Bike Pride, l'orgoglio ha messo i pedali

| Per una volta senza timori del traffico, il popolo dei cicloamatori è pronto ad impossessarsi della città, chiedendo più spazio e rispetto

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

Jacques Goddet, storico patron del "Tour del France", amava ripetere che "I pedoni si ignorano e gli automobilisti si insultano, mentre i ciclisti si sorridono, si salutano e si uniscono". A pensarla come lui, secondo dati in continua crescita, sono più o meno due milioni di italiani, ovvero il 10,4% della popolazione, che hanno scoperto - o riscoperto - il piacere del pedale, mezzo di locomozione ecologico, pratico ed economico che nelle grandi città sta prendendo sempre più piede, dopo aver storicamente conquistato i centri più piccoli.

Ed è proprio per celebrare questa passione che nel 2010 si gettano le basi del progetto "Bike Pride", l'orgoglioso corteo di chi per un giorno almeno si impossessa di Torino, senza preoccuparsi dei rischi rappresentati da automobilisti sempre più nervosi e distratti.

La nuova edizione, in programma il 1° luglio dal Parco del Valentino, accompagnata dal claim "Pedala fuori dai luoghi comuni" vuole da una parte promuoverne l'utilizzo come mezzo quotidiano di spostamento, dall'altro sfatare le tante "fake news" sulla bicicletta, come quella legata ai tempi di percorrenza: la velocità media dei torinesi in auto è di 17 km/h.

Appuntamento al Valentino

La partecipazione, organizzata dall'associazione "Bike Pride Fiab Torino", è aperta a chiunque abbia una biciletta, compresi gli abbonati al servizio bike sharing "ToBike".

Si parte dalle 15.30 dal Valentino, poi via per un percorso (per una volta chiuso al traffico) di 13 km totali che tocca corso Cairoli, corso San Maurizio, corso Regina Margherita, corso Svizzera, via Medici, corso Tassoni, via San Donato, corso San Martino, corso Bolzano, corso Matteotti, corso Re Umberto, corso Vittorio Emanuele e ritorno al Valentino.

Alla prima edizione, datata 2013, hanno risposto in 30 mila, bissando i numeri l'anno dopo: quest'anno se ne attendono molti più.

Non sarà ai nastri di partenza la sindaca Chiara Appendino, che un anno fa aveva preso parte all'evento, ma alcuni dei suoi assessori.

Cronaca
Strage di ragazzi
sfiorata a San Donato Milanese
Strage di ragazzi<br>sfiorata a San Donato Milanese
L’autista senegalese dello scuolabus ha fato fuoco al mezzo: l'intervento dei carabinieri ha permesso ai ragazzi di mettersi in salvo senza conseguenze. L’uomo voleva vendicare le morti in mare di cui accusa Di Maio e Salvini
In manette Marcello De Vito
il grillino contro la corruzione
In manette Marcello De Vito<br>il grillino contro la corruzione
Il presidente del Consiglio Comunale di Roma Capitale è stato arrestato insieme all’avvocato Mazzacapo: avrebbero favorito i progetti del costruttore Parnasi. Indagati altri imprenditori
Nicoletta è stata uccisa
Nicoletta è stata uccisa
Il corpo della giovane siciliana scomparsa domenica scorsa, è stato ritrovato nella notte. A indicarlo la coppia che ha confessato l’omicidio: ancora sconosciuto il movente
Nuova Zelanda, il killer aveva un terzo obiettivo
Nuova Zelanda, il killer aveva un terzo obiettivo
Lo ha rivelato la polizia, mentre nel paese sono iniziati i primi funerali e la premier annuncia un giro di vite dell’intelligence e sulla vendita delle armi
Tutti i misteri di Imane
Tutti i misteri di Imane
La fine della modella 34enne sempre più simile a una spy-story dai contorni inquietanti. L’autopsia cercherà di dare una risposta alla fine, ma se la cautela è tanta, i timori non mancano
“Nuovi elementi
per riaprire il processo Bossetti”
“Nuovi elementi<br>per riaprire il processo Bossetti”
Ezio Denti, consulente investigativo della difesa del muratore di Mapello condannato all’ergastolo per la morte di Yara Gambirasio, racconta di avere in mano nuovi elementi “molto forti”
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Per la seconda volta, la procura di Roma ha richiesto al gip l’archiviazione dell’inchiesta per mancanza di nuovi elementi. Di tutt’altro parere gli avvocati della famiglia Alpi
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Solidarietà totale alla parlamentare grillina (al di là delle idee politiche), vittima di una campagna diffamatoria di rara violenza e volgarità. Nel video porno c'è una donna tatuata e con una voce totalmente diversa
Ikea furti e ricettazione, 10 licenziati
Ikea furti e ricettazione, 10 licenziati
Accade a Corsico, i dipendenti avrebbe venduto a parenti e amici mobili e altro cambiando i codici a barre con il prezzo di bottiglie d'acqua e oggetti di scarso valore. Provvedimenti disciplinari per altri 22
Gli otto italiani vittime del volo ET302
Gli otto italiani vittime del volo ET302
Sono soprattutto volontari di Ong, i nostri connazionali morti nel tragico schianto di questa mattina. Istituita una commissione d’inchiesta, le famiglie avvisate dalla Ethiopian Airlines