Fiction su serial killer, polemiche in Inghilterra

| Una rete tv ha mandato in onda la storia del pluriassassino di adolescenti Levi Bellfield che sta scontando l'ergastolo. L'ex compagna: "Riaperte vecchie ferite, torna l'incubo di un assassino che non merita di vivere"

+ Miei preferiti

La fictionTv sul serial killer inglese Levi Bellfield, dai toni particolarmente crudi, fa discutere. Tra le varie vicende di sangue, è stata rievocata quella dell’ex fidanzata di Bellfield, Joe Collings, 47 anni: violentata, picchiata e psicologicamente maltrattata dall'uomo con cui ha avuto due dei suoi figli. Bellfield, condannato all’ergastolo per gli omicidi di Amelie Delagrange, Marsha McDonnell e Milly, 13 anni, è il protagonista del  programma ITV "Manhunt", con l’attore Martin Clunes nei panni del detective che lo ha consegnato alla giustizia dopo anni di infruttuose indagini. L’ex compagna ha confidato al Sun che la trasmissione l’ha fatta ripiombare nel dolore per i terribili ricordi che le evoca: “Quando ho visto per la prima volta la pubblicità ho pensato: ricomincerà tutto da capo”.

Bellfield è uno dei serial killer più noti del Regno Unito, il ruolo della compagna per i suoi contatti con alcune delle vittime, è stato al centro di un’indagine: ”Una quindicenne viveva con lui, la sua casa era come un ostello, c'erano tanti adolescenti che la frequentavano, si vantava di avere stuprato delle ragazze mentre ancora stavamo insieme. Non merita di vivere, lo ucciderei con le mie mani".

Joe aveva incontrato Bellfield nel 1988 quando aveva 17 anni e frequentava un bar a Cobham, il "Rocky's", dove lavorava come cassiera. Solo nel 1995 ha scoperto di avere amato un serial killer. La prima vittima di Bellfield fu Milly Dowler, scomparsa da Walton-Upon-Thames mentre tornava a casa da scuola nel 2002. Il suo corpo è stato trovato sei mesi dopo in un bosco a Yateley Heath: un caso orribile che è rimasto irrisolto per nove anni, chiuso con la condanna di Bellfield nel 2011.

Nel 2003 Marsha McDonnell fu uccisa con un martello appena scesa dall'autobus vicino a casa sua a Hampton, Londra. Poi, nell'agosto 2004 la studentessa francese Amelie Delagrange fu trovata morta per strada a Twickenham. Altri casi di omicidi di ragazze ancora insoluti sono all’esame degli investigatori.

Cronaca
Catturato il killer del motoscafo
Catturato il killer del motoscafo
Un web designer inglese, ubriaco a bordo del suo motoscafo, ha provocato la morte della ragazza che aveva fianco di notte sul Tamigi. Condannato a 6 anni di carcere, era fuggito in Georgia. I familiari: "Arrogante"
Bendata e con una rosa in mano, la trappola dell'assassina
Bendata e con una rosa in mano, la trappola dell
L'amico credeva di averla invitata a una "festa a sorpresa", organizzata da Stefano Del Bello. Ma era una trappola. Confessa Chiara Alessandri: "Non volevo ucciderla...". Il tatuaggio: "Liberi di sbagliare, liberi di ricominciare"
"Stefania era aggressiva, mi sono difesa"
"Stefania era aggressiva, mi sono difesa"
Chiara Alessandri spiega come ha ucciso Stefania Crotti: "Volevo solo un chiarimento, non ucciderla e non ho bruciato io il corpo". La vittima era ancora viva? Da mesi tentava di incontrarla. I messaggi sulle chat
“Indagate, è stata la mafia del calcio”
“Indagate, è stata la mafia del calcio”
Berenice Schkair, modella ed ex fidanzata di Emiliano Sala, non crede all’ipotesi dell’incidente: “Sarò ancora più chiara fra qualche giorno”. Il punto sulle ricerche e le ipotesi di alcuni esperti
L’aereo di Emiliano Sala svanito nel nulla
L’aereo di Emiliano Sala svanito nel nulla
Il piccolo Piper su cui viaggiava l’attaccante appena acquistato da Cardiff City è svanito dai radar ieri sera, mentre sulla Manica si abbattevano venti e forti piogge. Le autorità: nessuna speranza di trovare sopravvissuti
Spacca la spina dorsale alla sua bimba: morta
Spacca la spina dorsale alla sua bimba: morta
Sotto accusa un cuoco inglese che avrebbe ripetutamente picchiato, sino alla morte, la figliastra di appena 2 anni. Erin è morta in ospedale per lesioni alla testa ma poche settimane prima aveva subito una frattura spinale e a un braccio
"Un burattino nella mani dell'assassina"
"Un burattino nella mani dell
E' disperato Angelo Pezzotta, l'imprenditore che ha portato, bendata con un foulard, Stefania Crotti nelle mani dell'assassina, pure catechista, di Stefania Crotti. "Non me lo perdonerà mai". Sabato i funerali a Gorlago
"La festa è andata bene"
Il piano diabolico per uccidere Stefania
"La festa è andata bene"<br>Il piano diabolico per uccidere Stefania
Uccisa con pinze e martello, la trappola studiata nei dettagli con grande psicologia, il depistaggio maldestro, i tre figli abbandonati al loro destino. Tutto per vendicarsi della donna che si era ripresa il marito. Le chat dopo il delitto
"Martina ancora non sa niente"
"Martina ancora non sa niente"
Il marito di Stefania Crotti: "Ora devo solo pensare a lei, ci faremo aiutare dagli psicologi, quando non è arrivata a casa ci eravamo subiti preoccupati. Stefania non si sarebbe mai allontanata da sua figlia"
Gelosia, odio e disperazione
Così Chiara ha ucciso Stefania
Gelosia, odio e disperazione<br>Così Chiara ha ucciso Stefania
Potrebbe averlo fatto per vendicarsi dell'ex amante che l'aveva scaricata e che voleva ricostruire la sua famiglia. Agguato premeditato, la distruzione del cadavere forse un gesto rituale. La donna già in carcere. C'è un complice?