"Sono un prigioniero politico, nulla di cui pentirmi"

| Bill Cosby, 81 anni, l'ex America's Dad, in carcere per abusi sessuali si paragona a Martin Luther King e al Mahatma Gandhi: "Mi colpiscono per le mie idee politiche. Le donne che mi accusano? Mentono". Non è più in isolamento

+ Miei preferiti

Intanto non è vero che l’ex ”America’s Dad”, l’attore 81enne Bill Cosby, la star della fortunata serie Tv "I Robinson", assai popolare anche in Italia, arrestato dopo la condanna a tre anni di prigione per abusi sessuali ai danni di colleghe ed amiche, abbia in carcere un trattamento di favore. E’ assistito come tutti gli altri detenuti di età avanzata e con problemi di salute. Nella sua prima dichiarazione pubblica dal carcere, Bill Cosby ha anche detto che non ha alcun rimorso per “crimini che non ha commesso” e si è definito prigioniero politico. "Le mie convinzioni politiche, le mie azioni per cercare di umanizzare tutte le razze, i generi e le religioni mi hanno portato in questo luogo circondato da recinzioni di filo di ferro e acciaio", ha detto il comico in una dichiarazione rilasciata dal suo portavoce Andrew Wyatt.

Cosby ha notato che la sua cella al SIC Phoenix, la prigione fuori Philadelphia dove sta scontando la sua condanna, "assomiglia a quelle di alcuni dei più grandi prigionieri politici: Martin Luther King Jr., Mahatma Gandhi, Nelson Mandela, Randal Robinson e il dottor Benjamin Chavis”. Il portavoce di Bill Cosby dice che il comico pensa che la prigione sia “un'esperienza incredibile”, dove la disperazione si confonde con l’umanità che “che c’è anche tra queste mura”. Cosby, una volta conosciuto come "America's Dad," è stato condannato in settembre da tre o 10 anni di carcere per droga e aggressione sessuale di Andrea Constand a casa sua nel 2004.

È detenuto al SIC Phoenix, una prigione di massima sicurezza fuori Philadelphia, ed è stato recentemente tolto dall’isolamento. Ha trascorso alcuni mesi in una singola cella in un'unità adiacente all'infermeria, ha detto Amy Worden, addetta stampa del Dipartimento di Correzione della Pennsylvania.

Gli avvocati di Wyatt e Cosby sono andati a trovare il comico in prigione. Hanno visto Cosby sorridere e prendere il tempo per sviluppare nuovi progetti, ha detto Wyatt nell'intervista NBC10. "Quando vado a trovarlo non c'è niente di triste", ha detto Wyatt. "Non è triste, non è pentito perché non ha fatto niente di male”. "Il semplice volume di persone che si fanno avanti con un'accusa non significa che sia vero. E quello che l'America ha detto è che le donne non mentono. Le donne invece mentono. Eccome”, ha aggiunto Wyatt.

Nella sua dichiarazione, Cosby concorda con le osservazioni di Wyatt e sostiene di essere stato condannato anche dopo che le autorità hanno deciso di non sporgere denuncia contro di lui nel 2005 e quando ha raggiunto un accordo multimilionario per una causa civile intentata da Constand, una delle decine di donne che hanno pubblicamente accusato il comico di aggressione sessuale. Egli ritiene che siano state le aspirazioni politiche di un procuratore distrettuale e di un giudice a farlo finire in prigione, secondo la dichiarazione.

Il lungo cammino di Cosby verso la condanna è iniziato nel 2004 quando Constand lo ha accusato di aggressione sessuale. Un decennio dopo, decine di donne si sono fatte avanti con le accuse che Cosby aveva drogato e le ha aggredite in incidenti simili nel corso della sua carriera di potente figura mediatica. E 'stato arrestato nel 2015 dopo che una nuova squadra di procuratori ha preso il caso di Constand, che era l'unico caso che si è verificato entro i termini di prescrizione.

Cronaca
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Per la seconda volta, la procura di Roma ha richiesto al gip l’archiviazione dell’inchiesta per mancanza di nuovi elementi. Di tutt’altro parere gli avvocati della famiglia Alpi
“Nuovi elementi
per riaprire il processo Bossetti”
“Nuovi elementi<br>per riaprire il processo Bossetti”
Ezio Denti, consulente investigativo della difesa del muratore di Mapello condannato all’ergastolo per la morte di Yara Gambirasio, racconta di avere in mano nuovi elementi “molto forti”
Come è morta Imane?
Come è morta Imane?
Soltanto l’autopsia potrà svelare come è morta la modella 34enne, test chiave del processo Ruby Ter. Non ancora del tutto chiarita la presenza o meno di sostanze radioattive nel sangue
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Solidarietà totale alla parlamentare grillina (al di là delle idee politiche), vittima di una campagna diffamatoria di rara violenza e volgarità. Nel video porno c'è una donna tatuata e con una voce totalmente diversa
Ikea furti e ricettazione, 10 licenziati
Ikea furti e ricettazione, 10 licenziati
Accade a Corsico, i dipendenti avrebbe venduto a parenti e amici mobili e altro cambiando i codici a barre con il prezzo di bottiglie d'acqua e oggetti di scarso valore. Provvedimenti disciplinari per altri 22
Gli otto italiani vittime del volo ET302
Gli otto italiani vittime del volo ET302
Sono soprattutto volontari di Ong, i nostri connazionali morti nel tragico schianto di questa mattina. Istituita una commissione d’inchiesta, le famiglie avvisate dalla Ethiopian Airlines
Abusi sessuali su minori, in cella anche la madre
Abusi sessuali su minori, in cella anche la madre
Quattro bambini disabili sono stati abusati dalla madre, con la complicità del compagno e di un pregiudicato. vivono in condizioni di degrado indescribivibili. Ora sono stati affidati a una casa.famiglia
"Accertate se Cagnoni è sano di mente"
"Accertate se Cagnoni è sano di mente"
La difesa del dermatologo Ravenna condannato all'ergastolo in promo grado per avere ucciso la moglie Giulia Balestri punta a una perizio peoschiatrica prima dell'appello. Ma sostengono anche la sua innocenza
Pamela sezionata da viva
Pamela sezionata da viva
Orrore in Corte d'Assise, l'ex compagno di cella di Innocent Oseghale rivela le confidenze del nigeriano. "Mentre tagliava una gamba lei si lamentava e le diede una seconda coltellata". Violentata e fatta a pezzi
"Roberta è viva, forse prigioniera"
"Roberta è viva, forse prigioniera"
Il marito di Roberta Ragusa, sparita nel nulla nel 2012, condannato a 20 anni per omicidio è convinto che qualcuno la tenga segregata. Ma i giudici sono certi: lei fuggì di casa e poi fu uccisa