Danni ingenti ma la Sacra è salva

| Sopralluogo dei carabinieri a bordo dell'elicottero dell'Arma. Il presidente della Regione Chiamparino: "Salva per miracolo". Confermata la prima ipotesi, le fiamme da un corto circuito all'interno di un cantiere. Bilancio da definire

+ Miei preferiti
Danni ingenti, ma nessun danno strutturale. La Sacra di San Michele, simbolo del Piemonte e set del film "Il nome della Rosa", tratto dal romanzo di Umberto Eco, è salva ma per "miracolo", come ha detto il presidente della Regione Sergio Chiamparino, annunciando che i fondi per il restauro sono già a disposizione. I carabinieri hanno diffuso un video, girato a bordo dell'elicottero dell'Arma, in cui è possibile vedere dall'alto il reale stato del grande edificio storico minacciato dal rogo. "Abbiamo corso un bel rischio ma grazie all'intervento di pompieri e forze dell'ordine i danni sembrano circoscritti. Ora faremo verifiche più approfondite".Così il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, al termine del sopralluogo alla Sacra di San Michele, dove ieri sera un incendio ha distrutto il tetto del convento dei padri rosminiani. "In ogni caso - aggiunge il presidente Chiamparino - abbiamo individuato risorse nei fondi europei che sono abbondantemente capienti per far fronte al danno che, fortunatamente, sembra contenuto. Come Regione - conclude - stiamo cercando le modalità migliori per valorizzare questo bene straordinario che è anche il simbolo del Piemonte". Al sopralluogo aereo anche i tecnici dei Vigili del Fuoco. La valutazione finale dei danni è affidata alla procura di Torino.

Foto di Alberto Dosio, video Arma dei carabinieri

Video
Cronaca
Coppia investita da gommone-pirata
Coppia investita da gommone-pirata
Erano a bordo di un gozzo a motore quando sono stati investiti da un gommone con tre persone a bordo che, invece di soccorrere i feriti, uno grave, sono fuggiti. Le indagini della Capitaneria. E' accaduto a Posillipo
"Conteso tra moglie e amante
avevo scelto la famiglia"
"Conteso tra moglie e amante<br>avevo scelto la famiglia"
Fabrizio Pasini abbandona la prima versione e spiega perché ha ucciso Manuela Bailo: "Mia moglie mi telefonava, lei urlava, ho perso la testa". Un femminicidio da manuale. Ma l'assassino mente ancora
Modena, forse è un serial killer
Modena, forse è un serial killer
I carabinieri riaprono il fascicolo di una 75enne uccisa a bastonate in un parco, confronto con il Dna di Raffaele Esposito, in cella per avere ucciso una prostituta
Bossetti, ergastolo definitivo
Bossetti, ergastolo definitivo
Il procuratore: "L'ha lasciata morire da sola". Gli avvocati: "Negato un secondo esame del Dna, processo viziato dai media". Il muratore uccise Yara il 26 febbraio 2011. La Cassazione conferma le condanne di 1 e 2 grado
Scontri Val Susa: 30 anni ai No tav
Scontri Val Susa: 30 anni ai No tav
Pene quasi dimezzate rispetto alle richieste del pm: 20 mesi a Nicoletta Dosio. Fuori dal tribunale un presidio, all’interno anche la consigliera regionale M5S Frediani
In carcere come transgender, aggredisce quattro donne
In carcere come transgender, aggredisce quattro donne
Un caso che sta facendo discutere l’Inghilterra e mettendo in discussione l’intero sistema carcerario inglese: un uomo di 52 anni ottiene di scontare la pena in un carcere femminile e tenta di stuprare alcune detenute
Stupro di Firenze, condannato un carabiniere
Stupro di Firenze, condannato un carabiniere
Marco Camuffo aveva richiesto il rito abbreviato, per Pietro Costa, il più giovane dei due, il processo inizierà il prossimo mese di maggio. I due ex carabinieri sono accusati di aver violentato due studentesse americane
"Hanno picchiato Stefano perché si ribellava"
"Hanno picchiato Stefano perché si ribellava"
Colpo di scena nel processo Cucchi, un carabiniere accusa due colleghi del pestaggio. I superiori sapevano. Gli avvocati: "Per anni ha detto cose diverse". La famiglia: "Caduto il muro"
Delitto Fiumicino, l'ha uccisa per gelosia
Delitto Fiumicino, l
Andrea De Filippis, ex poliziotto, ha confessato: "Ho ucciso Tanina, mi spiace per lei e la sua famiglia". Tra i due era nato un forte legame, poi è accaduto qualcosa lui non ha voluto ancora dire
Aggressore seriale confessa gli stupri
Aggressore seriale confessa gli stupri
L'uomo, 34 anni, nega invece di avere ucciso una prostituta. "E' stato il racket, ho bruciato il cadavere per paura". Una 18enne era riuscita a sfuggirgli. Si indaga su altri delitti insoluti