"Dark Side? Dovevo tenerlo lontano dalle droghe"

| Dichiarazione choc del pusher arrestato al festino dove c'era anche Arturo Bruni, 24 anni della “Dark Polo Gang”. "Me lo ha affidato la madre". E ora la band lo esclude pure dall'ultima produzione. Un caso?

+ Miei preferiti

Il pusher, interrogato dalla polizia, ha raccontato che si trovava in compagnia di Side in quanto la madre di quest'ultimo lo aveva affidato a lui 'per tenerlo lontano dalle droghe'  e a tutt'ora non smentito Side e la sua famiglia. 'Sick Side', la cui rima più celebre è 'La mia ragazza segue la moda / Io seguo i soldi e la droga', ha ottenuto però un riscontro mediatico impressionante.  Arturo Bruni non sarà presente nel nuovoalbum della Dark Polo Gang.



Lo hanno confermato i membri del collettivo trap romano, durante una recente intervista concessa ai microfoni di Rolling Stone. Tony Effe e Wayne, relativamente alla mancata presenza. Sin dall'inizio facciamo progetti che includono solo due, tre o quattro di noi. Side ha fatto la sua release con Luke da pochi mesi, questa sarà una cosa nostra [...] Noi siamo molto uniti ma contemporaneamente separati, è una libertà che ci ha fatto stare bene fino ad oggi....". C'è un collegamento con le ultime controverse vicende? Difficile stabilirlo ora. 

 

CHI E' DARK SIDE

Si fa chiamare “Dark Side”, al secolo Arturo Bruni, classe 1994: insieme a Pyrex, Tony Effe, Wayne e Sick Luke forma la “Dark Polo Gang”, gruppo trap tra i più seguiti della scena musicale italiana. È lui, il bello del gruppo, ad essere finito nei pasticci poche ore fa, quando la polizia ha messo fine ad un droga party, facendo irruzione in via Bonifacio VIII, nel cuore del quartiere Aurelio, zona preferita da famiglie in carriera e liberi professionisti. La polizia era stata avvisata da una telefonata che segnalava alcune persone “col fare sospetto” che si aggiravano per il quartiere: giunti sul posto hanno fermato un giovane che emanava un forte e caratteristico odore di marijuana. Probabilmente impaurito dalla presenza degli agenti, il giovane li ha accompagnati in un appartamento al cui interno si trovavano altri sette ragazzi, tutti “in evidente stato di alterazione psichica, verosimilmente dovuto all’assunzione di sostanze stupefacenti”, secondo quanto riporta “Il Messaggero”.

I sette sono stati identificati: tutti di età compresa fra i 19 ed i 23, cinque di origine milanese, che hanno raggiunto la capitale proprio per conoscere Dark Side, il loro idolo. La perquisizione ha permesso di portare alla luce un bilancino nascosto in una caldaia e due grammi di hashish nello zaino di uno dei presenti, più 13 grammi di marijuana, 8 di hashish e 5 di cocaina che un 25enne viterbese con 1800 euro in contanti in tasca ha tentato inutilmente di gettare dalla finestra all’arrivo della polizia.

Dark Side, figlio del regista e sceneggiatore Francesco Bruni (autore di pellicole di successo come “Scialla!” e sceneggiatore di numerosi film di Paolo Virzì, Francesca Comencini, Mimmo Calopresti e Ficarra e Picone) è considerato uno dei dominatori della scena “Trap”, costola musicale dell’hip-hop caratterizzata da testi cupi e minacciosi che pescano nella vita di strada, nella criminalità, la violenza, il disagio sociale e la tossicodipendenza. Il nome deriva dalle “Trap House”, le case abbandonate nelle grandi città americane che spesso diventano zone franche per lo spaccio e la raffinazione degli stupefacenti.

