Migranti e 'ndrangheta, primi arresti

| La famiglia Arena aveva scoperto il business dei rifugiati, tra i fermati anche un sacerdote

+ Miei preferiti
"…Il 2 giugno 1999, diventa operativo il Centro di Accoglienza di S.Anna ad Isola Capo Rizzuto. Un punto di riferimento nel meridione che in 16 anni ha subito notevoli trasformazioni dal punto di vista della normativa giuridica e nella struttura stessa: dall'accoglienza nelle roulotte, si è passati ai container e alle palazzine in cemento, fino ai nuovissimi moduli abitativi prefabbricati. Dal 22 novembre 2012 la  Confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia, si è aggiudicata, per i successivi 3 anni, durante i quali le Misericordie si contraddistinguono ispirandosi al principio di aumentare sempre maggiormente la qualità dei servizi offerti…", Così la presentazione sul sito on line Misercordia, che gestiva il centro di accoglienza di Isola Capo Rizzuto di Crotone. Ma gli investigatori di polizia, Ros carabinieri e Finanza hanno scoperto che, dietro la gestione umanitaria, c'era l'ombra del clan Arena, una famiglia che gestisce storicamente le attività legali e illegali della zona.
Tra i nomi delle 68 persone fermate su ordine  dalla Dda di Catanzaro compaiono anche  Il capo della Misericordia di Isola Capo Rizzuto, Leonardo Sacco, ed il parroco dello stesso paese, don Edoardo Scordio. E' uno dei c
entri di accoglienza richiedenti asilo (Cara), quello di Isola, tra i più più grandi d'Europa, che secondo le indagini sarebbe stato controllato dalla cosca Arena. I due sono accusati di associazione mafiosa, oltre a vari reati finanziari e di diversi casi di malversazione, reati aggravati dalle finalità mafiose. La cosca Arena, tramite il governatore della "Fraternita di Misericordia" Leonardo Sacco, era riuscita ad aggiudicarsi gli appalti indetti dalla Prefettura di Crotone per le forniture dei servizi di ristorazione al centro di accoglienza di Isola Capo Rizzuto e di Lampedusa. Appalti che venivano affidati a imprese appositamente costituite dagli Arena e da altre famiglie di 'ndrangheta per spartirsi i fondi destinati all'accoglienza dei migranti. Gli indagati sono accusati di associazione mafiosa, estorsione, porto e detenzione illegale di armi, intestazione fittizia di beni, malversazione ai danni dello Stato, truffa aggravata, frode in pubbliche forniture e altri reati di natura fiscale, tutti aggravati dalla modalità mafiose. Nel corso dell'operazione anche un sequestro beni milionario.

 

Cronaca
MANUELA UCCISA
è stato l'ex amante
MANUELA UCCISA<br>è stato l
Il corpo ritrovato nel giardino di una cascina nel Cremonese, l'uomo, un funzionario Uil collega di lavoro, ha confessato di averla uccisa. Viaggio nella notte per recuperare il cadavere, i vestiti coincidono
La Premier League inglese nella bufera
La Premier League inglese nella bufera
Un giocatore di primo piano è accusato da una modella francese di violenza carnale. La polizia ha aperto un’indagine, ma l’Inghilterra trema
Chi ha ucciso Hélène Pastor?
Chi ha ucciso Hélène Pastor?
La donna più ricca del Principato di Monaco fu vittima di un agguato nel 2014. In carcere il compagno della figlia ma molte ombre gravano sul movente del delitto. Il caso che appassiona la Francia
Uccide la famiglia e lancia un appello in tv
Uccide la famiglia e lancia un appello in tv
Ha massacrato la moglie incinta e le loro due bambine, poi ha lanciato un appello che aveva commosso l’America. La verità è saltata fuori qualche ora dopo
Formigoni, sequestrati altri 5 milioni
Formigoni, sequestrati altri 5 milioni
Il Tribunale lo deciso in seguito al "gravissimo stormo di denari pubblici a fini provati". Le conseguenze del caso Maugeri
Una taglia per il killer del cucciolo
Una taglia per il killer del cucciolo
L'Aidaa, associazione per la tutela degli animali, offrono 5 mila euro per raccogliere prove contro chi ha ucciso un cucciolo di San Bernardo a Caravino (Ivrea) con una carabina
La strana storia di Emily Wynnell Paul
La strana storia di Emily Wynnell Paul
È svanita cinque anni fa, quando aveva solo 14 anni, lasciando una lettera. Di lei non si è saputo nulla fino a qualche giorno fa, quando ha inviato una nuova lettera in cui rassicura la famiglia di star bene, ma di non voler tornare
Addio a Rita Borsellino
Addio a Rita Borsellino
La sorella del magistrato ucciso nel 1992 ha perso la sua battaglia contro una malattia contro cui combatteva da tempo
"Disastro epocale, decine di morti"
"Disastro epocale, decine di morti"
Bilancio gravissimo secondo i responsabili del 118 di Geniva. Feriti sotto le macerie e nei rottami delle auto precisate. Primi salvataggi sotto i detriti, sforzo immane dei Vigili del fuoco del Nord Ovest
"Le auto giù nel vuoto, ho visto morire le persone"
"Le auto giù nel vuoto, ho visto morire le persone"
Le prima drammatiche testimonianze: "Siamo sotto choc, salvi per pochi metri, un Tir mi ha bloccato d'improvviso, mi ha salvato". I fari delle auto accesi sotto la pioggia poi lo schianto