Carceri, storie quotidiane di ordinaria violenza

| Da Saluzzo a Torino, la giornata d'inferno degli agenti penitenziari piemontese. Denuncia Osapp

+ Miei preferiti
 

Una giornata d'inferno ieri nelle carceri piemontesi. L'effetto "sorveglianza dinamica" negli istituti di pena mette in rilievo una serie infinita di contraddizioni e soprattutto di pericolo per gli operatori. Qui la cronaca essenziale di quanto avvenuto, a cura del sindacato Osapp. Ogni commento è superfluo.

 Saluzzo 8,30: un detenuto sottoposto al regime di "Alta Sicurezza", Italiano, S.M. 48 anni, fine pena 2033, chiede pretestuosamente la terapia all'Agente di servizio e gli sferra un violento ceffone. L'episodio si è verificato presso il Reparto Isolamento del penitenziario di Saluzzo.
Ivrea  Un detenuto Italiano M.F., 63 anni, fine pena 2018, si è arrampicato nel cortile passeggio del primo piano per protesta chiedendo di parlare con il Magistrato di Sorveglianza o con il Procuratore della Repubblica perché, a suo dire, non era curato bene. Dopo lunga trattativa, verso le ore 13,30 desisteva dalla protesta.

Torino Alle 13,00 un detenuto senegalese, 18 anni, in carcere per tentato omicidio, all'atto del rientro del passeggio al Padiglione B, dopo aver ricevuto il diniego alla richiesta di una sigaretta, aggrediva il poliziotto pretendendo a tutti i costi le sigarette e strattonandolo tanto da strappargli il maglione della divisa, determinante è stato il tempestivo intervento degli altri colleghi che lo hanno sottratto alla furia violenta del detenuto.

Leo Beneduci segretario generale Osapp

"Sta aumentando l'insofferenza e l'arroganza nella popolazione detenuta a fronte di un crescente sentimento di impunità causato da un eccessivo permissivismo e una assoluta mancanza del rispetto delle regole, la cui tensione si abbatte nei suoi effetti più deleteri sulla Polizia Penitenziaria, abbandonata al proprio destino dall'amministrazione realtà che avvertono in toto la popolazione detenuta che pretende il servilismo. Tutti oramai sanno che offendere, maltrattare e aggredire la Polizia Penitenziaria non comporta rilevanti conseguenze anche e in considerazione della loro pena da scontare. Sarebbe un atto responsabile da parte del ministro Andrea Orlando rassegnare le proprie dimissioni dal proprio incarico". 

Emergenza Carceri
Drone-postino vola sul carcere
con telefoni e droga per i detenuti
Drone-postino vola sul carcere<br>con telefoni e droga per i detenuti
Un maldestro pilota ha tentato di far arrivare stupefacenti e smartphone a un detenuto nel carcere di Taranto. Il velivolo ha urtato dei fili ed è caduto. Beneduci, Osapp: "Deliquenti più tecnologici del Dap"
Carceri allo sfascio, veleni e tensioni
Carceri allo sfascio, veleni e tensioni
Battute al vetriolo tra un funzionario sotto indagine per straordinari contestati e un sindacalista che si era occupato della vicenda. Ma dagli archivi l'eco di vecchie indagini, con arresti e accuse gravi
Rissa tra detenuti, altro agente ferito
Rissa tra detenuti, altro agente ferito
E' accaduto nel carcere di Sollicciano a Firenze. L'agente ferito a un polso. Denuncia Osapp: "Clima di violenza, mancano uomini e norme efficaci"
"Adesso almeno i miei figli sono liberi"
"Adesso almeno i miei figli sono liberi"
Morto anche il secondo bambino gettato dalle scale dalla madre detenuta a Rebibbia. Sospesa la responsabile della sezione nido. Inutile il gesto coraggioso di un agente che aveva cercato di salvare il piccolo. Si cerca il padre
Voleva sgozzare agente con una lametta
Voleva sgozzare agente con una lametta
Ancora violenza nelle carcere contro gli agenti della polizia penitenziaria. Un detenuto sudamericano, già protagonista di altri episodi di violenza, ha aggredito quattro agenti. Denuncia Osapp
"Caro ministro, il carcere di Aosta è allo sfascio..."
"Caro ministro, il carcere di Aosta è allo sfascio..."
Lettera aperta alle istituzioni sullo stato del carcere di Aosta. La firma il vice-segretario regionale Osapp Carmelo Passafiume. Dalla legionella alla scarsa disciplina dei carcerati, tra ritardi e polemiche
Dacci oggi l'aggressione quotidiana: feriti 2 agenti
Dacci oggi l
A Sanremo un detenuto per omicidio spacca la mascella a un agente con un pugno e ne ferisce un altro. Osapp: "Vertici inadeguati e permissivismo, riformare subito la polizia penitenziaria"
Carceri-horror, scabbia e ovuli pieni di droga
Carceri-horror, scabbia e ovuli pieni di droga
A Torino quindici detenute in isolamento per la scabbia, a Poggioreale un detenuto arrestato da poche ore scoperto con 45 ovuli di droga nella pancia. Osapp: "Sistema in tilt, ora anche problemi igienico-sanitari"
Mundialito in carcere, vince il Sudamerica
Mundialito in carcere, vince il Sudamerica
Maxi-rissa tra detenuti sudamericani e maghrebini nel carcere d'Aosta. Telefonia in cella in Liguria. Porte girevoli, tre evasi in poche ore
Detenuto 41bis spacca naso ad agente
Detenuto 41bis spacca naso ad agente
Ancora violenza nelle carceri ai danni degli agenti della polizia penitenziaria. La vittima è un sovrintendente, colpito in pieno volto senza motivo. Osapp: "Colpa del permissivismo"