Lotteria grillina di assessori e consiglieri salta di nuovo il Consiglio di Venaria

| Manca il numero legale, opposizione in coro: "Dimissioni". Cronaca tra satira e politica

+ Miei preferiti
Manca il numero legale - per l'ennesima volta - e il Consiglio non si fa e viene rinviato a stasera, alle 19. All'apertura dei lavori, il presidente del Consiglio Comunale Andrea Accorsi ha dovuto prendere atto che non c'era il numero legale fissato a quota 13. Erano solo 12 consiglieri e la tredicesima, Alessandra Maestri, è arrivata in ritardo. Vale la pena, in sintesi, di ripercorrere le tappe del calvario di giunta e maggioranza m5s. Le opposizioni in coro chiedono le dimissioni di sindaco e giunta per "rispetto dei cittadini". Il primo ad andarsene è stato l'assessore all'Ambiente e all'Urbanistica Ettore Scisci che oggi esprime le sue critiche al sindaco attraverso il profilo Facebook; quindi l'addio dell'assessore Paola Saia, Quartieri e Centri d'ascolto, con la motivazione ufficiale legata a questioni di lavoro, e non ancora sostituita. Segue il caso dell'assessore Claudia Nozzetti. Con ironia, è stata ri-definita assessora all'Evirazione, dopo la sua bizzarra esternazione in merito agli stupri di Rimini in cui proponeva di castrare gli arrestati e di sistemarli nell'abitazione della terza carica istituzionale dello Stato, la presidente della Camera Laura Boldrini, definita tout court  "Boldracchia". Nozzetti, che fa la psicologa, è stata però assolta, anzi "perdonata" dal sindaco Roberto Falcone. Poi l'addio al Movimento 5 stelle della  consigliera Viviana Andreotti che passa all'opposizione nel gruppo dei Moderati.
IL VALZER DELLE DIMISSIONI 

Il 20 aprile 2017 si dimette il consigliere pentastellato Stefano Balocco, con una lettera di dimissioni rimasta a lungo incagliata nei meandri della burocrazia cittadina che solo le pressanti richieste delle opposizioni consiliari hanno fatto venire finalmente alla luce. In essa Balocco attaccava ad alzo zero la compagine grillina di Venaria. Con un frase-slogan: " Se questa di Venaria è la rappresentazione del movimento 5 stelle a livello nazionale, Dio ce ne scampi e liberi!". Passa un po' di tempo e se ne va anche Sara Napolitano, neo-dottoressa, per "motivi personali". Entrano in Consiglio Aldo Urso e Salvatore Cicirello, ma solo per alcuni pochi mesi; Cicirello infatti abbandona a sua volta il Consiglio poichè gli causerebbe una insopportabile forma di stress. Il 13 settembre lascia la capogruppo M5s, Raffaella Cantella. E lo fa con una lunga lettera assai polemica contro il sindaco Falcone. In sintesi: "Non posso continuare a sostenerlo: non ha mai voluto instaurare un rapporto di collaborazione". Il capogruppo dei moderati Maurizio Russo afferma categorico: "Sono oramai al collasso, proprio loro che una volta pontificavano sulla democrazia dal basso, uno vale uno, trasparenza, crediamo sia arrivato il momento che il Sindaco prenda atto che non ha più la maggioranza per poter proseguire la legislatura!" . E il capogruppo Mdp-Art1 Salvatore Ippolito non è da meno: "Non resta che aspettare la prossima puntata per capire se vogliono bene a Venaria Reale dimettendosi e rimettendosi al giudizio dei cittadini,ma  al sindaco Falcone interessa soltanto salvarsi la poltrona i cittadini possono aspettare ammesso che  abbia voglia di misurarsi sui problemi concreti". 
IN CONSIGLIO RECORD DI PARENTI 

