L’infinita saga di Silvio e Veronica

| L’ex moglie del Cavaliere ha presentato ricorso in Cassazione contro la decisione del Tribunale di Milano che le ha tolto l’assegno di mantenimento e costretta a restituire 45 milioni di euro

+ Miei preferiti
Un nuovo capitolo si aggiunge all’infinita saga del divorzio fra Veronica Lario e Silvio Berlusconi. Uno strascico giudiziario iniziato nel 2009 e, a quanto riporta “Sole 24 Radiocor”, non ancora concluso. L’ex moglie del Cavaliere avrebbe depositato un ricorso alla Corte di Cassazione contro la pronuncia della Corte d’Appello di Milano che lo scorso novembre aveva scelto di applicare il principio della così detta sentenza “Grilli-Lowenstein” che scardina l’obbligo ad assicurare il tenore di vita del coniuge, ancor di più nel caso di persona economicamente autonoma. Risultato: l’azzeramento dell’assegno di mantenimento da 1,4 milioni di euro mensili percepito dalla Lario dal 2013, e dall’altro stabilendo la restituzione di 45 milioni di euro.

All’indomani della sentenza, Cristina Morelli, legale dell’ex signora Berlusconi, aveva commentato “profondamente ingiusta” la decisione della corte milanese.

Miriam, in arte Veronica

Miriam Raffaella Bartolini, vero nome di Veronica Lario, nasce a Bologna nel 1956. Dopo gli studi tenta la carriera nel mondo spettacolo dividendosi fra cinema, televisione e teatro. È proprio durante uno spettacolo teatrale, nel 1980, che conosce Silvio Berlusconi, di vent’anni più vecchio di lei. Inizia una relazione ufficializzata nel 1985, con la separazione del Cavaliere dalla prima moglie: dall’unione nasceranno i loro tre figli, Barbara, Eleonora e Luigi.

Di carattere schivo e riservato, durante la permanenza del marito a Palazzo Chigi come Presidente del Consiglio, la Lario sceglie un profilo basso, apparendo al fianco del marito in rare occasioni ufficiali. Fra accuse e gossip, nel maggio del 2009 la stessa Lario annuncia il divorzio dal Cavaliere con un breve comunicato all’Ansa. La sentenza di separazione non consensuale arriva del dicembre del 2012, resa pubblica nel 2015 con l’importo dell’assegno di mantenimento stabilito dal tribunale. Il penultimo passaggio della vicenda risale al 16 novembre dello scorso anno, quando la Corte d’Appello accoglie la richiesta della difesa di Berlusconi che chiede di annullare il versamento mensile di 1,4 milioni di euro.

Cronaca
Due capre per tagliare l'erba
Due capre per tagliare l
Il sindaco di Buonabitacolo (Salerno) risponde ironicamente alle lamentele dei cittadini per l'erba troppo alta in una rotatoria. "La competenza è dell'Anas, si informino"
Finge violenza per paura del marito
Finge violenza per paura del marito
Una 28enne di Vigevano ha simulato una violenza per nascondere un tradimento al marito. Smascherata dai carabinieri
Dedicata a Siani la redazione de Il Mattino
Dedicata a Siani la redazione de Il Mattino
Decisione del direttore Federico Monga. Presenti i familiari del giornalista ucciso dalla camorra, il presidente della Camera Fic e il sindaco De Magistris
"Amico mio, ti rivedrò presto..."
"Amico mio, ti rivedrò presto..."
Un brianzolo di 35 anni aveva postato una frase profetica dopo la morte di un amico. E 5 giorni dopo è morto in un incidente stradale. "Morte bastarda, vieni a prendermi sono pronto"
Falso account per rubare identità
Falso account per rubare identità
Arrestato un informatico di Caivano, Napoli. Inviava false denunce di smarrimento da un account simili a quello dei carabinieri agli uffici anagrafe del Comune per avere i dati con cui stampare documenti falsi
HANNO UCCISO GIULIA E MANUELA
Medico pronto per l'appello, l'altro resta in cella
HANNO UCCISO GIULIA E MANUELA<br>Medico pronto per l
Matteo Cagnoni cambia il team degli avvocati e torna in aula come testimone. L'x sindacalista che ha ucciso Manuela Bailo resta in cella, niente domiciliari in attesa del processo
"Basta agguati, questa non è camorra"
"Basta agguati, questa non è camorra"
Duro intervento del parroco di Forcella dopo l'ennesima "stesa". "Sono cani sciolti, cercano di scalare i vertici del racket". Appello al governo: "Non bastano interventi spot"
"Caro arcivescovo, sapevi tutto sugli abusi"
"Caro arcivescovo, sapevi tutto sugli abusi"
La madre di un ragazzo abusato da don Mauro Galli aveva informato l'attuale arcivescovo di Milano nel 2012, ma il prete fu solo trasferito. E' stato condannato a 6 anni e 4 mesi
Uccide il genero perché di una casta diversa
Uccide il genero perché di una casta diversa
L’ennesimo caso di omicidio d’onore in India: una ricca famiglia si oppone all’amore della figlia con un paria, e quando i due si sposano, commissiona l’omicidio
Spara a 4 colleghi, la polizia lo abbatte
Spara a 4 colleghi, la polizia lo abbatte
Un funzionario di una società di software a Middleton, Wisconsin, apre il fuoco con una pistola nell'ufficio e viene a sua volta ucciso dalla polizia. Ignote le cause. Molti feriti ancora gravi