Anarchici, tre attentati per solidarietà a Cospito-Beniamino

| Una pista torinese nelle indagini sui ripetitori tv sabotati a Genova, filo rosso tra le cellule Fai-Fri di Torino e Genova

+ Miei preferiti
Tra fine inverno e primavera tre i raid contro i ripetitori telefonici sulle alture genovesi. La Digos ha accertato che si tratta di "azioni dirette" dell'area anarchica per solidarietà agli arrestati dell'operazione Scripta Manent, attualmente sotto processo nbell'aula bunker del Tribunale di Torino. La procura di Genova contesta il reato con "finalità di terrorismo". L'indagine è coordinata dal pm Federico Manotti ed è sui sabotaggi a ripetitori della telefonia mobile, l'ultimo avvenuto l'8 maggio in via Codeviola, frazione San Gottardo, Valbisagno. Gli anarchici avevano tagliato i cavi mettendo fuori uso l'antenna di "Wind Tre", nello stesso modo dei due precedenti attentati. Il 12 maggio sul sito "Croce nera anarchica", nella sezione "azioni dirette - rivendicazioni" la rivendicazione: «Genova Valbisagno: sabotato ripetitore in solidarietà col prigioniero Alfredo Cospito, in sciopero della fame contro la censura a cui sono sottoposti gli arrestati dell'operazione "Scripta manent". Rompiamo l'isolamento». Altri due episodi identici erano avvenuti il 15 e il 22 febbraio a Trasta in Valpolcevera, il secondo a Staglieno. con identitca rivendicazione anarchica, nel nomr di due detenute in Grecia e una decica a d Alfredo Cospito e agli altri arrestati..  "Scripta manent" è il nome dell'indagine coordinata dal pm Roberto Maria Sparagna ha chiesto l'arresto di sette appartenenti alla Federazione anarchica informale, accusati di aver fatto esplodere quattro ordigni di notevole potenziale: due nel quartiere Crocetta di Torino, il 5 marzo 2007, e due di fronte alla caserma allievi carabinieri di Fossano (Cuneo) il 2 giugno 2006. Ai raid liguri avrebbero partecipato anche elementi torinesi delle Cellule di Fuoco della Federazione Informale, molto radicata anche a Genova, dove, nel maggio 2012, fu "gambizzato" a colpi di pistola l'ad di Ansaldo Roberto Adinolfi dagli anarchici Alfredo Cospito e Nicola Gai, condannati rispettivamente a 9 e 10 anni di carcere.

Cronaca
Si getta dal balcone dopo l'omicidio
Si getta dal balcone dopo l
Nel centro storico di Avellino, un uomo si è gettato nel vuoto dall’appartamento in cui aveva appena ucciso un 25enne e ferito alla gola una ragazza di 18. La polizia sta cercando di ricostruire le dinamiche dell'accaduto
Uccide i due figli e si suicida
Uccide i due figli e si suicida
Un'infermiera di 48 anni ha iniettato narcotici ai figli di 7 e 9 anni e poi si 'è tolta la vita nello stesso modo. E' accaduto ad Aymavilles, ad Aosta. I corpi scoperti dal marito, guardia forestale. Era depressa da tempo
"Sciopero contro il governo dalle false promesse"
"Sciopero contro il governo dalle false promesse"
Proteste in 70 città per i tagli ai finanziamenti e per chiedere più investimenti. Al loro fianco anche i sindacati e le associazioni degli insegnanti
Caso Magherini, carabinieri assolti
Caso Magherini, carabinieri assolti
"Il fatto non sussiste" per i giudici della Cassazione. L'ex calciatore, sotto effetto della cocaina, era stato fermato nel 2014. Morì sdraiato sul selciato
In Irlanda scoppia la guerra del tanga
In Irlanda scoppia la guerra del tanga
Il tribunale di Cork ha assolto un uomo accusato di violenza su una 17enne. Motivo: lei indossava un perizoma. E l’Irlanda è scesa in piazza
La fine di Maggy, simbolo della polizia francese
La fine di Maggy, simbolo della polizia francese
Non si stancava mai di denunciare l’ondata d’odio verso la polizia che serpeggia in Francia e l’altissimo tasso di suicidi fra i suoi colleghi. Ma poche ore fa ha scelto di fare la stessa fine
Lady Beth, la nobile con la doppia vita
Lady Beth, la nobile con la doppia vita
Violinista di talento ma anche escort d’alto bordo e tossicodipendente, la fine della giovane marchesa ridà fiato alla “maledizione dei Queensberry”
Caso Cervia, lo Stato ha sbagliato
Caso Cervia, lo Stato ha sbagliato
Il ministro Trenta dà ragione alla famiglia del sergente Davide Cervia, scomparso nel nulla 28 anni fa. "E' stato rapito" ma per anni è stata una verità negata
Salvini contro il Pipita, sia squalificato
Salvini contro il Pipita, sia squalificato
Il vice-premier era allo stadio con il figlio: "Professionisti pagati milioni non possono lasciarsi andare a scene del genere, pessimo insegnamento per i ragazzini", E gli augura una lunga squalifica
Caso Desiree, non fu omicidio
Caso Desiree, non fu omicidio
Il Tribunale del Riesame smonta in parte la tesi della procura, annullata l'accusa di omicidio per due degli arrestati, sparito lo stupro di gruppo. Domani tocca a Mamadou Gara