L’infinita saga di Silvio e Veronica

| L’ex moglie del Cavaliere ha presentato ricorso in Cassazione contro la decisione del Tribunale di Milano che le ha tolto l’assegno di mantenimento e costretta a restituire 45 milioni di euro

+ Miei preferiti
Un nuovo capitolo si aggiunge all’infinita saga del divorzio fra Veronica Lario e Silvio Berlusconi. Uno strascico giudiziario iniziato nel 2009 e, a quanto riporta “Sole 24 Radiocor”, non ancora concluso. L’ex moglie del Cavaliere avrebbe depositato un ricorso alla Corte di Cassazione contro la pronuncia della Corte d’Appello di Milano che lo scorso novembre aveva scelto di applicare il principio della così detta sentenza “Grilli-Lowenstein” che scardina l’obbligo ad assicurare il tenore di vita del coniuge, ancor di più nel caso di persona economicamente autonoma. Risultato: l’azzeramento dell’assegno di mantenimento da 1,4 milioni di euro mensili percepito dalla Lario dal 2013, e dall’altro stabilendo la restituzione di 45 milioni di euro.

All’indomani della sentenza, Cristina Morelli, legale dell’ex signora Berlusconi, aveva commentato “profondamente ingiusta” la decisione della corte milanese.

Miriam, in arte Veronica

Miriam Raffaella Bartolini, vero nome di Veronica Lario, nasce a Bologna nel 1956. Dopo gli studi tenta la carriera nel mondo spettacolo dividendosi fra cinema, televisione e teatro. È proprio durante uno spettacolo teatrale, nel 1980, che conosce Silvio Berlusconi, di vent’anni più vecchio di lei. Inizia una relazione ufficializzata nel 1985, con la separazione del Cavaliere dalla prima moglie: dall’unione nasceranno i loro tre figli, Barbara, Eleonora e Luigi.

Di carattere schivo e riservato, durante la permanenza del marito a Palazzo Chigi come Presidente del Consiglio, la Lario sceglie un profilo basso, apparendo al fianco del marito in rare occasioni ufficiali. Fra accuse e gossip, nel maggio del 2009 la stessa Lario annuncia il divorzio dal Cavaliere con un breve comunicato all’Ansa. La sentenza di separazione non consensuale arriva del dicembre del 2012, resa pubblica nel 2015 con l’importo dell’assegno di mantenimento stabilito dal tribunale. Il penultimo passaggio della vicenda risale al 16 novembre dello scorso anno, quando la Corte d’Appello accoglie la richiesta della difesa di Berlusconi che chiede di annullare il versamento mensile di 1,4 milioni di euro.

Cronaca
Strage di ragazzi
sfiorata a San Donato Milanese
Strage di ragazzi<br>sfiorata a San Donato Milanese
L’autista senegalese dello scuolabus ha fato fuoco al mezzo: l'intervento dei carabinieri ha permesso ai ragazzi di mettersi in salvo senza conseguenze. L’uomo voleva vendicare le morti in mare di cui accusa Di Maio e Salvini
In manette Marcello De Vito
il grillino contro la corruzione
In manette Marcello De Vito<br>il grillino contro la corruzione
Il presidente del Consiglio Comunale di Roma Capitale è stato arrestato insieme all’avvocato Mazzacapo: avrebbero favorito i progetti del costruttore Parnasi. Indagati altri imprenditori
Nicoletta è stata uccisa
Nicoletta è stata uccisa
Il corpo della giovane siciliana scomparsa domenica scorsa, è stato ritrovato nella notte. A indicarlo la coppia che ha confessato l’omicidio: ancora sconosciuto il movente
Nuova Zelanda, il killer aveva un terzo obiettivo
Nuova Zelanda, il killer aveva un terzo obiettivo
Lo ha rivelato la polizia, mentre nel paese sono iniziati i primi funerali e la premier annuncia un giro di vite dell’intelligence e sulla vendita delle armi
Tutti i misteri di Imane
Tutti i misteri di Imane
La fine della modella 34enne sempre più simile a una spy-story dai contorni inquietanti. L’autopsia cercherà di dare una risposta alla fine, ma se la cautela è tanta, i timori non mancano
“Nuovi elementi
per riaprire il processo Bossetti”
“Nuovi elementi<br>per riaprire il processo Bossetti”
Ezio Denti, consulente investigativo della difesa del muratore di Mapello condannato all’ergastolo per la morte di Yara Gambirasio, racconta di avere in mano nuovi elementi “molto forti”
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Per la seconda volta, la procura di Roma ha richiesto al gip l’archiviazione dell’inchiesta per mancanza di nuovi elementi. Di tutt’altro parere gli avvocati della famiglia Alpi
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Solidarietà totale alla parlamentare grillina (al di là delle idee politiche), vittima di una campagna diffamatoria di rara violenza e volgarità. Nel video porno c'è una donna tatuata e con una voce totalmente diversa
Ikea furti e ricettazione, 10 licenziati
Ikea furti e ricettazione, 10 licenziati
Accade a Corsico, i dipendenti avrebbe venduto a parenti e amici mobili e altro cambiando i codici a barre con il prezzo di bottiglie d'acqua e oggetti di scarso valore. Provvedimenti disciplinari per altri 22
Gli otto italiani vittime del volo ET302
Gli otto italiani vittime del volo ET302
Sono soprattutto volontari di Ong, i nostri connazionali morti nel tragico schianto di questa mattina. Istituita una commissione d’inchiesta, le famiglie avvisate dalla Ethiopian Airlines