Manicure, ma sai cosa rischi?

| La storia di Anna, simbolo di un modo di procedere sbagliato e pericoloso da parte di numerosi centri estetici. Personale non qualificati e prodotti scadenti. Così inizia un calvario di cure lunghe e non sempre efficaci

+ Miei preferiti
Di Floriana Naso

Da anni impazza la febbre della manicure perfetta. Quale donna non vorrebbe avere unghie sempre impeccabili?

Quasi sempre si ricorre alla ricostruzione unghie, un procedimento mediante il quale si applica un gel sull’unghia/ dopo averla limata, e, previa solidificazione, si procede con la stesura dello smalto che dovrà essere asciugato. Il risultato è strabiliante e duraturo. Tanto è vero che i centri Neil Art in Italia sono triplicati negli ultimi anni.

Ma, in termini di salute, a quale prezzo?

Intanto, i dermatologi ricordano che i prodotti utilizzati, per ottenere unghie perfette e indistruttibili, sono chimici e non fanno respirare l’unghia, già indebolita a causa della fresatura. Quindi, onde evitare dermatiti e infiammazioni è bene sospendere il trattamento dopo qualche mese, proprio per permettere alle unghie di rigenerarsi.

Sono stati esaminati anche i possibili danni dovuti dalle lampade fotoindurenti UV, la buona notizia è che si tratta di macchinari, quelli professionali e certificati, i cui raggi non sono assorbiti dalle mani in maniera pericolosa. Tuttavia, è buona abitudine spalmarsi sulla pelle creme solari ad alta protezione, prima di procedere con l’asciugatura del gel.

Buona regola è rivolgersi a personale qualificato che opera in centri controllati e che utilizzano solo prodotti certificati di alta qualità altrimenti i danni possono essere disastrosi e a volte irreparabili, proprio come accaduto ad Anna (nome di fantasia) che per risparmiare si è recata in un centro gestito da personale non qualificato, il quale oltre a fresarle troppo le unghie tra un trattamento e l’altro, le hanno applicato prodotti scadenti e altamente tossici. Risultato: grave infezione micotica, estesa a quasi tutte le unghie delle mani.

Soprattutto, Anna, riconosce di aver fatto ricorso alla ricostruzione ogni mese, per anni. “Adesso sto applicando una crema antibiotica che sembra funzionare, ma non so se e quando le mie unghie torneranno normali”.

Cronaca
"Piangeva troppo, l'ho picchiata"
"Piangeva troppo, l
Si sono aggravate le condizioni della piccola aggredita con inaudita violenza dal compagno della madre, ora in carcere per tentato omicidio. "Ho perso la testa", ha detto alla polizia. Sul corpo lividi, graffi, persino morsi
"Olindo e Rosa innocenti, assassini liberi"
"Olindo e Rosa innocenti, assassini liberi"
Il tunisino Azouz Marzouk, marito, padre e genero di tre vittime della strage di Erba, insiste. Pensa che i killer siano da cercare "in un altro contesto". Ma le prove raccolte dagli investigatori inchiodano la coppia diabolica
Bossi grave ma non in pericolo di vita
Bossi grave ma non in pericolo di vita
Trasportato con un elicottero nell'ospedale di Circolo è tuttora in terapia intensiva. Era nella sua casa di Gemonio ed è caduto, ferendosi lievemente. Crisi epilettica. Oggi nuovo bollettino medico
Cucchi, indagato il colonnello Sabatino
Cucchi, indagato il colonnello Sabatino
L'ufficiale non avrebbe trasmesso alla procura tutte le carte. "Sono stato ingannato", si è difeso. Ora è il comandante provinciale di Messina
La catechista killer resta in carcere
La catechista killer resta in carcere
Respinto il ricorso di Chiara Alessandri, 44 anni, che ha ucciso a martellate, il 17 gennaio, Stefania Crotti. Voleva i domiciliari per assistere i tre figli
Tenevano i figli in gabbia, arrestati
Tenevano i figli in gabbia, arrestati
Una coppia texana in carcere per maltrattamenti, bambini scoperti in stato di denutrizione chiusi in un capannone, in condizioni igieniche indescrivibili
Guardate il volto del poliziotto ferito
Guardate il volto del poliziotto ferito
Un marocchino ha aggredito un agente massacrandolo di botte in seguito a un controllo. "Non importa, tornerò a lavorare con lo stesso impegno di prima"
"Sono un prigioniero politico, nulla di cui pentirmi"
"Sono un prigioniero politico, nulla di cui pentirmi"
Bill Cosby, 81 anni, l'ex America's Dad, in carcere per abusi sessuali si paragona a Martin Luther King e al Mahatma Gandhi: "Mi colpiscono per le mie idee politiche. Le donne che mi accusano? Mentono". Non è più in isolamento
Fa a pezzi il suo bimbo, i resti nella borsetta
Fa a pezzi il suo bimbo, i resti nella borsetta
In carcere la madre 24enne di Daniel. "Piangeva e non mi dava ascolto, l'ho colpito ed è morto, volevo nascondere il corpo, è stato un incidente, nessuno mi avrebbe creduto". La casa dell'orrore. Famiglia in apparenza normale e serena
Pamela, i genitori sfidano il killer
Pamela, i genitori sfidano il killer
"L'ho guardato negli occhi...". L'assassino in aula per la prima udienza del processo per il delitto di Macerata. La giovane fu uccisa, il corpo fatto a pezzi e infilato in due valigie, poi abbandonate in un bosco