Al via il G7 più lungo e delicato nella roccaforte blindata di Venaria

| Fra imponenti misure di sicurezza e le immancabili polemiche del prima, l'appuntamento dei 7 paesi più industrializzati ha preso il via

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

(nostro servizio)
di Germano Longo
Con una lode al "sistema Torino" del sottosegretario Antonio Giacomelli, il tanto discusso e complicato vertice G7 di Venaria ha ufficialmente aperto i battenti. Sul tavolo dei ministri dei sette paesi più industrializzati del mondo questioni niente affatto semplici come lavoro, industria, scienza e "I-7 Innovators Strategic Advisory Board", gruppo creato lo scorso maggio durante la tappa di Taormina del G7.

Per l'intera giornata di lunedì 25, la prima, gli sparring  partners delle delegazioni si scaldano discutendo di "innovaziOne", intelligenze artificiali e relative opportunità di lavoro, con la chiusura affidata al ministro dell'industria Carlo Calenda, poco prima di accogliere i colleghi degli altri paesi nella cena di lavoro ospitata nella splendida "Galleria Diana".

Polemiche, inviti e preghiere

Ad accogliere il G7, nelle scorse settimane, polemiche e rimbrotti di ogni tipo, a cominciare dalla sindaca Appendino, che dopo aver temuto l'impatto sulla città del grande circo del G7 (una tegola che era meglio scansare, dopo le ferite ancora aperte di piazza San Carlo), ha caldeggiato fino ad ottenerlo lo spostamento a Venaria, salvo poi virare all'improvviso, inviando ai ministri una lettera, qualche omaggio e il fervente consiglio di "visitare Torino". Come se muoversi fosse una cosa semplice, anche per loro.

Un paio di voci contro si erano levate: i timori di Dario Gallina, Presidente dell'Unione Industriale, che dopo i fatti di piazza San Carlo ha visto raffreddarsi gli entusiasmi del gruppo di lavoro, e quella di Sergio Chiamparino, Presidente della Regione, che era arrivato a chiedere di non "relegare le delegazioni a Venaria", convinto che l'appuntamento dovesse rappresentare "Un'occasione per Torino".

Per finire con le preghiere, le uniche di cui si abbia notizia, arrivate dall'Arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia, che nel dare il benvenuto alle delegazioni straniere ha invitato tutti a non considerare "solo gli interessi economici, ma anche il grido di dolore dei poveri".

Il timore per le contestazioni

L'assemblea "ReSet G7", che raccoglie centri sociali, studenti, disoccupati e lavoratori, ha in programma numerose manifestazioni, anche se al momento nessuna sembra destare preoccupazione. Al grido di protesta contro "le soluzioni della cricca di Poletti & Co: flessibilità, miseria e ricatti lavorativi", sabato prossimo è in programma una street parade con partenza dalle Vallette in direzione Venaria, a cui aggiungere una lunga teoria di seminari, incontri e dibattiti. Per questo, l'allerta fra le forze dell'ordine è massima: Angelo Sanna e Renato Saccone, questore e perfetto di Torino, sanno perfettamente che la tappa torinese - pardon, venariese - del G7 è "una delle più delicate" e anche una delle più lunghe. Non è affatto un caso, se per i sette ministri non è previso alcun diversivo o concessione alla mondanità: il corteo si sposta su pulmini scortatissimi che collegano la Reggia all'NH Hotel di piazza Carlina, nel cuore di Torino.

Dentro al forte di Venaria

I cittadini, quelli che a Venaria ci abitano e ogni tanto passeggiano per il centro, sembrano aver scelto di starne fuori: via Mensa, il lungo viale pedonale rimesso a posto qualche anno fa, è un brulicare di gente con il pass al collo. Agenti di ogni forza dell'ordine, Polizia, Carabinieri e Finanza in divisa o borghese, a cui è giusto aggiungere i Vigili Urbani locali, danno immediatamente l'idea che sia meglio girare al largo, pena finire imbottigliati in lunghi serpentoni di auto in coda. Accanto a loro vagano i giornalisti, categoria a cui in modo cervellotico è stato fissato il ritiro dei pass nella biglietteria della Reggia, sulla stessa via Mensa nominata qualche riga fa, e il parcheggio esattamente agli antipodi, un paio di km dopo.