In Italia il genere si impone fra i giovanissimi intorno al 2013, con l’arrivo sulla scena di personaggi come Ghali, Sfera Ebbasta, DrefGold, Izi, Tedua e la “Dark Polo Gang” capitanata da Arturo Bruni, in arte Dark Side. Una band che è riuscita a imporsi senza bisogno di passare dalle forche caudine della major discografiche, pubblicando in modo indipendente “Full Metal Dark”, il primo album, datato 2015, seguito da altri tre album individuali e, nel 2017, da “Twins”, lavoro che grazie al singolo “Caramelle” è stato premiato con il disco di platino. Qualche mese fa è uscito “Sick Side”, un mixtape di Dark Side prodotto da Sick Luke, un produttore indipendente con origini italo-americane.

Video
Galleria fotografica
"Dark Side? Dovevo tenerlo lontano dalle droghe" - immagine 1
"Dark Side? Dovevo tenerlo lontano dalle droghe" - immagine 2
"Dark Side? Dovevo tenerlo lontano dalle droghe" - immagine 3
"Dark Side? Dovevo tenerlo lontano dalle droghe" - immagine 4
"Dark Side? Dovevo tenerlo lontano dalle droghe" - immagine 5
"Dark Side? Dovevo tenerlo lontano dalle droghe" - immagine 6
Cronaca
Vede il diavolo in una bimba e tenta di ucciderla
Vede il diavolo in una bimba e tenta di ucciderla
Una baby sitter ha tentato di uccidere la bambina di cui si occupava perché in lei aveva visto il volto di Gollum, un mostro de Il signore degli Anelli
Come muore una donna
Come muore una donna
Nicoletta Indelicato, Imane Fadil: due casi di cronaca recente che raccontano la morte di due giovani donne diverse fra loro, unite solo dalla voglia di vivere
Anche il vicesindaco Frongia indagato per corruzione
Anche il vicesindaco Frongia indagato per corruzione
Assessore allo sport, fedelissimo della sindaca Raggi, il suo nome è stato fatto dal costruttore Parnasi all’interno dell’inchiesta sullo stadio della Roma
In manette Marcello De Vito il grillino contro la corruzione
In manette Marcello De Vito il grillino contro la corruzione
Il presidente del Consiglio Comunale di Roma Capitale è stato arrestato insieme all’avvocato Mazzacapo: avrebbero favorito i progetti del costruttore Parnasi. Indagati altri imprenditori
Nicoletta è stata uccisa
Nicoletta è stata uccisa
Il corpo della giovane siciliana scomparsa domenica scorsa, è stato ritrovato nella notte. A indicarlo la coppia che ha confessato l’omicidio: ancora sconosciuto il movente
Nuova Zelanda, il killer aveva un terzo obiettivo
Nuova Zelanda, il killer aveva un terzo obiettivo
Lo ha rivelato la polizia, mentre nel paese sono iniziati i primi funerali e la premier annuncia un giro di vite dell’intelligence e sulla vendita delle armi
Tutti i misteri di Imane
Tutti i misteri di Imane
La fine della modella 34enne sempre più simile a una spy-story dai contorni inquietanti. L’autopsia cercherà di dare una risposta alla fine, ma se la cautela è tanta, i timori non mancano
“Nuovi elementi
per riaprire il processo Bossetti”
“Nuovi elementi<br>per riaprire il processo Bossetti”
Ezio Denti, consulente investigativo della difesa del muratore di Mapello condannato all’ergastolo per la morte di Yara Gambirasio, racconta di avere in mano nuovi elementi “molto forti”
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Per la seconda volta, la procura di Roma ha richiesto al gip l’archiviazione dell’inchiesta per mancanza di nuovi elementi. Di tutt’altro parere gli avvocati della famiglia Alpi
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Solidarietà totale alla parlamentare grillina (al di là delle idee politiche), vittima di una campagna diffamatoria di rara violenza e volgarità. Nel video porno c'è una donna tatuata e con una voce totalmente diversa