Marcia 5 maggio No Tav: "Un successo" Si Tav: "Analisi sballate"

| Primo bilancio dopo la manifestazione nazionale contro la linea Torino-Lione

+ Miei preferiti
Marcia nazionale No Tav da Bussoleno a San Didero, primi bilanci. C'erano anche i No Tap del Salento e delegazioni provenienti da comitati per un No qualsiasi da tutta Italia, compresi i No Tap, i No Muos, i No Tutto. In coda lo spezzone anarchico. Subito il solito valzer delle cifre: 15 mila persone, secondo gli organizzatori; non più di 3 o 4 mila, secondo la polizia. Il corteo s'è snodato stancamente da Bussoleno a San Didero con larghi vuoti e intervalli di metri tra un gruppo e l'altro. Manifestazione senza entusiasmo, senza pathos, sotto una gelida pioggia battente, secondo alcuni. Ma pieno successo per i No Tav che pubblicano sui siti di riferimento documenti pieno di entusiasmo quando non di retorica (vedi in fondo pagina documento integrale 4). Il vicesindaco di Torino, Guido Montanari, con la fascia tricolore, assieme agli altri sindaci No Tav, compreso il pd Sandro Plano, ribadisce il significato politico della sua presenza, del tutto indifferente alla critiche di chi lo aveva invitato ad astenersi, in nome di un'equidistanza tra favorevoli e contrari. Ma lui ha sempre sostenuto la sua opposizione alla Tav, con toni accesi, e dice che il programma elettorale uscito vincente dalle elezioni prevedeva - appunto - il contrasto alla Torino-Lione.

Partite le lettere d'esproprio
Sono oltre mille le comunicazioni inviate ai proprietari delle particelle dei terreni che ospiteranno a San Didero il nuovo autoporto, poichè l'area di Susa servire alla linea in costruzione. E' in corso un affannoso tentativo di intercettare, da parte degli attivisti, i proprietari per convincerlo a respingere le proposte di cessione. Ma con molte difficoltà per l'alto numero di persone coinvolte. Alcuni proprietari però hanno accettato e firmato le lettere Telt in cambio del risarcimento previsto dalla legge. Il corteo si snoderà tra Susa e San Didero. In una nota Notav Info, organo ufficiale dei centri sociali autonomi in Val Susa, commentando il blocco degli attivisti diretti a Roma per i cortei Anti-Ue, pricsa che non saranno "tollerate" iniziative delle forze dell'ordine per impedire l'afflusso di sostenitori in arrivo da tutta Italia. E non solo.
Antagonisti contro grillini
Ma già ci sono le prime polemiche sulla mancata presenza del sindaco di Torino Chiara Appendino, che ha inviato alla manifestazione il suo vice Montanari. 
Così il commento di un'attivista di area anarchica su fb: 
Penso e scommetto che domani ci saranno delle belle foto con Perino, Appendino e Plano, Scibona, Frediani e tutto lo status pentastellato. 
Non per niente la manifestazione viene fatta poco prima delle elezioni comunali in valle.
Tanto rumore per nulla...
Domani torneranno tutti amici e compari...la sindaca dopo aver elogiato polizia e Rinaudo ha dichiarato al tg3 che parteciperà alla marcia, certo la marchetta elettorale è importante.
Ma tutto sommato quella povera donna non ha nessuna colpa, è una normale borghese facente parte di un partito giustizialista e populista, cosa pretendete?
Quelli che mi fanno ridere invece sono quelli che con le bandierine col treno crociato hanno delegato tutto a questi, quelli che un anno fa quasi piangevano di gioia sotto il balconcino del comune.
Mi fanno pena quelli che centrosocialeoccupatoemocucazzo... cercano la solidarietà o parole non istituzionali da madamin Appendino.
Ma dove cazzo vivete?
A questo punto o siete deficienti o diabolici.
Vi lascio alle vostre polemiche inutili, ai vostri tarallucci e vino di domani.
Bye bye
Seguono  altre decine di commenti dello stesso tenore.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------

Cronaca
Francia: punta la pistola alla tempia della prof
Francia: punta la pistola alla tempia della prof
È accaduto a Créteil, nell’Île-de-France: un sedicenne ha intimato all’insegnante di segnarlo presente sul registro. Indignazione bipartisan e promessa di sanzioni esemplari
Stadio Roma, Parnasi torna libero
Stadio Roma, Parnasi torna libero
L'imprenditore romano che voleva costruire il nuovo stadio scarcerato dopo gli ultimi interrogatori. Aveva finanziato Pd e Lega ma forse anche altri partiti
Processo Raggi, Marra sapeva
Processo Raggi, Marra sapeva
Il ruolo dell'ex manager del sindaco Raggi era "attivo e sostanziale", il 25 sarà interrogato dal pm sulle nomine dirigenziali
Pompei, data eruzione torna al 24 agosto 79dc
Pompei, data eruzione torna al 24 agosto 79dc
L'iscrizione che aveva trasferito ad ottobre la data dell'eruzione potrebbe essere una scritta di servizio di un muratore relativa a un carico di merce
Mostro o ex? Lo strano caso Brega-Massone
Mostro o ex? Lo strano caso Brega-Massone
Dall’ergastolo del primo grado ai 15 anni che chiudono il processo bis a carico di Pier Paolo Brega Massone: per i giudici si è trattato di omicidi preterintenzionali
La vita spericolata di Rossi junior
La vita spericolata di Rossi junior
Processo a gennaio per il figlio di Vasco. Alla guida di un'Audi aveva saltato uno stop investendo una Panda con due ragazze a bordo. Poi se n'era andato. Nei guai anche l'amico che voleva sostituirsi a lui
Prete molestatore, la curia lo sospende
Prete molestatore, la curia lo sospende
Scandalo a Gorizia, il sacerdote avrebbe molestato sessualmente una donna in difficoltà. Smascherato dalle Iene
Raffica di condanne per la morte di Hélène Pastor
Raffica di condanne per la morte di Hélène Pastor
La ricchissima ereditiera monegasca fu assassinata quattro anni fa davanti ad un ospedale di Nizza. Le indagini hanno permesso di risalire a tutti i componenti del piano, condannati con pene pesanti dal tribunale
Emilia, scoperto arsenale partigiano
Emilia, scoperto arsenale partigiano
Armi paracadutate durante la guerra civile, conservate in un tubo di cemento poi sepolto in un campo. Sono intervenuti gli artificieri
Coppia investita da gommone-pirata
Coppia investita da gommone-pirata
Erano a bordo di un gozzo a motore quando sono stati investiti da un gommone con tre persone a bordo che, invece di soccorrere i feriti, uno grave, sono fuggiti. Le indagini della Capitaneria. E' accaduto a Posillipo