A Venaria entra in scena il Minculpop? Se vuoi lo streaming, decidono i grillini

| Opposizione pronte a una protesta ad oltranza. Lunedì cambia il regolamento comunale , per l'opposizione un attacco in piena regola alle regole della democrazia

+ Miei preferiti
Roventi polemiche per l'ipotesi di cambiare il regolamento del Consiglio Comune di Venaria. Cioè come vorrebbero modificarlo i grillini. Questione di democrazia, di tutela del diritto dei cittadini di seguire i lavori del Consiglio stesso, osserva molto critica la minoranza, attraverso il capo-gruppo Salvatore Ippolito. Perchè i cambiamenti, almeno ad un primo esame sommario, sembrerebbero allontanarsi anni luce da uno dei postulati grillini ripetuti nel corso degli anni, dai primi meet up, come un mantra: la trasparenza delle sedute pubbliche, il famoso streaming, cioè trasmettere in diretta senza alcuna limitazione, su una radio, un file-audio, gli interventi di amministratori e consiglieri. Adesso appare in pericolo proprio questo aspetto.
Ecco i cambiamenti annunciati dai grillini che governano il Comune della Reggia.
Art 7 comma 5 Autorizzare le emittenti telefoniche e televisioni a nome e per conto del Presidente del Consiglio grillino
Insomma, senza l'autorizzazione M5s niente riprese tv o registrazioni, misure che colpirebbero in pieno la libertà di stampa sancita dall'art. 21 del dettato costituzionale.

Art 15 comma 2 abolire i gruppi esistenti in consiglio senza la rappresentanza  Una classica misura anti-dissenso specie per proteggere le file dei grillini, dove questo fenomeno è assai accentuato. Il dimissionario verrebbe condannato al più totale isolamento e nell'impossibilità di svolgere il proprio mandato.

Art 33 comma d  Le mozioni discuterle nell'arco di 4 mesi o mai. In questo modo basterebbe lasciarle dormire in un cassetto per il tempo stabilito dal comma d e cadrebbero definitivamente nell'oblio.

Art 40 comma 1 Modifica dei consiglieri per la validità del numero legale delle sedute  da 13 a 11 compreso il sindaco. Un altro provvedimento anti (probabile) dissenso interno, nella più perfetta sintonia con i cari vecchi partiti della prima repubblica.

Art 53  comma 4/ 8  diminuire i tempi di discussione  da 10 minuti a  6 min da 5 minuti a  3 minuti. Un'altra vistosa limitazione della democrazia, certi temi, di natura tecnico-legale hanno bisogno di tempo per essere illustrati a dovere, anche nell'interesse del pubblico. Riducendo i tempi in modo così vistoso viene meno un principio democratico di grandissimo valore.

Art 60 comma 2  l'interrogazione deve essere scritta con carattere 12 e un massimo di righe 40. Questa misura ricorda tanto certe circolari dell'odiato ed esecrabile ventennio, quando il segretario del partito imponeva per iscritto misure bizzarre, tipo "è poco romano salutare romanamente stando seduti", oppure "E' vietato, descrivendo la figura femminile, utilizzare le parole 'vitino di vespa'", in quanto contrarie all'immagine ufficiale della donna fattrice. Lo stile, sia detto sorridendo e con un  po' di ironia per sdrammatizzare, è quello.
Tutta l'opposizione, da sinistra a destra, passando per gli indipendenti, è pronta a proteste anche creative, ora allo studio e per ora ora segrete per non rovinare la sorpresa. Di certo è che, dopo le dimissioni a catena, i penosi scambi di battute via chat tra sindaco ed ex grillini, l'atmosfera a Venaria è sempre incandescente. Il Consiglio è convocato per lunedì. Pronto un esposto per denunciare all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte, "l'attacco alla libertà di stampa", conclude l'opposizione.

Cronaca
Crisi nervosa in casa Rodriguez
Crisi nervosa in casa Rodriguez
Il padre di Belen, in preda a uno stato di alterazione, si è messo a urlare dalla finestra della sua casa di Brera e a lanciare oggetti in strada. Ricoverato precauzionalmente in ospedale
Due turiste uccise in Marocco
Due turiste uccise in Marocco
I corpi decapitati di Louisa e Maren, entrambe scandinave, sono stati ritrovati in una zona impervia dell’Alto Atlante. Fermato un uomo, ma si sospetta abbia avuto complici
Muore di freddo su una panchina
Muore di freddo su una panchina
Una studentessa di 15 anni scozzese aveva trascorso la serata con un ragazzo, avevano bevuto alcol in un parco sulla collina di Edinburgo. Il corpo trovato all'alba da un passante. Genitori sconvolti
Ha stuprato un cadavere, arrestato
Ha stuprato un cadavere, arrestato
Un 23enne inglese sorpreso in un obitorio mentre violentava il corpo di una defunta. Ora rischia 7 anni di carcere. Familiari sconvolti. La polizia: "Trovato il suo Dna". Lui: "Impulso irresistibile". Ipotesi sette sataniche
CARABINIERE AGGREDITO
per il branco ore contate
CARABINIERE AGGREDITO<BR> per il branco ore contate
Il militare aggredito dagli ultrà laziali, ferito perché difendeva un tifoso tedesco, è il simbolo dell'Arma. Esempio di professionalità e nervi saldi. Caccia agli aggressori. Violenti traditi da videocamere
Grillina aggredita a Nuoro, vero o falso?
Grillina aggredita a Nuoro, vero o falso?
Lei, una parlamentare, dice di essere stata spinta da un uomo e ha una costola fratturata. Una teste racconta che s'è buttata a terra da sola dopo un banale diverbio. Indaga la squadra mobile
Catania, salva la speleologa ferita
Catania, salva la speleologa ferita
Dopo 12 ore di ricerche nella notte i soccorritori sono riusciti a salvare una speleologa di 42 anni caduta all'interno della grotta di Cozzo Balatelli
Stilista strangolata, dopo appesa a un albero
Stilista strangolata, dopo appesa a un albero
Colpo di scena. La stilista milanese Carlotta Benusuglio, 37 anni, non si suicidò ma fu uccisa. Il suo corpo fu trovato impiccato a un albero in un parco. Ex fidanzato ora indagato per omicidio volontario
Muore accoltellata dalla compagna di stanza
Muore accoltellata dalla compagna di stanza
Una studentessa 21enne del Minnesota, a Rotterdam con il programma Erasmus, è stata uccisa senza un perché dalla coinquilina. Era un talento della batteria
Uccise una donna, giustiziato in Florida
Uccise una donna, giustiziato in Florida
Josè Antonio Jimenez aveva picchiato e ucciso una donna nel 1992, è stato giustiziato con un'iniezione letale. Aveva strangolato anche un'altra vittima a Miami, respinti tutti i ricorsi