Tennessee, pietà anche dal profondo Sud

| Il governatore repubblicano Haslam libera una 30enne condannata all'ergastolo per avere ucciso un uomo a 16 anni. Era nelle mani del racket. Molte celebrità Usa avevano sostenuto la battaglia per la libertà condizionata

+ Miei preferiti

Il governatore del Tennessee, Bill Haslam, ha concesso uno sconto di pena a una donna che stava scontando una condanna a vita per omicidio, vittima di abusi sessuali da parte del racket, sostenuta da celebrità come Rihanna e Kim Kardashian West.

Il governatore repubblicano, il cui mandato termina tra due settimane, ha scelto di mostrare misericordia all'ormai trentenne Cyntoia Brown rilasciandola il 7 agosto di quest'anno. Brown era stata condannata a vita in prigione per aver ucciso un uomo a 16 anni. Rimarrà sotto osservazione per 10 anni a condizione che non violi nessuna legge statale o federale, abbia un lavoro e partecipi a regolari sessioni di consulenza.

Brown era stata condannata nel 2006 per l'omicidio di un agente immobiliare 43enne di Nashville, Johnny Allen, avvenuto due anni prima. La polizia ha confermato che la giovane ha sparato ad Allen per derubarlo dopo che lui l’aveva “agganciata” in un drive-in di Nashville con l'idea di portarla in un hotel.

Secondo i suoi avvocati, Brown era una vittima del traffico sessuale che non solo temeva per la sua vita, ma non aveva lo stato mentale per essere ritenuta colpevole nell'uccisione, perché la sua condizione psichica era totalmente compromessa dall'abuso di alcol da parte di sua madre mentre era nel grembo materno.

"Cyntoia Brown ha commesso, per sua stessa ammissione, un crimine orribile all'età di 16 anni", ha detto Haslam in una dichiarazione. "Tuttavia, imporre una condanna a vita ad una minorenne che prevede di scontare almeno 51 anni prima ancora di poter ottenere la libertà condizionale è troppo duro, soprattutto alla luce dei passi straordinari che la Brown ha compiuto per ricostruire la sua vita".

Il caso Brown ha attirato l'attenzione da parte dei sostenitori della riforma della giustizia penale, e l'attenzione è aumentata quando il governatore Haslam è entrato nelle sue ultime settimane di mandato. Molte celebrità hanno dato il loro sostegno a Cynthia: "Grazie governatore Haslam", ha twittato Kim Kardashian subito dopo la notizia.

"Sono grata per tutto il sostegno, le preghiere e l'incoraggiamento che ho ricevuto", ha detto Cyntoia Brown. "Serviamo un Dio che sa concedere seconde opportunità e nuovi inizi. Il Signore mi ha tenuto la mano per tutto questo tempo e non ce l'avrei mai fatta senza di lui. Che oggi sia testimonianza della sua grazia salvifica".

La Corte Suprema degli Stati Uniti si è pronunciata contro le condanne a vita senza condizionale per i giovani. Ma lo stato del Tennessee ha sostenuto con successo nei tribunali di grado inferiore che non era in violazione della legge federale perché Brown aveva la possibilità di ottenere la libertà condizionale e di frequentare corsi universitari all'Università di Lipscomb. Il sindaco di Nashville, David Briley, ha elogiato la decisione di Haslam, definendola un "grande giorno per la giustizia sociale e la nostra città". Il senatore dello stato democratico Raumesh Akbari ha riferito che l'annuncio della clemenza ha dimostrato che il Tennessee "può mostrare amore, compassione e misericordia" per le persone che hanno subito un trauma.

 

Cronaca
Catturato il killer del motoscafo
Catturato il killer del motoscafo
Un web designer inglese, ubriaco a bordo del suo motoscafo, ha provocato la morte della ragazza che aveva fianco di notte sul Tamigi. Condannato a 6 anni di carcere, era fuggito in Georgia. I familiari: "Arrogante"
Bendata e con una rosa in mano, la trappola dell'assassina
Bendata e con una rosa in mano, la trappola dell
L'amico credeva di averla invitata a una "festa a sorpresa", organizzata da Stefano Del Bello. Ma era una trappola. Confessa Chiara Alessandri: "Non volevo ucciderla...". Il tatuaggio: "Liberi di sbagliare, liberi di ricominciare"
"Stefania era aggressiva, mi sono difesa"
"Stefania era aggressiva, mi sono difesa"
Chiara Alessandri spiega come ha ucciso Stefania Crotti: "Volevo solo un chiarimento, non ucciderla e non ho bruciato io il corpo". La vittima era ancora viva? Da mesi tentava di incontrarla. I messaggi sulle chat
“Indagate, è stata la mafia del calcio”
“Indagate, è stata la mafia del calcio”
Berenice Schkair, modella ed ex fidanzata di Emiliano Sala, non crede all’ipotesi dell’incidente: “Sarò ancora più chiara fra qualche giorno”. Il punto sulle ricerche e le ipotesi di alcuni esperti
L’aereo di Emiliano Sala svanito nel nulla
L’aereo di Emiliano Sala svanito nel nulla
Il piccolo Piper su cui viaggiava l’attaccante appena acquistato da Cardiff City è svanito dai radar ieri sera, mentre sulla Manica si abbattevano venti e forti piogge. Le autorità: nessuna speranza di trovare sopravvissuti
Spacca la spina dorsale alla sua bimba: morta
Spacca la spina dorsale alla sua bimba: morta
Sotto accusa un cuoco inglese che avrebbe ripetutamente picchiato, sino alla morte, la figliastra di appena 2 anni. Erin è morta in ospedale per lesioni alla testa ma poche settimane prima aveva subito una frattura spinale e a un braccio
"Un burattino nella mani dell'assassina"
"Un burattino nella mani dell
E' disperato Angelo Pezzotta, l'imprenditore che ha portato, bendata con un foulard, Stefania Crotti nelle mani dell'assassina, pure catechista, di Stefania Crotti. "Non me lo perdonerà mai". Sabato i funerali a Gorlago
"La festa è andata bene"
Il piano diabolico per uccidere Stefania
"La festa è andata bene"<br>Il piano diabolico per uccidere Stefania
Uccisa con pinze e martello, la trappola studiata nei dettagli con grande psicologia, il depistaggio maldestro, i tre figli abbandonati al loro destino. Tutto per vendicarsi della donna che si era ripresa il marito. Le chat dopo il delitto
"Martina ancora non sa niente"
"Martina ancora non sa niente"
Il marito di Stefania Crotti: "Ora devo solo pensare a lei, ci faremo aiutare dagli psicologi, quando non è arrivata a casa ci eravamo subiti preoccupati. Stefania non si sarebbe mai allontanata da sua figlia"
Gelosia, odio e disperazione
Così Chiara ha ucciso Stefania
Gelosia, odio e disperazione<br>Così Chiara ha ucciso Stefania
Potrebbe averlo fatto per vendicarsi dell'ex amante che l'aveva scaricata e che voleva ricostruire la sua famiglia. Agguato premeditato, la distruzione del cadavere forse un gesto rituale. La donna già in carcere. C'è un complice?