Livorno, indagato il sindaco grillino

| Filippo Nogarin imputato di omicidio colposo per l'alluvione del 20 settembre in cui 8 persone trovarono la morte. "Accusa grave non la sottovaluto, ha dato ai pm tutte le risposte e i chiarimenti. Messaggio sul profilo Fb

+ Miei preferiti

"Questa mattina sono stato interrogato dai pubblici ministeri di Livorno che stanno indagando sull’alluvione del 10 settembre. Mi è stato comunicato di essere indagato per concorso in omicidio colposo. 

Non sono stupito per questa indagine, visto che in quanto sindaco sono il diretto responsabile della Protezione civile comunale. Io so di aver operato nel massimo rispetto delle leggi e delle procedure, ma è chiaro che davanti alla morte di 8 persone gli investigatori debbano approfondire ogni dettaglio ed esaminare la condotta di ciascuno degli attori in campo quella notte e non soltanto.

L’ipotesi di accusa è molto pesante, sarei un irresponsabile e un pazzo se la sottovalutassi. 
Oggi ho fornito agli inquirenti tutte le risposte e le spiegazioni che mi sono state richieste e sono a completa disposizione dei magistrati per chiarire loro, anche nei prossimi giorni, ogni eventuale dubbio.

Questo è un momento per me molto difficile, sia come sindaco che come uomo. Ma voglio rassicurare i miei concittadini: continuerò a lavorare con il massimo impegno e dedizione anche nei prossimi mesi per portare a compimento quel percorso di miglioramento della città di Livorno, che abbiamo cominciato ormai 3 anni e mezzo fa".

 
 
 

Cronaca
"Giulia uccisa da due uomini"
"Giulia uccisa da due uomini"
Colpo a sorpresa della difesa di Matteo Cagnoni. Il caos sulle impronte, le scarpe degli assassini sono di due tipi, le digitali potrebbero appartenere a chiunque. Nei borsoni non c'erano vestiti e borsa della vittima. "Clima ostile"
Arolla, sette morti senza colpevoli
Arolla, sette morti senza colpevoli
ESCLUSIVO. La procura svizzera archivia l'inchiesta sulla tragedia di Arolla in cui sono morti sette alpinisti. Nessuna responsabilità penale, la guida Mario Castiglioni aveva agito "con professionalità". Uccisi dal whiteout
Si riapre il caso delle ragazze dell’Erasmus
Si riapre il caso delle ragazze dell’Erasmus
Archiviata per ben due volte, la strage del bus che marzo del 2016 è costata la vita a 13 ragazze, di cui 7 italiane, è stato riaperto dopo l’insistenza delle famiglie
Disabilità, Centro Paideia anche a Torino
Disabilità, Centro Paideia anche a Torino
Investiti 13 milioni di euro, la sede in via Moncalvo. Aiuterà bambini e famiglie in difficoltà. Attività culturali e sportive. I dettagli
Follia Rom, folla ai funerali di Duccio
Follia Rom, folla ai funerali di Duccio
In corso a Firenze i funerali di Duccio Dini, 29 anni, ucciso in sella al suo scooter da un'auto condotta da un Rom deciso a vendicarsi di un familiare dopo un folle inseguimento. L'inchiesta
"Adesso non lo protegge più nessuno"
"Adesso non lo protegge più nessuno"
Commenti minacciosi sui social dopo la scarcerazione di Manuel Morisciano, coinvolto nel delitto del motociclista degli Hell's Angel Alessandro Gino. Arresti domiciliari nella casa di Giaveno
Dermatologo Vip lenta discesa verso l'ergastolo
Dermatologo Vip lenta discesa verso l
Il pm Cristina D'Aniello sta ricostruendo in aula ogni istante del delitto, sino all'agonia finale. "Delitto premeditato e feroce". Richiesta di pena scontata. Poi le difese e la sentenza. Lui assente in aula per la prima volta
Di nuovo l'anti-semitismo
Di nuovo l
"Questo è un negozio ebreo", un foglio scritto al pc sulla vetrina di un negozio di parrucchiere a San Maurizio Canavese (Torino). Il titolare: "Non sono ebreo, forse uno scherzo". Indagano i carabinieri
"Vicino all'agente, anche come padre"
"Vicino all
Genova, solidarietà dal ministro dell'Interno Salvini all'agente che ha ucciso un ventenne che stava accoltellando in modo grave un collega. Il capo della polizia: "Presto i Taser, spiace per una vita perduta"
"Se non è stato Pascal, chi ha ucciso Sofiya?"
"Se non è stato Pascal, chi ha ucciso Sofiya?"
Filtrano indiscrezioni sull'analisi del cadavere della bella ucraina uccisa in Friuli a novembre. Non ci sarebbe traccia del Dna del suo convivente, poi morto suicida. Sofia Melnick, 43 anni, fu uccisa a bastonate