L’assassino di John Lennon chiede la libertà

| Come ogni anno dal 2000, Mark David Chapman presenta istanza di scarcerazione sulla parola per buona condotta. Una concessione finora negata

+ Miei preferiti
Alle 22:52 dell’8 dicembre 1980, Mark David Champan, texano di Forth Worth e guardia giurata a Honolulu, classe 1955, uccide con cinque colpi di pistola John Lennon. L’ex Beatles stava rientrando nel suo appartamento al “Dakota Building”, l’elegante palazzo nell’Upper West Side di New York dove aveva scelto di vivere con la sua famiglia.

L’omicida, impassibile, subito dopo l’omicidio tira fuori una copia de “Il giovane Holden” e si siede a poca distanza dalla scena del crimine, aspettando l’arrivo della polizia. Accusato di omicidio di secondo grado e dichiaratosi colpevole fu condannato alla reclusione da un minimo di vent’anni ad un massimo dell’ergastolo. Dal 2000, scaduti i vent’anni di reclusione passati fra il carcere di Attica e quello di Wende, Chapman ha iniziato a presentare domanda di scarcerazione sulla parola. Sempre rifiutata.

Proprio in questi giorni, si apprende che Mark David Chapman, 63 anni sta per riformulare la stessa richiesta per la nona volta. E come ogni anno, è Yoko Ono, la vedova di Lennon, ad opporsi con tutte le forze alla scarcerazione dell’omicida, dichiarando che Chapman libero costituirebbe una minaccia per lue e i suoi figli, senza contare che diversi fans dei Beatles hanno giurato di vendicare Lennon appena possibile.

Proprio in questi giorno per di più, Gloria Hiroko Chapman, moglie del killer di Lennon, ha svelato che il marito le avesse annunciato da tempo l’idea di voler uccidere l’ex Beatle. “Non importa quanto a lungo Mark sia stato in prigione, lo aspetto”.

La donna ha rivelato al “Mirror” che quando sentì per radio la notizia dell’uccisione di John Lennon sapeva che era opera di suo marito: “La mia vita quella notte è cambiata: ero diventata la moglie di un assassino, colui che aveva ucciso una celebrità, un uomo amato da milioni di persone in tutto il mondo. Due mesi prima di quella sera Mark era andato a New York: al ritorno mi ha raccontato la sua idea, assicurandomi di averla abbandonata per non darmi un dispiacere. Non era vero, l’avrei scoperto tempo dopo”.

Galleria fotografica
L’assassino di John Lennon chiede la libertà - immagine 1
L’assassino di John Lennon chiede la libertà - immagine 2
Criminal Files
La più giovane della Manson Family chiede la libertà
La più giovane della Manson Family chiede la libertà
Per 23 volte dal 1971, i legali di Leslie Van Houten hanno presentato istanza di libertà vigilata, sempre respinta. La donna faceva parte del gruppo che massacrò i coniugi LaBianca, il giorno successivo all’omicidio di Sharon Tate
Se il tradimento innesca l'omicidio
Se il tradimento innesca l
Al centro de delitto di Gorlago un triangolo mortale: lei, la moglie tradita, lui il marito fedifrago, l'amante che non accetta la fine della relazione. Alla fine uno deve morire. I precedenti giudiziari
Whitey Bulger, il bandito che piaceva a Hollywood
Whitey Bulger, il bandito che piaceva a Hollywood
A capo di una gang, per lungo tempo è stato il padrone di Boston e del Massachusetts, riuscendo a trattare perfino con l’FBI. Arrestato dopo 17 anni latitanza, è stato ucciso in carcere
Germania: l’infermiere serial killer
Germania: l’infermiere serial killer
Ha ammesso di aver ucciso almeno 100 pazienti delle cliniche in cui ha lavorato. Ma secondo la polizia potrebbero essere almeno il doppio
Preso "Il Missionario", serial killer di prostitute
Preso "Il Missionario", serial killer di prostitute
Texas, agente ha confessato quattro omicidi ma ci sono altre vittime. "Lotto contro la prostituzione". Ha ucciso tre donne e un trans con un colpo di pistola alla testa. Analogie con il pluri-assassino Donato Bilancia
Il serial killer preso grazie a un falso profilo
Il serial killer preso grazie a un falso profilo
John Joseph DeAngelo, ex poliziotto, aveva ucciso una decina di donne negli anni '70, gli investigatori sono riusciti ad attirare l'attenzione di alcuni suoi familiari. Ricostruito l'albero genetico. Assassini seriali però in forte calo
Voleva aiutare un'amica: uccisa e fatta a pezzi
Voleva aiutare un
La morte di Lisa Marie Velasquez scuote New York. Aggredita dal compagno di un'amica, lei era accorsa per soccorrerla. Uccisa con una martellata e poi smembrata. A 12 anni anni vide strangolare la madre
La "Con Queen", diabolica imitatrice di voci
La "Con Queen", diabolica imitatrice di voci
Fbi a caccia di una donna, forse asiatica, che imita alla perfezione le voci delle più importanti manager e imprenditrici Usa. E' riuscita a convincere decine di persone a pagare somme ingenti per lavori di prestigio inesistenti
Gli omicidi del Tylenol
Gli omicidi del Tylenol
Sette morti per aver ingerito un farmaco da banco manomessi con il cianuro. Un caso di cronaca tutt’ora irrisolto, che ha cambiato le regole per le confezioni dei medicinali
Il mostro scrive alle vittime: "Vi chiedo perdono"
Il mostro scrive alle vittime: "Vi chiedo perdono"
Il pluri-omicida pedofilo belga Marc Dutroux, 61 anni, scrive alle vittime sopravvissute e ai familiari delle vittime: "Mi sento responsabile, ma sono pentito". Dopo 22 anni di cella vorrebbe la libertà condizionale