Appalti Park.it, l'ora della (quasi) verità

| Venaria: attesa per le decisioni della procura sulla questione multe e parcheggi. Ma l'opposizione ha altre carte da giocare

+ Miei preferiti
A Venaria si torna in Consiglio comunale, dopo la bufera del caso delle multe tolte per le violazioni degli spazi elettorali e per la controversa questione dei parcometri la cui gara d'appalto per 350 mila euro è stata vinta da Park.it. Salvatore Ippolito, il capogruppo dell'opposizione aveva inviato alla procura di Ivrea una serie di esposti e la chiusura delle indagini, affidate al carabinieri, è ormai vicinissima al traguardo. Riguardano il comandante della polizia municipale e al suo vice a cui erano stati notificati un avviso di garanzia per peculato. Intanto, verrà presentata un'interrogazione in cui si mettono in discussione le modalità degli appuntamenti natalizi del 2016, secondo Ippolito, sarebbero avvenute una serie di irregolarità a cui dovrà - comunque - rispondere la giunta, a proposito di contributi ad alcune ditte e al pagamento del suolo pubblico, 
Le indagini dei carabinieri della Compagnia di Venaria avevano esaminato al microscopio un appalto indetto dalla Gesin, la municipalizzata che gestisce i parcheggi. Un problema che il consigliere Salvatore Ippolito aveva già sollevato ancora attraverso un'interrogazione a Palazzo civico. Due i nodi sotto osservazione. I parchimetri proposti in fase di gara non sarebbero gli stessi che sono poi stati installati a Venaria. I primi hanno una tastiera in cui è possibile digitare il codice pin e che permettono quindi di pagare anche con un bancomat, quelli che invece sono diventati operativi accettano solo le nuove carte di credito, dotate del sistema pay contactless. La gara è iniziata il 29 giugno del 2016, ma l'estensione del prodotto è datata 21 luglio 2017. L'azienda che ha vinto il bando è la Parkit di Perugia. Avendo la stessa ditta partecipato anche a un bando della città di Torino, gli atti sono stati trasmessi anche ai pm del palazzo di giustizia Bruno Caccia.  Sono in corso verifiche anche sulla gara che si è svolta a Torino nel 2015.
 
il sindaco di Venaria, Roberto Falcone, M5s aveva così dichiarato ai media: "A noi risulta siano state eseguite in tutti i casi contestati procedure corrette. Sarà semmai la magistratura ad accertare il contrario. Noi al momento non siano affatto preoccupati. Attendiamo che la giustizia faccia il suo corso".
Cronaca
Si getta dal balcone dopo l'omicidio
Si getta dal balcone dopo l
Nel centro storico di Avellino, un uomo si è gettato nel vuoto dall’appartamento in cui aveva appena ucciso un 25enne e ferito alla gola una ragazza di 18. La polizia sta cercando di ricostruire le dinamiche dell'accaduto
Uccide i due figli e si suicida
Uccide i due figli e si suicida
Un'infermiera di 48 anni ha iniettato narcotici ai figli di 7 e 9 anni e poi si 'è tolta la vita nello stesso modo. E' accaduto ad Aymavilles, ad Aosta. I corpi scoperti dal marito, guardia forestale. Era depressa da tempo
"Sciopero contro il governo dalle false promesse"
"Sciopero contro il governo dalle false promesse"
Proteste in 70 città per i tagli ai finanziamenti e per chiedere più investimenti. Al loro fianco anche i sindacati e le associazioni degli insegnanti
Caso Magherini, carabinieri assolti
Caso Magherini, carabinieri assolti
"Il fatto non sussiste" per i giudici della Cassazione. L'ex calciatore, sotto effetto della cocaina, era stato fermato nel 2014. Morì sdraiato sul selciato
In Irlanda scoppia la guerra del tanga
In Irlanda scoppia la guerra del tanga
Il tribunale di Cork ha assolto un uomo accusato di violenza su una 17enne. Motivo: lei indossava un perizoma. E l’Irlanda è scesa in piazza
La fine di Maggy, simbolo della polizia francese
La fine di Maggy, simbolo della polizia francese
Non si stancava mai di denunciare l’ondata d’odio verso la polizia che serpeggia in Francia e l’altissimo tasso di suicidi fra i suoi colleghi. Ma poche ore fa ha scelto di fare la stessa fine
Lady Beth, la nobile con la doppia vita
Lady Beth, la nobile con la doppia vita
Violinista di talento ma anche escort d’alto bordo e tossicodipendente, la fine della giovane marchesa ridà fiato alla “maledizione dei Queensberry”
Caso Cervia, lo Stato ha sbagliato
Caso Cervia, lo Stato ha sbagliato
Il ministro Trenta dà ragione alla famiglia del sergente Davide Cervia, scomparso nel nulla 28 anni fa. "E' stato rapito" ma per anni è stata una verità negata
Salvini contro il Pipita, sia squalificato
Salvini contro il Pipita, sia squalificato
Il vice-premier era allo stadio con il figlio: "Professionisti pagati milioni non possono lasciarsi andare a scene del genere, pessimo insegnamento per i ragazzini", E gli augura una lunga squalifica
Caso Desiree, non fu omicidio
Caso Desiree, non fu omicidio
Il Tribunale del Riesame smonta in parte la tesi della procura, annullata l'accusa di omicidio per due degli arrestati, sparito lo stupro di gruppo. Domani tocca a Mamadou Gara