La fine di Maggy, simbolo della polizia francese

| Non si stancava mai di denunciare l’ondata d’odio verso la polizia che serpeggia in Francia e l’altissimo tasso di suicidi fra i suoi colleghi. Ma poche ore fa ha scelto di fare la stessa fine

+ Miei preferiti
Un’ondata di commozione attraversa la Francia per la morte di Maggy Biskumsky, una poliziotta che da tempo aveva scelto di guidare “Policiers en colere”, un’associazione nata per difendere gli agenti vittime di sindromi depressive per l’ondata d’odio e violenza di cui sono vittime. Si batteva pubblicamente per accendere una luce sul lavoro e l’onore di chi ogni giorno si ritrova in strada, a combattere una guerra silenziosa che miete vittime spesso destinate soltanto ad alimentare le statistiche. L’ultimo episodio pochi giorni fa, in una delle violentissime banlieue parigine, quando una pattuglia in servizio era stata aggredita da una gang con delle bottiglie molotov. I due agenti si erano salvati per miracolo, ma riportando ustioni che li segneranno per tutta la vita.

Un episodio che aveva riportato in piazza gli agenti, perché tutti sapessero le condizioni del loro lavoro, i rischi e il prezzo da pagare: concetti riassunti dalla lotta alla “haine anti-flic”, l’ondata di odio verso le forze dell’ordine che attraversa la Francia.

Maggy era sempre in prima fila, ogni volta che c’era da combattere per i diritti violati e il senso di abbandono di una categoria in cui i casi di suicidio sono in pericoloso aumento: 51 nel 2017, 30 dall’inizio di quest’anno. Bionda, occhi azzurri, aveva la voce ferma e lo sguardo dritto, ma combatteva anche lei con dei fantasmi che la tormentavano. A poche ore dalla ricorrenza del 13 novembre, quella della tragica notte del Bataclan che ha insanguinato le strade di Parigi, Maggy Biskumsky ha detto basta: ha preso la pistola d’ordinanza e si è uccisa. Proprio lei che aveva convinto tanti colleghi a non farlo.

Secondo i colleghi che le erano più vicini, Maggy aveva patito un’inchiesta interna alla polizia in cui era finita con l’accusa di aver divulgato notizie riservate e di aver gestito male i denari dell’associazione.

“È il simbolo della polizia che non ne può più – ha commentato Laurent Wauquiez, presidente dei Repubblicani – cercava di tutelare coloro che ci proteggono, ma non siamo riusciti a proteggere lei”.

Cronaca
Uccise una donna, giustiziato in Florida
Uccise una donna, giustiziato in Florida
Josè Antonio Jimenez aveva picchiato e ucciso una donna nel 1992, è stato giustiziato con un'iniezione letale. Aveva strangolato anche un'altra vittima a Miami, respinti tutti i ricorsi
Blitz contro occupazioni abusive: 9 arresti
Blitz contro occupazioni abusive: 9 arresti
Salvini lo aveva promesso: i carabinieri hanno smantellato il racket dell'area antagonista che controlla le case occupate a Milano e dintorni. Gli avvocati: "Non è racket, è solo una forma di lotta"
Ex cliente accoltella avvocato: è grave
Ex cliente accoltella avvocato: è grave
Carabinieri arrestano l'aggressore, un pluri-pregiudicato. E' accaduto a Sermide (Mantova), catturato dai carabinieri dopo una breve fuga. La vittima non è in pericolo di vita
Ha ucciso Jessica: ergastolo
Ha ucciso Jessica: ergastolo
Fine pena mai per il tranviere milanese che ha inflitto 85 coltellate a Jessica Valentina Faoro, uccisa a Milano lo scorso febbraio. Alessandro Garlaschi era stato stato respinto, poi l'aggressione
Il marito accusa Roberta Ragusa: aveva l'amante
Il marito accusa Roberta Ragusa: aveva l
L'uomo condannato in primo e secondo per avere ucciso la moglie scomparsa nel 2012, ne infanga la memoria nel tentativo di non andare in carcere: "Fu una fuga volontaria". Che ne pensano i figli solidali con il padre?
Il medico dei Vip fa il Vip anche in carcere
Il medico dei Vip fa il Vip anche in carcere
Corteo ed esposto al Dap a Ravenna contro il trasferimento di Matteo Cagnoni, condannato in 1°all'ergastolo, da Bologna a Ravenna su sua richiesta. Le associazioni rosa: "Privilegi incomprensibili, chi tutela le vittime?"
"Ha ucciso le nostre bimbe e ci ha rubato la vita"
"Ha ucciso le nostre bimbe e ci ha rubato la vita"
Condannato all'ergastolo Russel Bishop, inchiodato dalla prova del Dna per aver ucciso nel 1986 a Brighton due bambine di 9 anni. Lo strazio dei genitori: "Ci ha impedito di vederle crescere, con loro siamo morti anche noi"
Trappola Tinder, preso l'assassino di Grace
Trappola Tinder, preso l
E' un 26enne neozelandese che l'ha attirata in un albergo e poi strangolata con le sue calze. Caricato il corpo su un'auto, lo ha gettato in una foresta. Sostiene che la 22enne è morta "per cause naturali"
Uccise la compagna: ergastolo
Uccise la compagna: ergastolo
Condannato l'ex assessore leghista di Chignolo Po (Pavia) Franco Vignati, 64 anni. Ha ucciso l'ex convivente Kruja Lacdije, 40 anni, albanese. I risarcimenti alla famiglia
Il prete veneto che sfida Salvini
Il prete veneto che sfida Salvini
"Si professa cattolico - ha detto il sacerdote don Claudio Miglioranza durante la messa - ma con gli immigrati non è cristiano". Replica del ministro: "Si legga il decreto, amen"