La vita spericolata di Rossi junior

| Processo a gennaio per il figlio di Vasco. Alla guida di un'Audi aveva saltato uno stop investendo una Panda con due ragazze a bordo. Poi se n'era andato. Nei guai anche l'amico che voleva sostituirsi a lui

+ Miei preferiti

Davide Rossi, il figlio di Vasco, non avrebbe soccorso due donne rimaste ferite in uno scontro provocato dall’Audi che stava guidando. La procura gli contesta l’accusa  lesioni gravi e l’omissione di soccorso, processo il 15 gennaio. L’incidente era avvenuto il 16 settembre del 20. Coimputato l’uomo che era al suo fianco, Simone Spadone, 34 anni, accusato di favoreggiamento. Aveva infatti dichiarato di essere lui alla guida e non Rossi.

Il figlio di Vasco stava guidando a velocità sostenuta in via Elio Donato, ha saltato uno stop “cilindrando” una Panda con due ragazze, ferite in modo serio. Sono Francesca Morelli, 22 anni e Roselli Nicoletti, 20. Vengono avvicinate da Spadano che suggerisce loro che alla guida c’era lui e non Rossi. “Siamo fiduciosi di poter agevolmente dimostrare cosa sia accaduto nelle sedi opportune - dice l’avvocato Carla Serra, legale di Rossi, al Corriere - Il processo farà emergere le incongruenze di quanto dichiarato in denuncia dalle presunte persone offese, denuncia che contrasta platealmente con quanto dichiarato nel cid che è stato presentato dalle stesse all’assicurazione per il risarcimento dei danni. Peraltro le parti offese non hanno atteso le forze dell’ordine quella sera e si sono fatte refertare 13 giorni dopo il fatto. Come dalle medesime certificate nel cid Davide non era alla guida dell’auto e il conducente ha prestato il soccorso necessario e ha firmato il cid con le due persone che oggi si dichiarano danneggiate”.

Cronaca
La spazzatura bianca di Huddersfield
La spazzatura bianca di Huddersfield
Così erano chiamate 15 ragazzine stuprate per anni da un gruppo di 20 pakistani che le aveva indotte in schiavitù. Nel Regno Unito è il secondo caso di enorme portata che coinvolge minori
Manicure, ma sai cosa rischi?
Manicure, ma sai cosa rischi?
La storia di Anna, simbolo di un modo di procedere sbagliato e pericoloso da parte di numerosi centri estetici. Personale non qualificati e prodotti scadenti. Così inizia un calvario di cure lunghe e non sempre efficaci
Individuati i mandanti dell’omicidio di Daphne Caruana
Individuati i mandanti dell’omicidio di Daphne Caruana
Secondo le rivelazioni di un quotidiano locale, gli inquirenti avrebbero individuato i mandanti della molte della giornalista maltese, uccisa lo scorso anno con un’autobomba
Ursula, suicida a 11 anni
Ursula, suicida a 11 anni
Una ragazzina inglese intelligente e problematica, in cura da medici che l’avevano considerata in una situazione non preoccupante. Si è tolta la vita lasciando poche parole alla mamma
Uccide i due figli e si suicida
Uccide i due figli e si suicida
Un'infermiera di 48 anni ha iniettato narcotici ai figli di 7 e 9 anni e poi si 'è tolta la vita nello stesso modo. E' accaduto ad Aymavilles, ad Aosta. I corpi scoperti dal marito, guardia forestale. Era depressa da tempo
"Sciopero contro il governo dalle false promesse"
"Sciopero contro il governo dalle false promesse"
Proteste in 70 città per i tagli ai finanziamenti e per chiedere più investimenti. Al loro fianco anche i sindacati e le associazioni degli insegnanti
Si getta dal balcone dopo l'omicidio
Si getta dal balcone dopo l
Nel centro storico di Avellino, un uomo si è gettato nel vuoto dall’appartamento in cui aveva appena ucciso un 25enne e ferito alla gola una ragazza di 18. La polizia sta cercando di ricostruire le dinamiche dell'accaduto
Caso Magherini, carabinieri assolti
Caso Magherini, carabinieri assolti
"Il fatto non sussiste" per i giudici della Cassazione. L'ex calciatore, sotto effetto della cocaina, era stato fermato nel 2014. Morì sdraiato sul selciato
In Irlanda scoppia la guerra del tanga
In Irlanda scoppia la guerra del tanga
Il tribunale di Cork ha assolto un uomo accusato di violenza su una 17enne. Motivo: lei indossava un perizoma. E l’Irlanda è scesa in piazza
La fine di Maggy, simbolo della polizia francese
La fine di Maggy, simbolo della polizia francese
Non si stancava mai di denunciare l’ondata d’odio verso la polizia che serpeggia in Francia e l’altissimo tasso di suicidi fra i suoi colleghi. Ma poche ore fa ha scelto di fare la stessa fine