni fa potrebbe essere risolto a breve: merito di una rivoluzionaria e sofisticata tecnica di genetica forense
"Robert Wagner ha ucciso mia sorella"
"Robert Wagner ha ucciso mia sorella"
Lana Woof, sorella di Natalie, l'attrice di West Side Story, morta annegata 37 anni fa, accusa l'attore in tv. "Sparì dopo una lite in barca, lui non ha mai detto la verità". Inchiesta ancora in corso
Riesumata dopo 31 anni salma di un rapito
Riesumata dopo 31 anni salma di un rapito
Il caso a Ferrara, Pier Paolo Minguzzi aveva 21 anni quando fu rapito da sconosciuti e subito ucciso. Ora ci sono tre persone sospettate
Individuato l’assassino della piccola April
Individuato l’assassino della piccola April
Per trent’anni è riuscito a eludere le indagini della polizia, fin quando un laboratorio di genetica forense è riuscito a individuare il Dna di due fratelli con le tracce lasciate dal killer