A Germagnano sale la tensione contro i campi Rom, vigili urbani pronti alla diffida contro Comune e Comando

| Riprende la protesta dei residenti contro i fumi tossici mentre riparte l'inchiesta della procura

+ Miei preferiti
I residenti dei comitati di Torino Nord riprenderanno la protesta contro i campi Rom di germagnano e dintorni. Questo accade mentre il pm Andrea Padalino sta lavorando sul dossier dell'Arpa che ha evidenziato il pericolo inquinamento non solo nei terreni che ospitano le baracche ma anche per i quariteri residenziali dei dintorni, contaminati dai fumi tossici che si sollevano dagli incendi quasi giornalieri che infestano tutta la zona. La protesta è iniziata in sordina, con poche persone che, alla fine, hanno bloccato per una ventina di minuti una corsia di corso Vercelli mentre due giorni dopo sono arrivati gli attivisti di Casapund, una quarantina, con tricolori e striscioni. Era atteso anche il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, a Torino per altro, ma alla fine l'incontro con i comitati è saltato. Domani, dunque, si riparte. Il problema degli organizzatori è quello di storicizzare questa fase di contrasto con la presenza storice dei campi Roma, che risale agli anni '90. In questa città di cartone è cresciuta una generazione di nuovi torinesi ed è cresciuta in modo esponenziale, con i campi illegali, sorti non lontano dalla casette di cemento, il sogno fallito di creare una comunità integrata con la metropoli. Partare in strada più gente possibile, perchè i numeri bassi dei giorni scorsi non aiutano a fare pressing su un Comune, quello di Torino, silente e assente.
DIFFIDA AL COMUNE
Il caso Rom si incastra con un'altra inchiesta, quella del pm La Rosa, che ha in mano da quasi due mesi le analisi del capello di 14 vigili urbani del nucleo nomadi. Il sindacato Silpol ha chiesto invano un incontro con il sindaco Appendino, titolare delle deleghe per la polizia urbana, ma senza alcun risultato. Il segretario regionale Ferdinando Minello vuole che il comando (in scadenza) metta in campo un nuovo protocollo di sicurezza per gli operatori che chiedono, inoltre, di essere sottoposti alle terapie di decomtaminazione dei metalli psanti, messi in rielivo dalle analici del centro anti-doping di Orbassano. Ma corre voce che, all'interno della maggioranza grillina, ci sia un fronte anti-vigili, nel senso che alcuni esponenti avrebbero manifestato un forte scetticismo a proposito del pericolo per la salute costituito dalla presenza, nell'organismo degli operatori, di sostanze tossico-nocive e cancerogene provacato, quasi certamente, dai fumi che si levano dal campo Rom. Secondo indiscrezioni, la procura ha dato incarico allo Spresa di tracciare un quadro della situazione e da qui, da parte dei legali dei vigili, partiriebbe una lterra di diffida all'amministrazione. Nel frattempo, le pattuglie hanno l'ordine di non sostare a lungo nelle zone contaminate. Misure ritenute non sufficienti dal Silpol.
Cronaca
"Arresto genitori Renzi, dubbi su tempistica"
"Arresto genitori Renzi, dubbi su tempistica"
Maria Elena Boschi, in un'intervista a Il Foglio, interviene sull'arresto di Tiziano Renzi e della moglie. "Accuse difficili da dimostrare, molto fragili"
Bimba stuprata e uccisa, accuse incrociate
Bimba stuprata e uccisa, accuse incrociate
In corso in Scozia il processo a un 16enne accusato di avere massacrato Alesha MacPhail, 6 anni, il 2 luglio a Rothesay. "Sono innocente, l'assassina ha sparso il mio sperma sulla bambina per accusarmi". Lei nega. Il video
Pensionato attaccato da ippopotamo
Pensionato attaccato da ippopotamo
Il corpo di un italiano di 65 anni è stato trovato senza vita sulle rive di un fiume in Kenya, forse stroncato da malore dopo un attacco di un animale
"Piangeva troppo, l'ho picchiata"
"Piangeva troppo, l
Si sono aggravate le condizioni della piccola aggredita con inaudita violenza dal compagno della madre, ora in carcere per tentato omicidio. "Ho perso la testa", ha detto alla polizia. Sul corpo lividi, graffi, persino morsi
"Olindo e Rosa innocenti, assassini liberi"
"Olindo e Rosa innocenti, assassini liberi"
Il tunisino Azouz Marzouk, marito, padre e genero di tre vittime della strage di Erba, insiste. Pensa che i killer siano da cercare "in un altro contesto". Ma le prove raccolte dagli investigatori inchiodano la coppia diabolica
Bossi grave ma non in pericolo di vita
Bossi grave ma non in pericolo di vita
Trasportato con un elicottero nell'ospedale di Circolo è tuttora in terapia intensiva. Era nella sua casa di Gemonio ed è caduto, ferendosi lievemente. Crisi epilettica. Oggi nuovo bollettino medico
Cucchi, indagato il colonnello Sabatino
Cucchi, indagato il colonnello Sabatino
L'ufficiale non avrebbe trasmesso alla procura tutte le carte. "Sono stato ingannato", si è difeso. Ora è il comandante provinciale di Messina
La catechista killer resta in carcere
La catechista killer resta in carcere
Respinto il ricorso di Chiara Alessandri, 44 anni, che ha ucciso a martellate, il 17 gennaio, Stefania Crotti. Voleva i domiciliari per assistere i tre figli
Tenevano i figli in gabbia, arrestati
Tenevano i figli in gabbia, arrestati
Una coppia texana in carcere per maltrattamenti, bambini scoperti in stato di denutrizione chiusi in un capannone, in condizioni igieniche indescrivibili
Guardate il volto del poliziotto ferito
Guardate il volto del poliziotto ferito
Un marocchino ha aggredito un agente massacrandolo di botte in seguito a un controllo. "Non importa, tornerò a lavorare con lo stesso impegno di prima"