Il curioso caso delle lettere di Rivalta Botta e risposta fra Foietta e Marinari

| In una lettera articolata in cinque punti, il Commissario di Governo per la nuova linea Torino-Lione replica ad accuse e ironie del sindaco uscente

+ Miei preferiti

Ultime ore prima del ballottaggio che conclude le amministrative, fra caldo africano e polemiche all'italiana, un po' come quella che infiamma l'attesa di Rivalta, dove la sfida fra lo sfidante Di Ruggiero e l'uscente Marinari si è arricchita dalla risposta di Paolo Foietta, Commissario di Governo che ha scelto di replicare ad un comunicato del 9 giugno del sindaco, legato alla tratta Torino-Lione. Per essere precisi, il sindaco uscente Mauro Marinari, candidato della lista "Rivalta Sostenibile", aveva voluto rispondere in maniera piccata alla lettera inviata dal Commissario di Governo al Parroco di Rivalta, nonché Presidente della Partita di San Vittore, che si occupa della cappella millenaria dedicata ai Santi Vittore e Corona. Punto focale della lettera dell'architetto Foietta, la "Totale disponibilità a modificare il tracciato della Tav, valutando soluzioni differenti", con l'aggiunta finale del sindaco Marinari, che prendeva la palla al balzo per ricordare ancora una volta "L'inutilità della linea ferroviaria Torino-Lione e l'impatto devastante degli ipotetici cantieri da aprire nella zona di Rivoli, Rivalta e Orbassano", chiudendo con una punta polemica: "Il Commissario si erge a paladino della difesa di San Vittore, bene architettonico di cui fino ad ora probabilmente non conosceva neanche l'esistenza".
La risposta


Paolo Foietta ha scelto di attendere, rilasciando a poche ore dal ballottaggio un'altrettanto sferzante risposta divisa in cinque punti. Il primo è una piccata replica all'accusa di "ergersi a paladino", poiché non è necessaria una visita o delle relazioni, quando chi se ne occupa riesce a trasmettere "il proprio disagio e preoccupazione".

Il punto numero due, quello dell'accusa, se la prende con "la pratica del procurare allarme anche quando non giustificato", visto che il progetto di attraversamento della Collina Morenica non è ancora stato approvato e anzi, il suo destino si lega al nuovo tunnel del Moncenisio. Terzo punto, la distensione: un progetto di simili proporzioni, assicura il Commissario di Governo, "si realizza solo attraverso il confronto e il dialogo", anche se il Comune di Rivalta ha scelto di autoescludersi dal confronto. Punto numero quattro: la velata vendetta. "Il confronto sarà riproposto alla nuova Amministrazione di Rivalta, qualcunque essa sia". Quinto e ultimo punto della riposta, "la nuova linea FM5 e la stazione San Luigi", considerata comunque una priorità malgrado "accuse, polemiche e censure dall'amministrazione di Rivalta, dei consulenti Notav e del Movimento 5 Stelle".

Cronaca
Vede il diavolo in una bimba e tenta di ucciderla
Vede il diavolo in una bimba e tenta di ucciderla
Una baby sitter ha tentato di uccidere la bambina di cui si occupava perché in lei aveva visto il volto di Gollum, un mostro de Il signore degli Anelli
Come muore una donna
Come muore una donna
Nicoletta Indelicato, Imane Fadil: due casi di cronaca recente che raccontano la morte di due giovani donne diverse fra loro, unite solo dalla voglia di vivere
Anche il vicesindaco Frongia indagato per corruzione
Anche il vicesindaco Frongia indagato per corruzione
Assessore allo sport, fedelissimo della sindaca Raggi, il suo nome è stato fatto dal costruttore Parnasi all’interno dell’inchiesta sullo stadio della Roma
In manette Marcello De Vito il grillino contro la corruzione
In manette Marcello De Vito il grillino contro la corruzione
Il presidente del Consiglio Comunale di Roma Capitale è stato arrestato insieme all’avvocato Mazzacapo: avrebbero favorito i progetti del costruttore Parnasi. Indagati altri imprenditori
Nicoletta è stata uccisa
Nicoletta è stata uccisa
Il corpo della giovane siciliana scomparsa domenica scorsa, è stato ritrovato nella notte. A indicarlo la coppia che ha confessato l’omicidio: ancora sconosciuto il movente
Nuova Zelanda, il killer aveva un terzo obiettivo
Nuova Zelanda, il killer aveva un terzo obiettivo
Lo ha rivelato la polizia, mentre nel paese sono iniziati i primi funerali e la premier annuncia un giro di vite dell’intelligence e sulla vendita delle armi
Tutti i misteri di Imane
Tutti i misteri di Imane
La fine della modella 34enne sempre più simile a una spy-story dai contorni inquietanti. L’autopsia cercherà di dare una risposta alla fine, ma se la cautela è tanta, i timori non mancano
“Nuovi elementi
per riaprire il processo Bossetti”
“Nuovi elementi<br>per riaprire il processo Bossetti”
Ezio Denti, consulente investigativo della difesa del muratore di Mapello condannato all’ergastolo per la morte di Yara Gambirasio, racconta di avere in mano nuovi elementi “molto forti”
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Per la seconda volta, la procura di Roma ha richiesto al gip l’archiviazione dell’inchiesta per mancanza di nuovi elementi. Di tutt’altro parere gli avvocati della famiglia Alpi
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Solidarietà totale alla parlamentare grillina (al di là delle idee politiche), vittima di una campagna diffamatoria di rara violenza e volgarità. Nel video porno c'è una donna tatuata e con una voce totalmente diversa