Dentro, poi, si viaggia per varchi: si passa il badge, un attimo di attesa e se l'apparecchio emette il suono giusto via libera, altrimenti pedalare alla ricerca di un pertugio che suoni la nota corretta.

 

IL CALENDARIO DEL G7 DI VENARIA

INDUSTRIA: 26-27 settembre

SCIENZA: 28-29 settembre

LAVORO: 30 settembre-1 ottobre

 

I MINISTRI

Carlo Calenda (Italia)

Ministro per l'Economia e lo Sviluppo Economico

Navdeep Bains (Canada)

Ministro dell'Innovazione, la Scienza e lo Sviluppo Economico

Mounir Mahjoubi (Francia)

Segretario i Stato per gli Affari Digitali

Mathias Machning (Germania)

Segretario di Stato e Ministro Federale per gli Affari Economici e l'Energia

Shinsuke Okuno (Giappone)

Ministro degli Affari Interni e delle Comunicazioni

Daisaku Hiraki (Giappone)

Vice Ministro dell'Economia, del Commercio e dell'Industria

Matthew Hancock (Gran Bretagna)

Ministro di Stato per il Digitale

Michael Kratsios (Stati Uniti)

Assistente del Presidente e Deputato del Technology Officer

Andrus Ansip (Unione Europea)

Vice presidente Mercato Digitale dell'UE

Cronaca
"Piangeva troppo, l'ho picchiata"
"Piangeva troppo, l
Si sono aggravate le condizioni della piccola aggredita con inaudita violenza dal compagno della madre, ora in carcere per tentato omicidio. "Ho perso la testa", ha detto alla polizia. Sul corpo lividi, graffi, persino morsi
"Olindo e Rosa innocenti, assassini liberi"
"Olindo e Rosa innocenti, assassini liberi"
Il tunisino Azouz Marzouk, marito, padre e genero di tre vittime della strage di Erba, insiste. Pensa che i killer siano da cercare "in un altro contesto". Ma le prove raccolte dagli investigatori inchiodano la coppia diabolica
Bossi grave ma non in pericolo di vita
Bossi grave ma non in pericolo di vita
Trasportato con un elicottero nell'ospedale di Circolo è tuttora in terapia intensiva. Era nella sua casa di Gemonio ed è caduto, ferendosi lievemente. Crisi epilettica. Oggi nuovo bollettino medico
Cucchi, indagato il colonnello Sabatino
Cucchi, indagato il colonnello Sabatino
L'ufficiale non avrebbe trasmesso alla procura tutte le carte. "Sono stato ingannato", si è difeso. Ora è il comandante provinciale di Messina
La catechista killer resta in carcere
La catechista killer resta in carcere
Respinto il ricorso di Chiara Alessandri, 44 anni, che ha ucciso a martellate, il 17 gennaio, Stefania Crotti. Voleva i domiciliari per assistere i tre figli
Tenevano i figli in gabbia, arrestati
Tenevano i figli in gabbia, arrestati
Una coppia texana in carcere per maltrattamenti, bambini scoperti in stato di denutrizione chiusi in un capannone, in condizioni igieniche indescrivibili
Guardate il volto del poliziotto ferito
Guardate il volto del poliziotto ferito
Un marocchino ha aggredito un agente massacrandolo di botte in seguito a un controllo. "Non importa, tornerò a lavorare con lo stesso impegno di prima"
"Sono un prigioniero politico, nulla di cui pentirmi"
"Sono un prigioniero politico, nulla di cui pentirmi"
Bill Cosby, 81 anni, l'ex America's Dad, in carcere per abusi sessuali si paragona a Martin Luther King e al Mahatma Gandhi: "Mi colpiscono per le mie idee politiche. Le donne che mi accusano? Mentono". Non è più in isolamento
Fa a pezzi il suo bimbo, i resti nella borsetta
Fa a pezzi il suo bimbo, i resti nella borsetta
In carcere la madre 24enne di Daniel. "Piangeva e non mi dava ascolto, l'ho colpito ed è morto, volevo nascondere il corpo, è stato un incidente, nessuno mi avrebbe creduto". La casa dell'orrore. Famiglia in apparenza normale e serena
Pamela, i genitori sfidano il killer
Pamela, i genitori sfidano il killer
"L'ho guardato negli occhi...". L'assassino in aula per la prima udienza del processo per il delitto di Macerata. La giovane fu uccisa, il corpo fatto a pezzi e infilato in due valigie, poi abbandonate in un bosco