L’ultimo grido di Krystine

| Il marito vive in diretta le drammatiche fasi di un incidente stradale in cui sua moglie ha perso la vita. A ucciderla sarebbe stato un campione di boxe che ha invaso la corsia opposta

+ Miei preferiti
Per Krystina Kincaid era una giornata come tante altre: incinta all’ottavo mese del quarto figlio, guidava verso casa mentre parlava al telefono con suo marito Zach. All’improvviso, un’auto che procede ad alta velocità le si para davanti: lo scontro è inevitabile. L’auto della donna prende fuoco, e i soccorritori faticano a tirarla fuori dalle lamiere contorte perché ha entrambe le gambe bloccate. Quando riescono è ormai troppo tardi: Krystina e il piccolo che portava in grembo muoiono pochi minuti dopo.

Zach ha vissuto ogni istante di quella tragedia: al telefono ha sentito l’urlo disperato della moglie che si è trovata di fronte un’auto che aveva invaso la sua corsia, il suono sinistro dello scontro e le lamiere che si contorcevano, le voci delle prime persone che si sono fermate tentando di aiutarla, il crepitio del fuoco che divorava ogni cosa. E poi il silenzio.

Sull’altra auto c’era Marcos Forestal, un campione di boxe piuttosto conosciuto che si sospetta guidasse in stato di ebbrezza. Secondo la manager, Forestal starebbe collaborando con la polizia per stabilire le esatte dinamiche dello scontro, anche se si è dichiarato innocente. Sconcerto ha però suscitato un suo post su Facebook in cui ha commentato l’incidente scrivendo: “Guardate cosa è successo alla mia auto”.

La parte peggiore di questa storia è toccata a Zack Kincaid, il marito di Krystine, che da allora ha l’urlo strozzato della moglie piantato in testa: lo sente sempre, di notte e di giorno, ma è costretto a far finta di niente per il bene dei loro tre figli, a cui ha dovuto raccontare che la mamma non c’era più. “La mia vita non è stata sempre facile. Ma oggi ho provato la cosa più difficile che mi sia mai capitata: ho dovuto dire ai miei figli che un uomo ubriaco aveva ucciso la loro mamma. Il dolore e la rabbia che sento dentro l’anima sono immensi, il mio cuore è spezzato”.

 

Cronaca
Dedicata a Siani la redazione de Il Mattino
Dedicata a Siani la redazione de Il Mattino
Decisione del direttore Federico Monga. Presenti i familiari del giornalista ucciso dalla camorra, il presidente della Camera Fic e il sindaco De Magistris
"Amico mio, ti rivedrò presto..."
"Amico mio, ti rivedrò presto..."
Un brianzolo di 35 anni aveva postato una frase profetica dopo la morte di un amico. E 5 giorni dopo è morto in un incidente stradale. "Morte bastarda, vieni a prendermi sono pronto"
Falso account per rubare identità
Falso account per rubare identità
Arrestato un informatico di Caivano, Napoli. Inviava false denunce di smarrimento da un account simili a quello dei carabinieri agli uffici anagrafe del Comune per avere i dati con cui stampare documenti falsi
HANNO UCCISO GIULIA E MANUELA
Medico pronto per l'appello, l'altro resta in cella
HANNO UCCISO GIULIA E MANUELA<br>Medico pronto per l
Matteo Cagnoni cambia il team degli avvocati e torna in aula come testimone. L'x sindacalista che ha ucciso Manuela Bailo resta in cella, niente domiciliari in attesa del processo
"Basta agguati, questa non è camorra"
"Basta agguati, questa non è camorra"
Duro intervento del parroco di Forcella dopo l'ennesima "stesa". "Sono cani sciolti, cercano di scalare i vertici del racket". Appello al governo: "Non bastano interventi spot"
"Caro arcivescovo, sapevi tutto sugli abusi"
"Caro arcivescovo, sapevi tutto sugli abusi"
La madre di un ragazzo abusato da don Mauro Galli aveva informato l'attuale arcivescovo di Milano nel 2012, ma il prete fu solo trasferito. E' stato condannato a 6 anni e 4 mesi
Uccide il genero perché di una casta diversa
Uccide il genero perché di una casta diversa
L’ennesimo caso di omicidio d’onore in India: una ricca famiglia si oppone all’amore della figlia con un paria, e quando i due si sposano, commissiona l’omicidio
Spara a 4 colleghi, la polizia lo abbatte
Spara a 4 colleghi, la polizia lo abbatte
Un funzionario di una società di software a Middleton, Wisconsin, apre il fuoco con una pistola nell'ufficio e viene a sua volta ucciso dalla polizia. Ignote le cause. Molti feriti ancora gravi
Ritrova il cane rapito tre anni fa
Ritrova il cane rapito tre anni fa
Il Chihuahua era in un campo nomadi di Baranzate in Brianza. Restituito grazie al microchip. Le lacrime della proprietaria, credeva fosse morto. Nel corso dei controlli arrestato latitante dalla polizia
Molotov contro centro Sprar
Molotov contro centro Sprar
Lanciata da ignoti contro l'ingresso del fabbricato dove si svolgono i corsi per rifugiati. I responsabili: "Speriamo sia solo una brava e non un gesto razzista"