Il serial killer dei gay sconterà 8 ergastoli

| Le vittime appena uccise dal giardiniere assassino venivano rivestite e fotografate con vestiti sgargianti, cappello e sigaro in bocca. Il giudice: "E' il male in persona". I corpi smembrati sepolti in fioriere

+ Miei preferiti

Bruce McArthur, 67 anni, il serial killer canadese che sceglieva le sue vittime nella comunità gay di Toronto per quasi un decennio (nella foto travestito da Babbo Natale), è stato condannato a otto ergastoli. Non avrà diritto alla libertà sulla parola fino all'età di 91 anni. Il giudice John McMahon ha descritto il comportamento di McArthur come “l’essenza del male”,e avrebbe continuato ad uccidere se non fosse stato arrestato dalla polizia. Nè la dichiarazione di colpevolezza potrebbe aiutarlo ad ottenere, fra decenni, la libertà vigilata. "Anche se il signor McArthur si è preso la responsabilità delle sue azioni, non ci sono state prove di rimorso", ha tagliato corto il giudice.

Bruce McArthur, 67 anni


Il serial killer si è dichiarato colpevole per gli omicidi di primo grado di Andrew Kinsman, Selim Esen, Majeed Kayhan, Soroush Mahmudi, Dean Lisowick, Skandaraj (Skanda) Navaratnam, Abdulbasir Faizi e Kirushnakumar Kanagaratnam. Prendeva di mira uomini ai margini della società canadese e le loro sparizioni avevano inizialmente attirato poca attenzione. "Tutte le vittime erano individui vulnerabili, con problemi di immigrazione, salute mentale o che conducevano una doppia vita segreta", ha spiegato il giudice McMahon.

Il giudice ha riconosciuto la perdita devastante subita dalle famiglie e dagli amici. "Questa corte non può dare loro ciò che vogliono di più: riavere la persona amata", ha detto. L’assassino era una figura ben nota nei bar gay di Toronto, strangolava e smembrava le sue vittime. Prima di seppellirne i resti in fioriere o giardini dei suoi clienti, Mc Arthur fotografava i cadaveri rivestiti con vestiti sgsargianti, cappelli e alcuni con un sigaro tra le labbra. Nelle presentazioni al giudice, il procuratore Craig Harper ha detto che il termine "serial killer" era "purtroppo inadeguato a descrivere l’odio e la crudeltà di un uomo crudele e malvagio. La certezza che McArthur non lascerà mai la prigione è un risultato adeguato".

L'avvocato di McArthur, James Miglin, ha convenuto che i suoi crimini giustificavano le conseguenze più gravi, ma ha sostenuto che la mancanza anche solo di una "debole speranza" di libertà condizionale per mezzo secolo era inutilmente dura, data l'età di McArthur e la precedente dichiarazione di colpevolezza. L’assassino una ventina di anni fa era sposato, aveva due figli, e non aveva mai dato segni di una particolare pericolosità. Lasciò sua moglie negli anni '90 e si trasferì da Oshawa in Ontario a Toronto. Le sue vittime sono scomparse tra il 2010 e il 2017. La maggior parte erano di origine mediorientale o sud-asiatica; molti avevano lottato con la dipendenza dalla droga e la mancanza di una casa. La maggior parte aveva frequentato il Gay Village di Toronto, ma molti di loro non erano apertamente gay.

McArthur è stato arrestato nel gennaio 2018. Inizialmente è stato accusato di aver ucciso sei uomini e di averne seppellito i resti in grandi fioriere a casa di un cliente, dove ha conservato gli attrezzi per la sua attività di giardinaggio. Altri resti sono stati poi trovati in un burrone dietro la casa. McArthur ha rifiutato di fare dichiarazioni in tribunale. "Ho parlato con il mio avvocato e non voglio dire nulla", ha detto. La polizia aveva perso un'importante opportunità di trattenere McArthur nel 2016, dopo che era stato accusato di aver tentato di strangolare un uomo nel suo furgone, ma fu rilasciato senza accuse.

Galleria fotografica
Il serial killer dei gay sconterà 8 ergastoli - immagine 1
Cronaca
Bimba stuprata e uccisa, accuse incrociate
Bimba stuprata e uccisa, accuse incrociate
In corso in Scozia il processo a un 16enne accusato di avere massacrato Alesha MacPhail, 6 anni, il 2 luglio a Rothesay. "Sono innocente, l'assassina ha sparso il mio sperma sulla bambina per accusarmi". Lei nega. Il video
Pensionato attaccato da ippopotamo
Pensionato attaccato da ippopotamo
Il corpo di un italiano di 65 anni è stato trovato senza vita sulle rive di un fiume in Kenya, forse stroncato da malore dopo un attacco di un animale
"Piangeva troppo, l'ho picchiata"
"Piangeva troppo, l
Si sono aggravate le condizioni della piccola aggredita con inaudita violenza dal compagno della madre, ora in carcere per tentato omicidio. "Ho perso la testa", ha detto alla polizia. Sul corpo lividi, graffi, persino morsi
"Olindo e Rosa innocenti, assassini liberi"
"Olindo e Rosa innocenti, assassini liberi"
Il tunisino Azouz Marzouk, marito, padre e genero di tre vittime della strage di Erba, insiste. Pensa che i killer siano da cercare "in un altro contesto". Ma le prove raccolte dagli investigatori inchiodano la coppia diabolica
Bossi grave ma non in pericolo di vita
Bossi grave ma non in pericolo di vita
Trasportato con un elicottero nell'ospedale di Circolo è tuttora in terapia intensiva. Era nella sua casa di Gemonio ed è caduto, ferendosi lievemente. Crisi epilettica. Oggi nuovo bollettino medico
Cucchi, indagato il colonnello Sabatino
Cucchi, indagato il colonnello Sabatino
L'ufficiale non avrebbe trasmesso alla procura tutte le carte. "Sono stato ingannato", si è difeso. Ora è il comandante provinciale di Messina
La catechista killer resta in carcere
La catechista killer resta in carcere
Respinto il ricorso di Chiara Alessandri, 44 anni, che ha ucciso a martellate, il 17 gennaio, Stefania Crotti. Voleva i domiciliari per assistere i tre figli
Tenevano i figli in gabbia, arrestati
Tenevano i figli in gabbia, arrestati
Una coppia texana in carcere per maltrattamenti, bambini scoperti in stato di denutrizione chiusi in un capannone, in condizioni igieniche indescrivibili
Guardate il volto del poliziotto ferito
Guardate il volto del poliziotto ferito
Un marocchino ha aggredito un agente massacrandolo di botte in seguito a un controllo. "Non importa, tornerò a lavorare con lo stesso impegno di prima"
"Sono un prigioniero politico, nulla di cui pentirmi"
"Sono un prigioniero politico, nulla di cui pentirmi"
Bill Cosby, 81 anni, l'ex America's Dad, in carcere per abusi sessuali si paragona a Martin Luther King e al Mahatma Gandhi: "Mi colpiscono per le mie idee politiche. Le donne che mi accusano? Mentono". Non è più in isolamento