Padre Dall’Oglio è vivo

| Lo svela il Times, che racconta di una trattativa dell’Isis per garantirsi una via di fuga liberando tre ostaggi, fra cui il missionario gesuita rapito cinque anni fa

+ Miei preferiti
È grazie alle autorevoli colonne del “Times” che si riaccendono i riflettori sulla sorte di Paolo Dell’Oglio, il missionario gesuita rapito in Siria nel 2013: uno dei nove italiani di cui si sono perse le tracce.

Padre Dall’Oglio, svela il quotidiano inglese riprendendo fonti curde, sarebbe ancora vivo, nelle mani dell’Isis e al centro di una complicata trattativa di una delle ultime sacche armate dell’ala armata siriana, ormai circondata dalle forze curdo-arabe che godono dell’appoggio americano. Dall’Oglio, insieme al giornalista britannico John Cantlie e un’infermiera della Croce Rossa neozelandese, sarebbe la merce di scambio per garantirsi un corridoio di fuga.

Dopo cinque anni di silenzio, sulla sorte di Paolo Dall’Oglio si erano quasi spente le speranze: nato a Roma nel novembre del 1954, negli anni Ottanta in Siria ha fondato la comunità monastica cattolico-siriana “Mar Musa” in un antico monastero nel deserto di Damasco. Convinto del dialogo interreligioso, nel 2012 viene espulso dal governo siriano e si rifugia nel Kurdistan iracheno. Riesce a rientrare nel nord della Siria soltanto l’anno successivo, attivandosi immediatamente per favorire la liberazione di un gruppo di prigionieri a Raqqa. È proprio durante i suoi sforzi che si perdono le sue tracce: l’ultimo avvistamento risale al 29 luglio 2013, un mese dopo circa un sito arabo diffonde la notizia della sua morte, ma il Ministero degli Esteri non è in grado di confermare.

Cronaca
Bimba stuprata e uccisa, accuse incrociate
Bimba stuprata e uccisa, accuse incrociate
In corso in Scozia il processo a un 16enne accusato di avere massacrato Alesha MacPhail, 6 anni, il 2 luglio a Rothesay. "Sono innocente, l'assassina ha sparso il mio sperma sulla bambina per accusarmi". Lei nega. Il video
Pensionato attaccato da ippopotamo
Pensionato attaccato da ippopotamo
Il corpo di un italiano di 65 anni è stato trovato senza vita sulle rive di un fiume in Kenya, forse stroncato da malore dopo un attacco di un animale
"Piangeva troppo, l'ho picchiata"
"Piangeva troppo, l
Si sono aggravate le condizioni della piccola aggredita con inaudita violenza dal compagno della madre, ora in carcere per tentato omicidio. "Ho perso la testa", ha detto alla polizia. Sul corpo lividi, graffi, persino morsi
"Olindo e Rosa innocenti, assassini liberi"
"Olindo e Rosa innocenti, assassini liberi"
Il tunisino Azouz Marzouk, marito, padre e genero di tre vittime della strage di Erba, insiste. Pensa che i killer siano da cercare "in un altro contesto". Ma le prove raccolte dagli investigatori inchiodano la coppia diabolica
Bossi grave ma non in pericolo di vita
Bossi grave ma non in pericolo di vita
Trasportato con un elicottero nell'ospedale di Circolo è tuttora in terapia intensiva. Era nella sua casa di Gemonio ed è caduto, ferendosi lievemente. Crisi epilettica. Oggi nuovo bollettino medico
Cucchi, indagato il colonnello Sabatino
Cucchi, indagato il colonnello Sabatino
L'ufficiale non avrebbe trasmesso alla procura tutte le carte. "Sono stato ingannato", si è difeso. Ora è il comandante provinciale di Messina
La catechista killer resta in carcere
La catechista killer resta in carcere
Respinto il ricorso di Chiara Alessandri, 44 anni, che ha ucciso a martellate, il 17 gennaio, Stefania Crotti. Voleva i domiciliari per assistere i tre figli
Tenevano i figli in gabbia, arrestati
Tenevano i figli in gabbia, arrestati
Una coppia texana in carcere per maltrattamenti, bambini scoperti in stato di denutrizione chiusi in un capannone, in condizioni igieniche indescrivibili
Guardate il volto del poliziotto ferito
Guardate il volto del poliziotto ferito
Un marocchino ha aggredito un agente massacrandolo di botte in seguito a un controllo. "Non importa, tornerò a lavorare con lo stesso impegno di prima"
"Sono un prigioniero politico, nulla di cui pentirmi"
"Sono un prigioniero politico, nulla di cui pentirmi"
Bill Cosby, 81 anni, l'ex America's Dad, in carcere per abusi sessuali si paragona a Martin Luther King e al Mahatma Gandhi: "Mi colpiscono per le mie idee politiche. Le donne che mi accusano? Mentono". Non è più in isolamento