Stop alla Tav, ma le penali? La replica-appello di Esposito

| Il premier in pectore dei grillini, Di Maio, promette: "Una volta al governo bloccheremo i cantieri"

+ Miei preferiti
"Se andremo al Governo bloccheremo la Tav in Val Susa, è nel nostro programma da sempre". Ad affermarlo il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio. "Se dovessimo arrivare al Governo - si è chiesto intervenendo alla festa M5S di Torino - potremmo ancora tollerare di spendere i miliardi in Val Susa quando ci sono i mezzi pubblici che non funzionano e decine di altri interventi utili da fare per la mobilità?". Bloccare la Tav in Val Susa, ha aggiunto, "per recuperare risorse da opere che anche Macron vuole fermare e reinvestirle dove serve". C'è un problema. L'Italia ha firmato una serie di accordi con la Francia, che mom hai mai messo in discussione il tnnel di base, per cui si sta già lavorando, che prevedeono tra l'altro pesanti penali in caso di inadempienza. Chi le pagherà? i grillini? Un quesito rimasto insoluto.
Così ha risposto l'on. dem Stefano Espostio, con un post su Facebook: "
Ieri Luigi DiMaio, scortato dal Sindaco Appendino, è planato su Torino per chiudere la festa del m5s. Nel suo intervento, ha voluto ricordare che in caso di vittoria dei grillini alle prossime elezioni politiche, una dei primi atti che farà sarà bloccare la Torino-Lione. A questa affermazione Appendino ha applaudito convintamente. Per quanto mi riguarda non sono sorpreso, per una forza politica che dispensa messaggi populisti e demagogici il TAV è un tema facile. Sono invece interessato a capire che cosa pensano i rappresentanti delle associazioni di rappresentanza di Torino e del Piemonte che da sempre sostengono l'opportunità della Torino-Lione, di fronte a questo programma elettorale e soprattutto se intendono far arrivare al Sindaco di Torino un messaggio critico rispetto a questa ipotesi.  Non faccio questa richiesta per polemica politica, ma perché conosco le aspettative del nostro sistema economico e di impresa rispetto alle importanti ricadute di questa opera sul nostro territorio. In questi anni il PD ha tenuto la barra dritta, ha difeso gli interessi di questo territorio anche di fronte ai tentativi romani di scipparci le risorse, senza guardare al colore politico del Governo. Ora chiedo a al Dott. Gallina che presiede l'UNIONE INDUSTRIALE, ad Alessandro Cherio per ANCE, a Vincenzo Ilotte presidente CAMERA DI COMMERCIO, a Paolo Alberti, Nicola Scarlatelli e Filippo Provenzano per CNA Torino e Piiemonte, a Maria Luisa Coppa di ASCOM, a Giancarlo Banchieri di CONFESERCENTI, a Dino De Santis si CONFARTIGIANATO, a Giancarlo Gonella di LEGACOOP, a CGIL, CISL e UIL; ritenete utile spiegare ad Appendino che l'alta velocità Torino-Lione è un'opera che può garantire crescita, occupazione e sviluppo per questo territorio, che il Sindaco di TORINO se pensa di rinunciare a quasi 3 miliardi di investimenti dovrebbe spiegarci come pensa, sulla base di quali progetti, di generare le stesse ricadute del TAV. Mi auguro che questa mia sollecitazione non offenda nessuno, compresi i tanti che non ho citato, ma di fronte ad una amministrazione che ha tagliato la cultura, che rischia di perdere i soldi per la METRO2, che non ha una sola idea per il futuro di questa città, sia necessario che le forze produttive, sociali facciano sentire la loro voce, rispettosa ma ferma. Grazie per la vostra attenzione". Aspettiamo le reazioni".
Cronaca
Strage di ragazzi
sfiorata a San Donato Milanese
Strage di ragazzi<br>sfiorata a San Donato Milanese
L’autista senegalese dello scuolabus ha fato fuoco al mezzo: l'intervento dei carabinieri ha permesso ai ragazzi di mettersi in salvo senza conseguenze. L’uomo voleva vendicare le morti in mare di cui accusa Di Maio e Salvini
In manette Marcello De Vito
il grillino contro la corruzione
In manette Marcello De Vito<br>il grillino contro la corruzione
Il presidente del Consiglio Comunale di Roma Capitale è stato arrestato insieme all’avvocato Mazzacapo: avrebbero favorito i progetti del costruttore Parnasi. Indagati altri imprenditori
Nicoletta è stata uccisa
Nicoletta è stata uccisa
Il corpo della giovane siciliana scomparsa domenica scorsa, è stato ritrovato nella notte. A indicarlo la coppia che ha confessato l’omicidio: ancora sconosciuto il movente
Nuova Zelanda, il killer aveva un terzo obiettivo
Nuova Zelanda, il killer aveva un terzo obiettivo
Lo ha rivelato la polizia, mentre nel paese sono iniziati i primi funerali e la premier annuncia un giro di vite dell’intelligence e sulla vendita delle armi
Tutti i misteri di Imane
Tutti i misteri di Imane
La fine della modella 34enne sempre più simile a una spy-story dai contorni inquietanti. L’autopsia cercherà di dare una risposta alla fine, ma se la cautela è tanta, i timori non mancano
“Nuovi elementi
per riaprire il processo Bossetti”
“Nuovi elementi<br>per riaprire il processo Bossetti”
Ezio Denti, consulente investigativo della difesa del muratore di Mapello condannato all’ergastolo per la morte di Yara Gambirasio, racconta di avere in mano nuovi elementi “molto forti”
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Per la seconda volta, la procura di Roma ha richiesto al gip l’archiviazione dell’inchiesta per mancanza di nuovi elementi. Di tutt’altro parere gli avvocati della famiglia Alpi
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Solidarietà totale alla parlamentare grillina (al di là delle idee politiche), vittima di una campagna diffamatoria di rara violenza e volgarità. Nel video porno c'è una donna tatuata e con una voce totalmente diversa
Ikea furti e ricettazione, 10 licenziati
Ikea furti e ricettazione, 10 licenziati
Accade a Corsico, i dipendenti avrebbe venduto a parenti e amici mobili e altro cambiando i codici a barre con il prezzo di bottiglie d'acqua e oggetti di scarso valore. Provvedimenti disciplinari per altri 22
Gli otto italiani vittime del volo ET302
Gli otto italiani vittime del volo ET302
Sono soprattutto volontari di Ong, i nostri connazionali morti nel tragico schianto di questa mattina. Istituita una commissione d’inchiesta, le famiglie avvisate dalla Ethiopian Airlines