Gli inglesi: "Charlie resta in ospedale"

| Ma al Bambin Gesù di Roma si studiano i protocolli. Don Carmine Arice, dirigente Cei, ha promesso: "Cerchiamo una strada diversa"

+ Miei preferiti
"Pronti ad accogliere Charlie al Bambin Gesù, per coerenza, per convinzione e perchè lo comanda il cuore". Così la diocesi di Roma. Ma  i medici inglesi hanno chiuso la porta al viaggio della speranza di Charlie. Intrasportabile per le sue condizioni di salute.  "E' disumano arrivare a stabilire chi ha diritto a vivere e chi no". Don Carmine Arice, direttore dell'Ufficio Nazionale per la Pastorale della Salute della Cei, sentito da TorinoStar sul caso di Charlie, il bimbo inglese di dieci mesi nato con una rara malattia genetica che morirà in queste ore per decreto della Corte europea dei diritti umani, aveva ed ha tenuto aperto un filo di speranza, sempre che i genitori siano ancora dell'ide adi rivolgersi alle strutture sanitarie italiane e che ci siano le condizioni tecniche per il ricovero: "Il problema è che il caso rischia di fare scuola, aprendo strade di morte".  Pohe ore fa Il direttore dell'Ufficio Nazionale per la Pastorale sanitaria della Cei aveva sottolineato sottolinea come con questa vicenda si tocchi con mano "la crisi antropologica denunciata da papa Francesco con la cultura dello scarto. Si fissano parametri su ciò che è vita e dignità e su ciò che non lo è, questa è disumanità. Stiamo andando verso il principio di autodeterminazione dove i diritti individuali ("che talvolta sono solo desideri") devono essere garantiti dallo Stato". Non c'è speranza."Questo è il metro di misura di una società che, come dice a ragione il Papa, non sa prendersi cura della fragilità più estrema. Viene chiusa la porta alla speranza", dice don Arice mettendo in guardia sulle conseguenze: "Non riusciamo a dare un senso alla vita e allora si decide che va eliminata. Abbiamo avuto filosofi e studiosi che hanno invitato a non mettere al mondo figli per non farli soffrire. Questa è pura disumanità. Se pensiamo poi che oggi con la diagnosi prenatale ci sono bambini che non si fanno nemmeno nascere..".

Conclusione amara: "E' il non riconoscere che una persona, con tutte le fragilità che può avere, ha una sua dignità. La dignità è data dal fatto che si è dentro la comunità umana. Se togliamo questo punto fermo arriveremo a stabilire chi ha diritto a vivere e chi no". Come accaduto con il piccolo Charlie. E "il punto drammatico - dice con preoccupazione don Arice - è che decisioni come quella del piccolo Charlie finiscono per fare scuola".

Cronaca
Tutti i misteri di Imane
Tutti i misteri di Imane
La fine della modella 34enne sempre più simile a una spy-story dai contorni inquietanti. L’autopsia cercherà di dare una risposta alla fine, ma se la cautela è tanta, i timori non mancano
È finito l’incubo di Utrecht
È finito l’incubo di Utrecht
Arrestato l’attentatore, si sgonfia l’ipotesi della vendetta terroristica alla strage in Nuova Zelanda. Il 37enne di origine turca conosciuto in zona per problemi di instabilità
“Nuovi elementi
per riaprire il processo Bossetti”
“Nuovi elementi<br>per riaprire il processo Bossetti”
Ezio Denti, consulente investigativo della difesa del muratore di Mapello condannato all’ergastolo per la morte di Yara Gambirasio, racconta di avere in mano nuovi elementi “molto forti”
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Per la seconda volta, la procura di Roma ha richiesto al gip l’archiviazione dell’inchiesta per mancanza di nuovi elementi. Di tutt’altro parere gli avvocati della famiglia Alpi
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Solidarietà totale alla parlamentare grillina (al di là delle idee politiche), vittima di una campagna diffamatoria di rara violenza e volgarità. Nel video porno c'è una donna tatuata e con una voce totalmente diversa
Ikea furti e ricettazione, 10 licenziati
Ikea furti e ricettazione, 10 licenziati
Accade a Corsico, i dipendenti avrebbe venduto a parenti e amici mobili e altro cambiando i codici a barre con il prezzo di bottiglie d'acqua e oggetti di scarso valore. Provvedimenti disciplinari per altri 22
Gli otto italiani vittime del volo ET302
Gli otto italiani vittime del volo ET302
Sono soprattutto volontari di Ong, i nostri connazionali morti nel tragico schianto di questa mattina. Istituita una commissione d’inchiesta, le famiglie avvisate dalla Ethiopian Airlines
Abusi sessuali su minori, in cella anche la madre
Abusi sessuali su minori, in cella anche la madre
Quattro bambini disabili sono stati abusati dalla madre, con la complicità del compagno e di un pregiudicato. vivono in condizioni di degrado indescribivibili. Ora sono stati affidati a una casa.famiglia
"Accertate se Cagnoni è sano di mente"
"Accertate se Cagnoni è sano di mente"
La difesa del dermatologo Ravenna condannato all'ergastolo in promo grado per avere ucciso la moglie Giulia Balestri punta a una perizio peoschiatrica prima dell'appello. Ma sostengono anche la sua innocenza
Pamela sezionata da viva
Pamela sezionata da viva
Orrore in Corte d'Assise, l'ex compagno di cella di Innocent Oseghale rivela le confidenze del nigeriano. "Mentre tagliava una gamba lei si lamentava e le diede una seconda coltellata". Violentata e fatta a pezzi