La festa di San Giovanni, ancora ombre e paure

| La città sembra divisa fra chi è favorevole alla tradizione e chi invece vorrebbe annullare tutto, per rispetto delle vittime e dei feriti della notte da incubo di piazza San Carlo. Domani la decisione definitiva

+ Miei preferiti

Il vertice per l'ordine e la sicurezza deciderà il destino delle celebrazioni di San Giovanni del prossimo 24 giugno. Da una parte confortano non poco i segnali positivi arrivati ieri, giornata in cui la concomitanza del corteo del Piemonte Pride e il concerto di Ariana Grande ospitato al Pala Alpitour: un doppio banco di prova per le nuove misure di sicurezza emanate dal Viminale e per la giunta Appendino, che nei giorni successivi ai fatti di piazza San Carlo aveva vacillato non poco, sommersa da polemiche e accuse di negligenza.

San Giovanni, si o no?

Ma dall'altra bisogna comunque fare i conti con una parte della cittadinanza che a gran voce, sui social network, ritiene che sarebbe corretto annullare ogni tipo di celebrazione, nel nome dei tafferugli costati la vita a Erika Pioletto e con il rischio concreto che il bilancio si aggravi ulteriormente, viste le condizioni critiche in cui ancora versano Vincenzo D'Ingeo, 66 anni, e sua moglie Maria Amato, 63, entrambi travolti dalla folla sotto i portici di piazza San Carlo e tutt'ora in rianimazione.

Insomma, una decisione difficile da prendere che, nel caso di un annullamento che al momento sembra improbabile, avrebbe comunque dei precedenti, come la scelta di cancellare le celebrazioni per il capodanno del 2004, dopo il terribile tsunami dell'Indonesia e quello del 2007, offuscato dal terribile rogo della Thyssenkrupp, entrambe decise dalla giunta Chiamparino.

Erika, si procede per omicidio

Secondo quanto rilevato dall'autopsia, Erika Pioletti, la trentottenne di Domodossola unica vittima dei tafferugli della notte di piazza San Carlo, è morta per arresto cardiaco dovuto ad un forte schiacciamento della cassa toracica. Una morte che cambia lo scenario di una verità che ancora tarda ad arrivare, ma sempre più compresa in uno scenario fra l'opera dei teppisti e la rissa fra tifosi. La Procura, che per i 12 giorni dell'agonia della giovane si è mossa su ipotesi di reato a carico di ignoti che andavano dalle lesioni plurime gravi, ha riscritto il fascicolo d'inchiesta con l'accusa ben più grave di omicidio colposo.

L'unica consolazione di quella notte folle ha il viso di Kelvin, il bimbo di sette anni ferito e tornato a casa dopo dieci giorni di ricovero all'ospedale Regina Margherita.

Cronaca
In Irlanda scoppia la guerra del tanga
In Irlanda scoppia la guerra del tanga
Il tribunale di Cork ha assolto un uomo accusato di violenza su una 17enne. Motivo: lei indossava un perizoma. E l’Irlanda è scesa in piazza
La fine di Maggy, simbolo della polizia francese
La fine di Maggy, simbolo della polizia francese
Non si stancava mai di denunciare l’ondata d’odio verso la polizia che serpeggia in Francia e l’altissimo tasso di suicidi fra i suoi colleghi. Ma poche ore fa ha scelto di fare la stessa fine
Lady Beth, la nobile con la doppia vita
Lady Beth, la nobile con la doppia vita
Violinista di talento ma anche escort d’alto bordo e tossicodipendente, la fine della giovane marchesa ridà fiato alla “maledizione dei Queensberry”
Caso Cervia, lo Stato ha sbagliato
Caso Cervia, lo Stato ha sbagliato
Il ministro Trenta dà ragione alla famiglia del sergente Davide Cervia, scomparso nel nulla 28 anni fa. "E' stato rapito" ma per anni è stata una verità negata
Salvini contro il Pipita, sia squalificato
Salvini contro il Pipita, sia squalificato
Il vice-premier era allo stadio con il figlio: "Professionisti pagati milioni non possono lasciarsi andare a scene del genere, pessimo insegnamento per i ragazzini", E gli augura una lunga squalifica
Caso Desiree, non fu omicidio
Caso Desiree, non fu omicidio
Il Tribunale del Riesame smonta in parte la tesi della procura, annullata l'accusa di omicidio per due degli arrestati, sparito lo stupro di gruppo. Domani tocca a Mamadou Gara
Il medico aggredì l'amante della moglie: processo
Il medico aggredì l
Torna in aula Matteo Cagnoni, il dermatologo dei Vip. Nel 2016 aveva ucciso la moglie Giulia Ballestri. Aveva aggredito prima del delitto il suo nuovo compagno. Nei guai anche Bossetti e Buoninconti
Londra violenta: ucciso un 15enne
Londra violenta: ucciso un 15enne
Nel giro di una settimana cinque aggressioni mortali, di cui la maggior parte verso adolescenti. Nella capitale inglese infuria una sanguinosa guerra fra gang, e la città chiede più controlli sulle strade
Targhe estere, Toninelli va all'attacco
Targhe estere, Toninelli va all
Con "Basta con i furbi", il ministro grillino vieta a chi risiede in Italia da più di 60 giorni di circolare con veicoli targati all'estero. "Finito il gioco di non pagare assicurazione e bollo in Italia"
Orrore nei lager, ex SS piange
Orrore nei lager, ex SS piange
Il 94enne Johann R., ex guardia SS nel lager di Stutthof, si è commosso di fronte alle testimonianza dei superstiti. E' sotto processo nel tribunale dei minori perché nel '44 aveva 18 anni