"Stregato dalla ragazzina, giusto il carcere"

| Il prof di Roma non è più in isolamento e spera nei domiciliari dopo una piena, liberatoria confessione. "Le mie scuse non bastano, ho tradito tutti". Il suo nuovo compagno di cella è uno stupratore bosniaco. Rapporti sessuali in un'aula

+ Miei preferiti

Il professor Massimo De Angelis. 53 anni, non è più in isolamento. Dopo la confessione liberatoria (“Non riuscivo a staccarmi da quella ragazzina, sono andato persino dallo psichiatra, poi ho tentato il suicidio. Niente. Mi ero innamorato…”. E Poi: “Ho avuto rapporti sessuali con lei i un’aula della scuola, nel pomeriggio, con la scusa delle ripetizioni di latino. In 25 anni di insegnamento non mi era mai successo nulla di simile. E’ stata come una malattia, chiedo scusa alla mia vittima, ai suoi genitori, alla scuola, alla mia famiglia, soprattutto mio figlio di 22 anni che ha detto questa storia sui giornali. Ho tradito yuyyi….sono quasi contento che mi abbiano scoperto, prima che potesse accadere qualcosa di ancor più grave…Ho cancellato in due mesi una via specchiata, non pretendo nemmeno di essere capito. E’ successo quello che non doveva succedere”. 

I pm hanno colto questo atteggiamento di totale remissione, di confessione piena e in apparenza convinta e intanto l’hanno tolto dalla cella d’isolamento, ora la condivide con un giovane bosniaco che ha assistito, senza intervenire, allo stupro di due quattordicenni agganciate su Fb da parte da un suo coetaneo. Niente stringhe delle scarpe, niente coperte, sorveglianza 24 ore su 24 ma adesso sembra più sereno. Considera il carcere come un provvedimento giustificato dai suoi comportamenti, apprezza il lavoro degli agenti della polizia penitenziaria. Lunedì inizierà la vera vita segregata, con i suoi ritmi, i tranquillanti, le visite dei familiari. Presto sarà ai domiciliari, giusto il tempo di verificare sui suoi pc e telefoni se l’episodio del Massimo è un caso isolato o se avesse l’abitudine di circuire le studentesse minorenni. Se l’analisi sarà rassicurante, De Angeliso, sospeso dall’insegnamento e licenziato in tronco, potrà tornare a casa ai domiciliari in attesa del processo. I pm puntano al giudizio immediato. Le indagini sono finit

Cronaca
Studentessa uccisa, stava telefonando alla sorella
Studentessa uccisa, stava telefonando alla sorella
Misterioso delitto a Melbourne, una 21enne rapita, stuprata e pugnalata a morte mentre telefonava alla sorella che ha sentito in diretta il momento in cui è stata aggredita. La polizia: "Forse aggressione sessuale"
Baldini disperato, usano la mia immagine
Baldini disperato, usano la mia immagine
Siti e "giornalisti" hanno diffuso sul web una serie di articoli in cui l'ex spalla di Fiorello annuncia trionfalmente di essersi arricchito con i bitcoin. Ma è una truffa. Lui li ha denunciati alla polizia postale. Senza risultato
"Le donne abusate? Si sono anche divertite"
"Le donne abusate? Si sono anche divertite"
L'ex governatore del Michigan, presidente dell'università omonima, costretto a dimettersi dopo le sorprendenti dichiarazioni sulle atlete abusate dal medico Larry Nassar. "Hanno avuto premi e riconoscimenti"
"Hai fatto sesso con la mia compagna"
"Hai fatto sesso con la mia compagna"
Pista passionale nel sequestro da parte di un marocchino armato di un operaio 45enne di Gavardo, Brescia. I due sono spariti nella notte e li cercano nei boschi zona. Ipotesi delitto-suicidio ma nessuna certezza
Uccide bimbo schiacciandolo nell'auto
Uccide bimbo schiacciandolo nell
Alfie aveva 3 anni e "faceva troppo rumore" durante il viaggio. Il fidanzato della madre per due volte ha spinto indietro il sedile e alla fine lo ha soffocato. La mamma non ha fatto nulla per salvarlo. Rispondono entrambi di omicidio
La falsa storia del povero senzatetto
La falsa storia del povero senzatetto
In tre si erano inventati una storia commovente virale sul web: un barbone aveva donato i suoi ultimi 20 dollari a una donna con l'auto senza benzina. Raccolti 400 mila dollari per aiutarlo. Arrestato per truffa, complici denunciati
Hanno causato 28 fratture al figlio di 4 mesi
Hanno causato 28 fratture al figlio di 4 mesi
Genitori condannati a 8 anni di carcere nel Sussex: avevano picchiato il loro bimbo provocandogli "lesioni spaventose" perché piangeva troppo. Adesso è stato adottato e si sta riprendendo. Le dure parole del giudice
"Il razzismo la paga cara"
"Il razzismo la paga cara"
L'ex ministro del governo Letta, la dottoressa Cecile Kyenge, commenta così la condanna in primo grado del ministro leghista Calderoli che l'aveva definita "un orango". Vincere il razzismo in modo pacifico e legale
L'ombra senza pace della nave Concordia
L
Sette anni fa, alle 21:47 del 13 dicembre 2013, la nave affondò davanti all'Isola del giglio per una manovra sbagliata. Il suo ex capitano, Francesco Schettino, è in carcere da mesi. Legge, fa sport e spera in una riduzione della pena
Regeni, la procura apre un'altra inchiesta
Regeni, la procura apre un
Al centro le pressioni delle autorità egiziane contro il consulente della famiglia Regeni a Il Cairo. Ma l'inchiesta principale, sulla tortura e morte del ricercatore, ancora in alto mare. L'Egitto non collabora