Per chiudere il cerchio, spunta fuori una parentopoli in cui - per fortuna - non emergono profili penali o clientelari ma resta comunque una curiosità di carattere politico-sociologico. All'interno del Consiglio di Venaria ci sono interi segmenti di famiglie. Vediamo chi e con quale grado di parentela. Pronto a entrare in Consiglio Giuseppe Napoletano, il papà della dimissionaria Sara e il futuro assessore Allessandro Fabbris che si ritroverà al fianco del consigliere-suocero Matteo Bottai. Il vice-presidente Luca Stasi, ha vicino vicino la sua mamma, la consigliera Rosa Antico. Seguono Giovanni Allegra e Alessandra Mastri, conviventi more uxorio.  Per la minoranza erano invece presenti tutti i consiglieri Ippolito (Articolo Uno), Russo (moderati) , Andreotti, Virga, Scavone, Brescia e Tinozzi. Eppure, in programma, c'erano temi delicati e importanti per i cittadini:  le sostituzioni dei nuovi grillini  che non si sono presentati in aula, varie delibere  della Giunta ,con mozioni  della minoranza  per la riduzione delle tasse ai cittadini sulla Tari del 100% con reddito sotto i 6 mila euro; le richieste  di avere il biglietto unico per i disagi dei cittadini venariesi per i lavoratori  di corso Grosseto di Torino e altri temi di interesse generale, definiti in una serie di mozioni. 

Cronaca
Si getta dal balcone dopo l'omicidio
Si getta dal balcone dopo l
Nel centro storico di Avellino, un uomo si è gettato nel vuoto dall’appartamento in cui aveva appena ucciso un 25enne e ferito alla gola una ragazza di 18. La polizia sta cercando di ricostruire le dinamiche dell'accaduto
Uccide i due figli e si suicida
Uccide i due figli e si suicida
Un'infermiera di 48 anni ha iniettato narcotici ai figli di 7 e 9 anni e poi si 'è tolta la vita nello stesso modo. E' accaduto ad Aymavilles, ad Aosta. I corpi scoperti dal marito, guardia forestale. Era depressa da tempo
"Sciopero contro il governo dalle false promesse"
"Sciopero contro il governo dalle false promesse"
Proteste in 70 città per i tagli ai finanziamenti e per chiedere più investimenti. Al loro fianco anche i sindacati e le associazioni degli insegnanti
Caso Magherini, carabinieri assolti
Caso Magherini, carabinieri assolti
"Il fatto non sussiste" per i giudici della Cassazione. L'ex calciatore, sotto effetto della cocaina, era stato fermato nel 2014. Morì sdraiato sul selciato
In Irlanda scoppia la guerra del tanga
In Irlanda scoppia la guerra del tanga
Il tribunale di Cork ha assolto un uomo accusato di violenza su una 17enne. Motivo: lei indossava un perizoma. E l’Irlanda è scesa in piazza
La fine di Maggy, simbolo della polizia francese
La fine di Maggy, simbolo della polizia francese
Non si stancava mai di denunciare l’ondata d’odio verso la polizia che serpeggia in Francia e l’altissimo tasso di suicidi fra i suoi colleghi. Ma poche ore fa ha scelto di fare la stessa fine
Lady Beth, la nobile con la doppia vita
Lady Beth, la nobile con la doppia vita
Violinista di talento ma anche escort d’alto bordo e tossicodipendente, la fine della giovane marchesa ridà fiato alla “maledizione dei Queensberry”
Caso Cervia, lo Stato ha sbagliato
Caso Cervia, lo Stato ha sbagliato
Il ministro Trenta dà ragione alla famiglia del sergente Davide Cervia, scomparso nel nulla 28 anni fa. "E' stato rapito" ma per anni è stata una verità negata
Salvini contro il Pipita, sia squalificato
Salvini contro il Pipita, sia squalificato
Il vice-premier era allo stadio con il figlio: "Professionisti pagati milioni non possono lasciarsi andare a scene del genere, pessimo insegnamento per i ragazzini", E gli augura una lunga squalifica
Caso Desiree, non fu omicidio
Caso Desiree, non fu omicidio
Il Tribunale del Riesame smonta in parte la tesi della procura, annullata l'accusa di omicidio per due degli arrestati, sparito lo stupro di gruppo. Domani tocca a Mamadou Gara